opinioni

Casa a Orvieto

lunedì 24 ottobre 2011
di Giuseppe San Giorgio

C‘ho sempre ma la testa , anzi ce l'ho nel core,

quelle du vecchiette, quella ma la piazza, quelle sotto ‘r sole,

che se encontreno per caso, se saluteno e ‘ncominceno a discore,

oh, quell'O' come state?

Che ve dico, era meglio quann'erimo a le scole!!

Erimo bardasse e anco spensierate,

sempre allegre e sempre ingrifate,

mica com'adesso, che semo vecchie e le cose, ormai so annate!!

Che dite, che so annate, a me gni tanto, ancora me se move!!!!

Si, quello è lo spasmo postmortem, na vorta cell'ho avute nove!!!!

Ma tutto lì, poe quanno ce da move nun se move!!

‘R tu nepote, comm'è annata, casa a Orvieto l'ha più fatta ???

Ma che!! C'eva sto sogno, ma è e stata na disfatta!!

Prima pe trovalla, è stata n'ammazzata,

le prezze cionno avuto na rialzata,

che nun l'arrive manco con na cannonata,

poè l'mutuo, ‘ncancarito e giù ‘artra azzannata,

pe nu parla de tutto ‘l resto,

che poro cocco si nun scappa presto!!!

Le poste pe la macchina, nu le trove manco co'lanternino,

o fae l'abbonamento o parchegge a la stazione e poe pijlie ‘l pulmino,

volemo di de la riccolta, quella differenziata,

a esse giuste , lue è ‘n po' de coccio, oh!! Ma la su regazza è laureata!!!!

nun ce se capisce nulla, manco si legge le struzioni,

cemo perso ‘n giorno a leggele tutte, du cojioni!!!

Si poe finische le buste............De tutte le colori!!!!

Te tocca d'annà a Bardano e a piedi so dolori,

poe te tocca annacce, ‘n giorno soltanto e de mattina,

e si nun ce poe anna quel giorno???? T'attacche a la pensilina!!

La sera si voe fa na passeggiata, si voe vede quarcuno è dura!!

Fae prima a annà, a la Selva de Meana, ed è ‘n'avventura,

ma è più facile che trove più vita, che ce ‘n po' più casino,

che si lo cerche pel Corso lassa perde c'è ‘n problemino,

c'è l'comitato antirumore e a daje spago, l'assesor Marino!!!

E allora dimme tu, vale la pena a spenne tutte quelle sorde,

che poe c'hae tutte ste probleme che mica te le scorde,

che pare de compra casa a S. Lorenzo al Tamburino,

né meglio a Ciconia na casa col giardino!!!

Noe semo vecchie, ce va bene si c'è ‘l silenzio,

che stamo più tranquille, daje è vero!!

Poe sae che te dico, meglio!! Cosi c'abbituamo al cimitero!!!

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"