opinioni

Canto di Natale

lunedì 12 dicembre 2011
di Cesare Maoli

La bella notizia: il Centro di salute mentale di Orvieto organizza per il 25 dicembre un ricco pranzo di Natale a Porano, allo scopo di far incontrare festosamente i malati con i medici che li hanno in cura, e inoltre con il personale preposto all'assistenza domiciliare. E' una bella notizia e una lodevole iniziativa, anche perché di questo incontro si sentiva da tempo la necessità. Quale occasione migliore di un banchetto natalizio allietato da musiche e canti tradizionali (così è scritto nella locandina che annuncia l'evento) per rinfrescare nei malati e nei loro familiari (caldamente invitati a intervenire) il ricordo della fisionomia di medici e infermieri? Alcuni di loro, infatti, non hanno l'opportunità di guardare in faccia i loro terapeuti più di tre o quattro volte in un anno: sono i malati più gravi, quelli che hanno perso ogni volontà di curarsi.

Queste persone - chi scrive lo sa, perché ne conosce una che gli sta molto a cuore - non seguono più la terapia farmacologica che potrebbe migliorare il loro rapporto con la realtà e si chiudono in una passività cupa e impenetrabile. Ma a chi gli segnala tale stato di abbandono i medici rispondono che non è corretto procedere a contattarle direttamente, per telefono o con visite domiciliari. Questi malati gravi rispolverano la loro appannata conoscenza delle facce e delle voci dei loro terapeuti solo quando, ogni due, tre o quattro mesi, recuperano dentro di sé quel briciolo di volontà che gli serve per trascinarsi fino all'ambulatorio.

Ben venga allora il banchetto natalizio a riannodare legami e ravvivare dialoghi. Di sicuro le facezie e i convenevoli della festa costituiranno una riserva di energie interiori che permetterà ai sofferenti di contrastare con successo l'angoscia dei mesi futuri. Certo! Supereranno di slancio anche quel fastidioso senso di smarrimento che li coglierà quando, alla prima nevicata, non potranno contare per qualche giorno sulla presenza degli assistenti a domicilio i quali, come avviene ovunque nel mondo civile, saranno costretti a interrompere il proprio servizio per il sopravvenuto rischio di incidenti sulle strade innevate o ghiacciate. E nel caso che qualcuno di questi assistiti viva in un luogo isolato, non usi l'auto e abbia delle necessità urgenti come la spesa alimentare o una visita medica? Ahimé, niente eccezioni: regolamenti interni e tassative consegne impongono lo stop ( e l'assicurazione Inail, obbligatoria per legge? Mistero della fede).

Rallegriamoci tutti, dunque, perché lo spirito filantropico della nostra sanità locale ci fa godere di qualcosa che va ben oltre il dovuto. Oltre la cura, ecco l'abbraccio ecumenico nel nome dell'Amicizia e della Festa. Buon Natale a tutti!

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 luglio

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni