opinioni

Un “Papa straniero” per il Pd di Orvieto

domenica 12 dicembre 2010
di Paolo Borrello

Dopo aver partecipato a Roma all'importante manifestazione nazionale del Partito Democratico, ho riflettuto sul fatto che esistono alcune analogie tra il Pd di Mariani e il Pd di Bersani. Certo le differenze sono ovviamente notevoli ma alcune analogie sono degne di attenzione, di cui una parte di minore rilievo ed una, invece, di maggior peso.

Le prime:
- gli organi regolarmente eletti, ad esempio la segreteria, contano poco, la segreteria di Bersani è composta soprattutto da giovani, tra cui diverse donne, che in realtà sono per lo più i rappresentanti dei leader più "autorevoli" a livello nazionale e lo stesso sembrerebbe avvenire per la nuova segreteria del Pd di Orvieto;
- Bersani è condizionato nelle sue scelte, pur essendo stato eletto tramite delle primarie, da altri dirigenti e dalle diverse aree politiche presenti all'interno del Pd e la stessa situazione si verifica per Mariani, anche se per la verità i suoi poteri effettivi sono molto più ridotti e non solo perché non è stato eletto tramite delle primarie;
- l'assenza di veri oppositori al gruppo dirigente maggioritario, che siano in grado di affermarsi perché realmente diversi in termini di qualità delle persone e dei progetti.

Ma l'analogia più importante è un'altra.
A livello nazionale il centro destra è in crisi ma non per il ruolo svolto dal Pd, partito che, peraltro, tenendo conto dei sondaggi, è anch'esso interessato, come il Pdl, da una forte riduzione dei consensi fra i potenziali elettori. Ad Orvieto la giunta di centro destra è in evidente difficoltà. E' sufficiente evidenziare due questioni: i problemi del bilancio comunale invece che ridursi sono addirittura aumentati e per quanto concerne la ristrutturazione dell'ex caserma Piave non è stato fatto assolutamente nulla. Ma le difficoltà del centro destra non sono state causate da un'opposizione particolarmente efficace del Pd, le cui difficoltà sono anche maggiori di quelle che contraddistinguono il centro destra.

E sia a livello nazionale che a livello locale, per quanto riguarda il Pd, tale situazione è determinata, a mio avviso, da un motivo principale: la scarsa credibilità del Pd come soggetto politico alternativo al centro destra, scarsa credibilità sia perché i propri dirigenti non adottano comportamenti realmente innovativi rispetto ai comportamenti adottati dal centro destra, sia perché non esiste un progetto di governo effettivamente diverso da quello del centro destra, tramite il quale si affrontino i principali problemi delle rispettive comunità. Vi è una diversità però da tenere presente, a questo proposito: il Pd di Bersani è sottoposto ad una concorrenza piuttosto "pericolosa" da parte di Sinistra ecologia e libertà di Vendola e da parte dell'Italia dei Valori di Di Pietro, ad Orvieto invece le altre componenti del centro sinistra sono caratterizzate anch'esse da difficoltà di non poco conto.

Quale può essere, forse, una delle possibili vie di uscita per il Pd di Orvieto? Potrebbe essere utile dare vita a un piccolo "governo ombra" invece di realizzare una conferenza programmatica che si rivelerà, inevitabilmente, un'iniziativa del tutto rituale e praticamente inutile, governo ombra, composto non solo da iscritti ma anche da elettori del Pd, guidato da un possibile candidato del Pd a Sindaco di Orvieto in occasione delle prossime elezioni comunali, sia che esse si svolgano alla scadenza naturale sia che si svolgano anticipatamente.

E la persona che potrebbe guidare questo governo ombra non può che essere un "Papa straniero" considerando che, al momento, non esistono persone autorevoli e capaci, che risiedano stabilmente ad Orvieto, in grado di risollevare le sorti del Pd e del centro sinistra. Io provo a fare un nome e un cognome, precisando che non lo conosco personalmente e che non so se accetterebbe: Carlo Rognoni, già parlamentare del Pd, attualmente responsabile per questo partito per i problemi della Rai, già consigliere di amministrazione della stessa Rai, giornalista, direttore di "Panorama" quando "Panorama" era l'antagonista de "L'Espresso" tra i settimanali che facevano riferimento alla sinistra italiana. Rognoni ha rapporti con Orvieto soprattutto perché ha una seconda abitazione in una frazione del nostro comune.

Rognoni potrebbe essere affiancato nel governo ombra, che dovrebbe operare in sintonia con il gruppo consiliare, da un massimo di quattro persone impegnate a formulare proposte concrete e credibili, in collaborazione con gruppi di lavoro e consulenti da loro liberamente prescelti, nei seguenti settori: bilancio comunale e riorganizzazione degli uffici del Comune; economia; urbanistica, lavori pubblici e ambiente; cultura, istruzione e servizi sociali. I quattro componenti del governo ombra dovrebbero essere scelti solo in base alle loro competenze specifiche, (sarebbe meglio se fossero soprattutto giovani e donne ma prima di tutto dovrebbero essere importanti le loro capacità).

