opinioni

Né belli né buoni, solo poveri

lunedì 25 giugno 2012
di Mario Tiberi

Sono trascorsi svariati mesi da quando, per mero caso fortuito, ebbi modo di ascoltare un'intervista rilasciata a Lilly Gruber da Rossana Rossanda, di ritorno per poche settimane in Italia da Parigi dove ha deciso di stabilirsi per il resto dei suoi giorni.
Tra alcune ammissioni, molte omissioni e giudizi negati o non espressi su fatti e persone di italiche vicende, traspariva chiaro dall'espressione del suo volto la scolpita amarezza per il decadimento complessivo e generalizzato della nostra Penisola e, dal quale, nessun settore delle umane attività sembra essere risparmiato. Non lo ha detto, ma se avesse pronunciato il terribile anatema "Ah, Patria ingrata, non avrai le mie ossa", non mi sarei affatto meravigliato.
Da due delle sue argomentazioni, ho tratto alcune riflessioni e considerazioni personali che mi preme concisamente portare all'attenzione delle lettrici e dei lettori.

I "mala tempora currunt", caratterizzati da un progressivo declino delle condizioni di benessere individuale e collettivo, portano l'uomo odierno a vivere in un quotidiano stato di ansia depressiva per il vorticoso susseguirsi di bisogni ed esigenze alle quali non si riesce a far fronte se non con estrema difficoltà.
Nell' affermazione ormai consueta, "non si arriva più nemmeno alla terza settimana", è racchiuso tutto il dramma dei tanti, troppi connazionali in perenne affanno per l'affitto di casa e le bollette da pagare, per il tempo libero da dedicare alla cura del corpo e alla rigenerazione dello Spirito che libero più non è, per l'elevazione del proprio patrimonio culturale fortemente sentita e forzatamente messa in disparte per carenza di risorse pecuniarie disponibili.
L'angustia, la disperazione, la pungente insoddisfazione della propria condizione esistenziale generano ribellione e odio per il mondo e i suoi abitanti ed è così accecante da non permettere più di distinguere tra chi ci ha procurato del male, tra chi si è dimostrato indifferente e, infine, tra chi ci ha sinceramente amato. Anzi, il più delle volte è proprio contro quest'ultimo che si rivolgono con ferocia gli atti più abietti dell'uomo incattivito perché imbestialito, ossia divenuto fiera.

E' il fallimento della strutturazione giuridica della società e dello Stato di diritto e, di conseguenza, è il fallimento della politica che non sa, o forse non vuole, offrire a coloro che ne dovrebbero beneficiare sistemi economico-finanziario-fiscali equi e solidali, modelli sperimentati di reale e tangibile uguaglianza civile e poi, a coronamento di tutto, categorie concettuali di effettiva costruzione della giustizia sociale che ha funzione di pacificazione delle singole coscienze e delle relazioni interpersonali.
A vedere ciò che ci circonda, sembrerebbe non esserci rimedio a tanto dissesto mentre, forse, un primo tentativo di iniziale soluzione è più vicino di quanto si possa immaginare e sembra sfuggente solo perché non sappiamo guardare oltre la punta del nostro naso o delle nostre scarpe.

E' diffusa la convinzione che la politica sia un'attività complessa e articolata e, in effetti, lo è; ma a complicarla oltre i limiti del consentito è lo spesso inconsulto modo di agire degli operatori della politica stessa. Per farla tornare, da generica attività, ad arte nobile e sovrana è questione di riconsegnare ad essa il taglio e lo stile che le compete: uno stile austero, pacato, raziocinante e finalizzato a perseguire gli interessi generali della collettività.
Quello che non accade oggi, ma dal quale non è più lecito prescindere.

Sono consapevole che le considerazioni che precedono a molti faranno storcere la bocca in segno di disappunto, ad altri susciteranno sentimenti di indifferenza, forse per pochi saranno occasione di riflessione.
Per quei pochi è comunque valsa la pena di scrivere!.

