opinioni

Quello che il PD..., e oltre!

giovedì 20 ottobre 2011
di Mario Tiberi

Perché io non sia tacciato di compiere atti solamente accusatori e non anche di saper prospettare, perché nessuno si possa più permettere di insinuare miei sdoppiamenti di personalità e dunque di gettare fango sulle mie comprovate serietà e rettitudini, perché si intenda finalmente il mio disinteressato "studium" al sevizio di una ritrovata etica pubblica, ripercorro tracce già impresse per ridefinire quello che il PD... si ostina a non comprendere e che, invece, dovrebbe porre in essere.

"Quieta, non movére" è citazione antica, saggia e misurata, ma confonderla con un più moderno "Tout va très bien, Madame la Marquise", illusorio perché intriso di lusinga e di auto-adulazione, assume il sapore dell'immobilismo conservatore nella falsa credenza che meglio di così non si possa operare e che altri migliori non vi siano.

La ristrettezza degli orizzonti, resi sfuocati dai vizi dell'accidia e della superbia, si pone all'origine del morbo endemico di cui è affetto il partito dei miei sogni svaniti, mia croce e mia letizia anche riferendomi a due soavi concittadine commentatrici. La presenza, infatti, di detto partito nelle Istituzioni municipali, per voce di autorevoli esponenti della destra e della manca, è quantomeno evanescente, incerta e nebulosa tanto da poterla qualificare come una opposizione fortemente debole se non, addirittura, innocua. Tale si è conformata a cagione di comportamenti improntati a conseguenzialità incoerente.

Si prenda la vicenda delle presidenze delle commissioni consiliari. Una trentina di giorni orsono, è stato diramato e diffuso pubblicamente un comunicato, a firma del gruppo consiliare del PD, in cui veniva manifestata la volontà di riconsegnare alla maggioranza di centrodestra le funzioni presidenziali delle citate commissioni, ad oggi ancora esercitate da consiglieri della minoranza, ad eccezione di quella di garanzia e controllo che, per Statuto, spetta di diritto alla minoranza stessa.

E' trascorso del tempo e alle parole non sono seguiti i fatti. Orbene, la responsabilità politica della coerenza impone al Capogruppo consiliare del PD di ottenere dai Consiglieri-Presidenti la formalizzazione delle loro immediate dimissioni, da presentarsi magari domani mattina stessa onde evitare, come già accaduto, il reiterarsi delle accuse di essere "attaccati alle poltrone come cozze allo scoglio".

Analoga considerazione, a parti invertite, va espressa per la carica di Presidente del Consiglio Comunale. Come ognuno di Voi ben sa, il vigente vertice municipale è scaturito, agli inizi della presente consiliatura, dalla investitura che di esso ne ha ritagliato confezione il PD di Orvieto, allora partito di maggioranza-opposizione. Investitura perseguita e tenacemente voluta dall'ex Segretario cittadino C.E. Trappolino.
Per inciso, è giusto che si sappia che chi Vi scrive mise esplicitamente in guardia il predetto ex Segretario e lo invitò caldamente a valutare le mosse tattiche di quattro esponenti interni dei quali, a mio giudizio, bisognava diffidare. Il mio ammonente pronostico non era affatto errato, tanto è vero che tre dei quattro hanno già cambiato casacca e il quarto, ritengo, non tarderà di molto a farlo.

Torniamo a noi. Nell'oggi, il quadro numerico di coloro che siedono in Consiglio Comunale è radicalmente mutato per cui, dignità e correttezza politica, vorrebbero che il Presidente si presentasse dimissionario al primo Consiglio utile e chiedesse una sua eventuale rielezione alla maggioranza di cui adesso è parte integrante e qualora, ciò, sia reso possibile dagli ormai palesi ed evidenti contrasti insorti tra Sindaco e Presidente stesso; contrasti dovuti allo scontrarsi non tra due modelli politici, bensì tra due differenti culture civili e tra due differenti stili di vita.

Il primo atto di codesto processo chiarificatore potrebbe e dovrebbe prendere il via, come limpido ed inequivocabile segnale, dalle volontarie dimissioni della Vice-Presidente in quota PD.
Quanto precede, per sgombrare il campo dalla confusione istituzionale nel nome della chiarezza democratica e della necessaria distinzione dei ruoli tra maggioranza e opposizione, sempreché non siano in essere ostative intese occulte. Se così non sarà fatto, il PD continuerà stancamente a parlarsi addosso, producendo solo sterili chiacchiericci, e a scaldare inutilmente le seggiole del Palazzo dei Sette.
Non vi è di bisogno scomodare Sallustio Crispo "...Dum majores disputabant quomodo urbem defendere, iam in illam hostes dilacabant..." o il più conciso Tito Livio "...Dum Romae consulitur, Sagunthum expugnatur...", per comprendere che è giunto il tempo dello "ex verbis ad facta".

