opinioni

C'era una volta... Rita Fini sul nuovo corso di Venti Ascensionali

domenica 22 aprile 2012
di Rita Fini
C'era una volta... Rita Fini sul nuovo corso di Venti Ascensionali

C'era una volta...................... e: cammina, cammina................... queste sono le due espressioni che mi sono venute in mente mentre, questa sera 21 aprile 2012, mi recavo .......... dove? alla Cantina-Teatro o al Teatro-Cantina?
Che sensazioni, nuove, strane, mai provate prima!!! imbrunire di una quasi fredda e nuvolosa sera primaverile. Dalla mia casa, per arrivare al Luogo, devi girare a destra e ti trovi in una strada fiancheggiata da campi, a quest'ora neri, a destra un edificio immerso nel buio con una luce che illumina l'insegna e l'ingresso, non è Cantina, non è Teatro e allora ancora avanti, cammina, cammina, mentre sagome di alberi neri immoti mi guardano passare ed è come si chiedessero: " ma dove va??". Più avanti, sempre alla mia destra, prende corpo un'altra costruzione dall'apparenza poco significante, ma illuminata tutt'intorno, a ben guardare circondata da una corolla di macchine parcheggiate - eccomi sono arrivata. Non si vede un ingresso, non incontro una persona, come una cittadella medioevale, penso, devo cercare il ponte levatoio, la porta d'ingresso, la trovo e mi si schiude una splendida serata tra gente amica, tutti aggraziati al gusto di formaggi, buon pane e gradevolissimo vino, accomunati da uno spettacolo umanissimo, originale, che parla al cuore e alla mente in un giusto miscuglio di sentimenti. Andando via, ri-immergendomi nel buio della notte mi sovviene, avevo iniziato con: c'era una volta...... ma che cosa? Ah, forse il Teatro? Ma che è successo? Ce lo hanno strappato? L'hanno cancellato dalle nostre vite? E no!?!, questa sera ho capito che della nostra vita abbiamo fatto Teatro. Nel buio silenzio, un sorriso mi si è formato in viso ed un Grazie di cuore, è sgorgato nel mio pensiero, a Tutti coloro che hanno fatto sì che questo miracolo si compisse. 

Riflessione dedicata a tutti coloro che si sono impegnati e continuano ad impegnarsi perché la nostra memoria collettiva viva.
rita fini

Commenta su Facebook

Accadeva il 27 maggio