opinioni

Una diffusa esigenza di cambiamento

martedì 18 ottobre 2011
di Renato Piscini per ex comitato civico

Il collante più antico ,il tratto di continutà con la società civile per il bene comune sono stati e siamo noi, nella vita pubblica .Apprezzati da tutti ,accentratori di tante anime, sparse e disorientate, per un contributo decisivo nella formazione di una classe dirigente e nella gestione della cosa pubblica per il Bene Comune.Per una società di solidarietà e competitività,senza opportunismi(nel passato) o liberismo sfrenato(ora), chiaramente senza mimetizzarsi e perdersi in altre case (politiche) ,momentaneamente ospitali, o contentarsi di governare sotto tutela(recente).

Siamo sempre stati essenziali e lungimiranti nel dibattito politico,pur essendo minoranza, per risollevare una società scivolata nel buio civile.Consci che ,superata la prima e seconda Repubblica ,si debba dare vita (credito) ad una nuova fase politica ,senza ascari di sorta o sussistenze, non più ostaggi o tollerati, ma protagonisti.
Non più contenitori senza contenuto, partecipazione ,sincerità e coraggio.Nascondere la verità della nostra crisi sarebbe solo una scelta di rassegnazione e sconfitta; segnali negativi che ci riguardano sono la conseguenza di una perdita di credibilità e degradazione nell'ambito del sociale. In questa condizione poco varrebbe ipotizzare qualche precaria e limitata correzione o affidarsi alla memoria del passato;non ci tocca rassicurare noi ma, di rassicurare gli altri con le capacità.Si agita oggi in città una diffusa esigenza di cambiamento , nonostante la recente alternativa alla guida dell'Amministrazione, che ci riguarda da vicino,poichè recepiamo un sistema bloccato ed inerte e sentiamo che non avrebbe sbocchi convincenti se si realizzasse senza di noi,come accade ora.Si tratta di prendere atto della ineguadezza dell'attuale situazione, frutto di contrapposizioni oramai
superate e di errori di governance.Occorre anche la capacità di riconoscere che abbiamo avuto(tutti) la responsabilità di non vedere cosa facesse(nel passato) la nostra classe dirigente e che intendiamo operare una attenzione, in modo da cambiarne modi e atteggiamenti.

Capisco che in politica quando si crea un vuoto c è subito chi lo riempie ,bisogna però intendersi su come e con quali finalità!.Dall'altra non si governa tralasciando la rappresentatività (nella governance) di ampie zone della città,se non della maggior parte.

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"