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 aprile

Allarme sicurezza, sale in ospedale per una visita e le rubano l'auto

#OrvietoSocialTour. Occhi da top Instagramers per raccontare la grande bellezza

Luci basse per l'Earth Day. Al Colle del Duomo, di notte l'arte si racconta

Il nuovo tour dei Brahmanelporto parte dalla Germania

Modifiche temporanee alla circolazione stradale, il mercato trasloca in Piazza Cahen

Consenso al Pd su sostegno alle frazioni e gestione diretta dei servizi turistici e culturali

Orvieto dice addio ad Enrico Medioli

Festa della Liberazione, le iniziative a Todi per il 25 Aprile

Il Comune di Parrano per la libertà di Gabriele Del Grande

Al via "Il Maggio dei Libri". In Umbria una settantina di iniziative e la presentazione di kit-lettura per bambini

Usl Umbria 2: "Altre cinque strutture hanno superato le verifiche per l'accreditamento"

A scuola di sicurezza, con la Polstrada. Via a un nuovo ciclo di incontri di educazione stradale

In Duomo l'ultimo saluto. Germani: "La città lo ricorderà"

Geotermia. Nogesi: "Assalto alla diligenza con la complicità del postiglione"

Inaugurato il Centro di ricerca e documentazione sulla disabilità

"Aspettando i Pugnaloni 2017", presentazione dei bozzetti al Teatro Boni

Da Bardano al resto dell'Umbria, l'abbassamento delle temperature compromette la produzione agricola

Consap chiede l'istituzione di un presidio di polizia in ospedale

Orvieto4Ever 2017. È "Victory", il tema del concerto-evento con Andrea Bocelli

Pd, macchina organizzativa al lavoro in vista delle primarie

TeMa, lettera aperta di Calcagni al sindaco Germani

Madonna del Fossatello in festa per la 277esima ricorrenza

Buon lavoro al Laboratorio per la Biennale dello Spazio Pubblico

Dramma sulle strade orvietane, muore quarantenne in moto

Escursione guidata alla scoperta delle antiche miniere e fornaci di Vetriolo

Voleva gettarsi dall'Albornoz. Ragazzo orvietano salvato da agente di Polizia

Lotta all'abusivismo. I tassisti orvietani non ci stanno e alzano la voce

Furto nella notte in un'abitazione a Pianlungo. Oro e contanti nel bottino dei malviventi

Servizi migliori a costi più bassi. Avviato dal SII il monitoraggio dei contatori abusivi

Fabro. Dal 23 aprile al 22 maggio "Il Mito di Garibaldi". Mostra storica al Castello di Carnaiola

Svolgimento della "Via Crucis" nel Centro Storico e ad Orvieto Scalo. Indicazioni per la circolazione

La Giunta regionale approva il regolamento per contributi all'attività e all'impiantistica sportiva

Calandrino, Buffalmacco e la giostra del Presidente

Allerona. Mostra fotografica di Ellen Emerson dedicata alla magia dell'albero: 23 aprile - 8 maggio

L'Assessore al Turismo e Commercio Marco Sciarra interviene sulla questione "tassisti abusivi"

Confagricoltura Umbria in prima linea per la sicurezza in agricoltura. A breve l'avvio di nuovi corsi di formazione

Ultime partenze. Si conclude la gestione dei migranti tunisini al centro Caritas di Orvieto

Operazione "Pasqua sicura". Carabinieri in azione, due arresti per tentato furto

Continua la Conferenza programmatica del PD Orvieto. Prossime tappe centrate sull'ascolto dei cittadini

E' ancora possibile studiare e lavorare in democrazia?

Premiate le migliori pizze di Pasqua dell'Orvietano al Palazzo del Gusto

Il PdCI Orvieto su una battuta "infelice" di Fabio Fazio: "Il PdCI e Rifondazione comunista esistono ma Fazio non lo sa perché guarda troppa tv"

"Il Mosaico Risorto. Inediti di Cesare Nebbia tra restauro e valorizzazione". Spazio espositivo a Palazzo Coelli fino al 23 maggio

"Le vie della tessitura" a Palazzo dei Sette. Mostra di artigianato ed arte tessile

Settimana della Cultura. Il Duomo di Orvieto oggetto di una visita organizzata dal Comune di Castel Viscardo

Cordoglio per la scomparsa del collega Marcello Martinelli

Protezione Civile. Sabato 24 aprile ad Orvieto assemblea regionale del Volontariato

Local on line, la forza dell'informazione dal territorio. Al Festival del Giornalismo in corso a Perugia il punto su ruolo, problemi e prospettive delle news locali

Elogio dell'erba verde

Diserbo a raffica? No grazie!

"Non numeri ma persone". Mostra fotografica alla Chiesa di San Rocco

Verso OrvietoComics #2. Una locandina che farà storia

"Abruzzo un anno dopo" mostra fotografica della Protezione Civile di Orvieto

Avviato l'iter partecipativo per definire il Quadro Strategico di Valorizzazione del centro storico

"Il Ruggito dell'Eccellenza Italiana". Alla Tenuta Vitalonga festa in campagna in compagnia delle rosse di Maranello

Porano apre il progetto "Strade Sicure" nei piccoli Comuni della provincia di Terni. Intervista al presidente ACI Bartolini e al vice sindaco Conticelli

Venerdì a San Venanzo "La foresta incantata", spettacolo teatrale di Solidarietà

L'assessore Sciarra: "La legge 12 non prevede l'esclusiva alla partecipazione delle associazioni di categoria". Intanto il coordinamento dei commercianti convoca un'importante assemblea per il prossimo lunedì