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 dicembre

"Far Web. Odio, bufale, bullismo. Il lato oscuro dei social" nel saggio di Matteo Grandi

Todi Magic Christmas. Tra luci e musica, il Natale dà spettacolo

Lectio Magistralis di Gianrico Carofiglio su "La Ribellione della Bellezza"

Taglio del nastro (arancione) a Palazzo dei Sette per la sede di Cittaslow International

Due incidenti stradali in due giorni

Ad "Arti e Mestieri Expo" vetrina natalizia per i prodotti della Tuscia

L'Istituto Agrario guarda al futuro. Cotarella all'inaugurazione della Cantina Didattica

Il Lions Club per il Merletto Orvietano. Catalogo generale e mostra tematica a Palazzo Coelli

"Sicurezza, Cittadini, Territorio" incontro con il Sottosegretario Bocci

Vetrya Orvieto Basket ospita la Favl per la prima di ritorno

"Prendere a Cuore" per favorire la prevenzione e la riabilitazione dei malati cardiopatici

"Imago VV". A Palazzo Coelli la presentazione del volume di Alberto Satolli

Per Maria Elena

Umbria al vertice del rapporto Istat su servizi prima infanzia

Fondo Beato Giacomo Villa, si conferma anche quest'anno

Open Day all'Istituto Professionale per l'Agricoltura e l'Ambiente "Bruno Marchino"

Precetto militare interforze nella Chiesa Cattedrale di San Lorenzo

Scuola aperta per tutti, l'Istituto "Dalla Chiesa" si mette in vetrina

Sportello UnitusJob, il ponte tra laureati e mondo del lavoro

I progetti presentati al V Premio Simonetta Bastelli esposti alla Mostra Internazionale di Architettura del Paesaggio

Chiuso in entrambe le direzioni il tratto della Strada Statale 685 delle Tre Valli Umbre

"Natale in Musica 2017". Eventi e concerti dal 16 dicembre 2017 al 28 gennaio 2018

Old Rock City Orchestra in gara su "Classic Rock Italia", come votare

"Salva la tua lingua locale", Rita Santinami tra i sette finalisti del concorso

"Tanti Lati Latitanti" al Lea Padovani. Viaggio nelle relazioni con Ale e Franz

Le giornate del merlo

La Zambelli Orvieto lotta, soffre e vince, battendo in trasferta il Club Italia

La Fidapa - Bpw Italy guarda al nuovo anno. A Orvieto, l'Assemblea del Distretto Centro

Trasferta a Villa Giulia per l'Ecomuseo del Paesaggio degli Etruschi

Il fascino nascosto di "Bagnoregio Underground". Conferenza e mostra a Palazzo Alemanni

I Clown di Fellini a "Particolari. Volti e racconti del Natale bagnorese"

Notti sul ghiaccio alla Fonte del Rigombo, si pattina con "Acquapendente On Ice"

"Lavandaia Day" in compagnia della Compagnia delle Lavandaie della Tuscia

Fumo bianco a "Le Crete", cittadini in allerta

Unitus, Beni Culturali restaura il Fonte Battesimale del Duomo di Viterbo

La Zambelli Orvieto assalta la prima posizione ospitando la Teodora Ravenna

Servizi alla sanità. Confindustria conferma presidente Nardi Schultze, Mazzocchini nel direttivo

"Stradabilia (prove tecniche per un festival di artisti di strada)". Musica con Rossella Costa Trio

In attesa di che

Inaugurato il Nucleo Alzheimer, "modello da esportare ed estendere in Umbria"

"Tu sei Bambino!". Doppio concerto per i cori parrocchiali di Montecchio e Guardea

Babbo Natale a Piazza degli Aceri, festa con l'associazione Ciconiaviva

Vetrya: l'Università della Tuscia presenta i lavori del programma "Semestre in Azienda"

Forestale alla discarica. SAO: "Solo vapore acqueo"

Un re folle

Dopo Orvieto, Voyager fa tappa anche a Viterbo

Orvieto e Perugia insieme per la candidatura unitaria della "Spur - Città Etrusche" al Patrimonio Unesco

Tredicesima seduta del consiglio comunale. In otto punti l'ordine del giorno

"Sacro e Profano". Sergio Canonici espone alla Torre dei Monaldeschi

La Nuova Biblioteca Pubblica "Luigi Fumi" si fa salotto per "Le Streghe"

Al Concerto di Natale alla Camera dei Deputati vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma

Giornata di solidarietà per i più piccoli a San Pellegrino di Norcia

"Natale al Fanello". Musica e danza, aspettando Babbo Natale al mercato straordinario

A Orvieto Scalo si inaugura "La Natività dei Giardini"

Sonorità argentine a Palazzo dei Sette, anteprima per "Orvieto Tango Festival"

In mostra a Civitella del Lago due rarissime stampe ritraenti Orvieto e Amelia

"Sfilata e Aperi....Piero (Aperitivo)...e Tanto Altro"

Le labbra, mio Dio, l'aspide

Al Muzi, l'Orvietana ritrova la Clitunno

Raccolta differenziata, Orvieto balza dal 44% del 2014 al 70%