Se Rognoni non fosse disponibile, comunque, come già ho rilevato, si dovrebbe individuare un "Papa straniero" che abbia però anche una notevole esperienza politica e che non sia solo un "uomo di cultura".

Termino qui, cogliendo l'occasione per augurare a tutti gli orvietani "di buona volontà", ed anche ai direttori dei giornali on line che mi hanno "ospitato" nel corso dell'anno che si va concludendo, un 2011 possibilmente migliore rispetto al 2010, nella consapevolezza che, per fare in modo che ciò si verifichi, non dovremmo attendere "la manna dal cielo" ma dovremmo impegnarci tutti, certamente nei limiti che ci sono concessi dalle nostre potenzialità e nei limiti rappresentati dal contesto in cui ci troviamo ad operare.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 gennaio

Differenziata, la media si attesta al 78,12 per cento. Filiberti: "Non ci fermiamo qui"

Si è casta quando non si ha una solida formazione etica, politica e culturale

Danilo Giulietti relaziona su "Luce e colore". Conferenza ISAO a Palazzo Coelli

"Ricordiamoci di ricordare". Spettacolo al Palazzo Baronale

Pronta la nuova convenzione per l'adesione alla Centrale unica di committenza

Giorno della Memoria, due giorni di eventi per ricordare la Shoah

Nuovo Comitato Uisp Orvieto Mediotevere, Federica Bartolini presidente

Di un Eden

Bandiera Canadese

Allora non esisteva l'Erasmus

La Vetrya Orvieto Basket viene travolta dal Bastia

Lucetta Scaraffia ospite del ritiro mensile del clero della Diocesi di Orvieto-Todi

Una sconfitta, una vittoria e un pareggio per l'Orvieto FC. In settimana esordio per gli Allievi

"Dall'Amiata alla Valle del Tevere: ancora geotermia industriale o un altro sviluppo è possibile?"

Al Mancinelli Ashira Ensemble propone "Un volo leggero...Per rispondere con la vita"

Omaggio alla Catalogna. Musica, letture e mostra per il Giorno della Memoria

Esperti a convegno al Palazzo dei Congressi su "Nuove prospettive in Neonatologia"

L'Unitre Orvieto presenta il secondo quadrimestre di attività

Nasce l'associazione "Orvieto Runners". Tra gli obiettivi, la promozione del Trail Running

Letture e film a scuola per non dimenticare

Design, Verdi, Pissaro e Santa Rosa. La settimana allo Spazio Pensilina

Province, con tagli previsti a rischio blocco servizi al cittadino. Il dossier Upi presentato in Commissione Parlamentare

Terremoto, Rifondazione si appella al Consiglio Regionale: "Riappropriamoci di un intervento autonomo come nel 1997"

Fine settimana da dimenticare per la Cestistica Azzurra Orvieto

Consegnato a Cascia il secondo modulo abitativo provvisorio

"Fermate il pagamento della Tosap: poca comunicazione, cittadini in difficoltà"

Sul ruolo delle associazioni in generale e sulla Val Di Paglia Bene Comune in Particolare. Meglio chiarire

Terzo calanco? Redde rationem nel PD

Dal 12 febbraio a Orvieto il nuovo Corso di qualificazione professionale per sommelier

Imu agricola: il Tar del Lazio non conferma la sospensiva

Servizio idrico: il recupero del deposito cauzionale crea problemi agli utenti. Luciani interroga il sindaco

Ciconia - Umiltà, impegno e lavoro: la strada del successo secondo Francesco Romanini

Truffa dell'incidente alla figlia, anziana ci rimette 600 euro. Indagini a tutto campo

Opere previste dal Consorzio Val di Chiana per la mitigazione del rischio di esondazione del fiume Paglia, argomento su cui riflettere

Cordoglio per la scomparsa dell'agente di Polizia, Lorella Manglaviti

Imu agricola: il Consiglio dei Ministri cambia le altimetrie

Nel "Giorno della Memoria", Augusto Cristofori riceverà la medaglia d'onore della Repubblica

Polizia Provinciale: oltre 7 mila controlli in un anno, ma ora c'è il rischio che tutto svanisca

Orvieto Basket. L'under 19 torna alla vittoria nella trasferta contro Ponte Vecchio

Da Miami all'Azzurra Orvieto, Joanna Harden è pronta a scendere in campo

Altro derby umbro per Zambelli Orvieto che ospita il Trevi

"Il ricordo del gesto eroico di Aldo e Francesca Faina" e proiezione di "Corri ragazzo corri"

L'Istituto d'istruzione superiore scientifico e tecnico presenta il "Progetto formativo d'istituto"

Avvio partenopeo per "Risate & Risotti", poi a Orvieto per San Valentino

Azzurra Ceprini Orvieto – Reyer Venezia, palla a due iniziale al PalaPorano

Letture, flauto e violoncello al Museo delle Terrecotte