opinioni

3.500.000 = (( 3500*3*1*365) - 378.000). Ecco l'espressione che risolve lo squilibrio strutturale del bilancio

sabato 23 ottobre 2010
di Massimo Gnagnarini

3.500.000 = ((3500*3*1*365) - 378.000). Sui "numeri" di Romiti, ovvero la manovra finanziaria approvata dal Consiglio comunale, ho già espresso le ragioni del mio dissenso. Sulle vendite degli immobili per ripianare il deficit già accertato non c'è scelta. Si devono (solo) scalettare tempi e modalità che comunque richiedono perizia di mercato e adeguate azioni di valorizzazione dei beni. Il contrario cioè di quanto sinora fatto a pregiudizio delle gare andate deserte.

Sul riequilibrio strutturale del bilancio, cioè sulla parificazione stabile e duratura tra entrate e uscite, ribadisco tutte le perplessità nei confronti delle misure previste dall'assessore Romiti.

Nel suggerire qui una soluzione alternativa, che peraltro avevo già presentato al tavolo tecnico durante le consultazioni per il riequilibrio di bilancio, essa potrà apparire perfino troppo semplice se rapportata all'enormità di quanto è potuto accadere in questi mesi. Dai timori del commissariamento ai ribaltoni politici, dalle lacrime e sangue per i minacciati tagli dei servizi alla falsa morale del bene della città, ogni soluzione appariva lontana e di natura eccezionale anche in ragione delle "severissime" e "violentissime" reprimende della Corte dei Conti calate e raccontate come una spada di Damocle alla vigilia del voto.

Trucchetti della comunicazione che fanno breccia solo nelle zucche vuote di chi non ha idee e carattere né per il ruolo di governo né per quello di opposizione.

E' arrivato il momento di spiegare il titolo di questo corsivo costituito da una semplice espressione matematica. Essa rappresenta il calcolo delle entrate che il Comune di Orvieto otterrebbe gestendo in proprio i parcheggi.

Si tratta di una soluzione semplice, efficace e facile da applicare.

Il risultato economico atteso espresso in euro corrisponde esattamente al fabbisogno, cioè alla cifra che serve per il riequilibrio strutturale del bilancio, ormai a tutti nota: 3,5 Ml di euro.

(3500) sono i posti macchina, compresi i 200 di nuova realizzazione, che compongono l'intero asset delle soste a pagamento sia al coperto che in superficie.

(3) sono le ore presunte di occupazione media di un posto macchina che, espresso in percentuale, corrisponde a un 20% in linea sia con le stime degli uffici e più prudenziale delle percentuali riscontrate in altre città simili a Orvieto.

(1) euro il prezzo orario della sosta.

(365) i giorni in un anno.

(378.000) sono le spese di gestione calcolate dagli uffici, comprese quelle per ascensore e scale mobili, al netto delle spese per il personale. Non sembra impossibile, infatti, che una decina di persone possano essere produttivamente destinati al servizio attingendo tra le risorse di un organico comunale che scoppia.

Tutto qui? Si, tutto qui. Niente lacrime e sangue, niente ribaltoni, niente colpi d'ascia, niente appelli untuosi al senso civico degli orvietani, nessun brodo di coltura per gli ascari del niente. Solo governo e soluzioni. Una soluzione normale per una città che vuole e deve tornare ad essere normale.

Del resto sulla opportunità di tornare alla gestione diretta dei parcheggi, come di recente hanno fatto altre città anche nella nostra regione, ultima tra queste Bastia Umbra, si era già discusso e inizialmente vi era il favore di tutti i partiti PDL, OL, UDC e Centrosinistra. E' successo che, a un certo punto, fu avanzata l'ipotesi di cederli in concessione dietro corrispettivo anticipato di un macrocanone iniziale per mettere una toppa al buco di bilancio che già si delineava per il 2010.

Era il classico modo di segare il ramo dove stavamo seduti. Prevalsero queste tesi che portarono alla pubblicazione del bando di gara per la concessione che io criticai aspramente e del quale chiesi l'annullamento. La gara andata deserta viene, in questi giorni, ad essere riproposta attraverso procedure a trattativa privata.

Colgo l'occasione per rispondere a qualche lettore che in maniera pertinente ha fatto notare che le posizioni da me espresse non sempre appaiono compatibili con il ruolo assunto dal mio amico e compagno di partito Giorgio Pizzo che, all'interno della coalizione che sostiene il Sindaco, sta svolgendo un magnifico lavoro di raccordo operativo tra esecutivo e uffici. Lavoro peraltro ampiamente riconosciuto e apprezzato dal Sindaco Concina. L'UDC, a Orvieto non è un partito ancora strutturato con propri organi locali. Nonostante ciò per noi valgono almeno due regole fondamentali:

1) Quando si fa parte di una coalizione ci si rimane fino alla fine del suo mandato.

2) I vincoli di coalizione non devono pregiudicare la libertà di critica e di libero confronto senza alcuna prevaricazione di ruoli. Altre concezioni aziendalistiche e monocratiche della vita pubblica non ci appartengono e le lasciamo volentieri all'identità di altri partiti.

Tuttavia, fin tanto che non si costituiranno localmente gli organismi di partito , i cui congressi sono previsti per la primavera prossima, ritengo che le mie esternazioni possano essere interpretate solo come frutto della mia modesta zucca. Resta incidentale pertanto citarmi come esponente dell'UDC già fondatore del partito e membro della sua prima assemblea costituente nazionale e attivo nel suo direttivo provinciale.

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 gennaio

Nel "borgo magico" di Calcata, con Asds Polisportiva Castel Viscardo e Armata Brancaleone

Fermati tre ventenni all'uscita del supermercato con merce appena rubata

On line il primo numero del 2018 del periodico aziendale di informazione sanitaria "Usl Umbria 2 inForma"

All'Unitre riprende il Laboratorio di Pittura guidato da Donato Catamo

Regionali 2018, parte il viaggio di Bigiotti attraverso borghi e bellezze della Tuscia

Lo minaccia con il coltello e gli porta via l'incasso giornaliero

Umbria presente a "Winter School 2018. L'agenda sul futuro della sanità italiana"

Recupero evasione Imu, Orvieto al secondo posto tra i 16 Comuni umbri con oltre 15.000 abitanti

Sporcizia e siringhe vicino alla Casa dell'Acqua di Ciconia

Corsi serali all'Istituto Cardarelli. Un gruppo di alunni a Roma dal ministro Fedeli

"Gli Ebrei sono matti" sul palco del Teatro Boni

"Gli Psicodrammatici" mettono in scena "Il senso di colpa"

Procedura di Via. Sacripanti (Gm): "Questo è Germani, questa è la sinistra che ci governa"

Buono servizio sostitutivo del trasporto scolastico per le scuole dell'infanzia

"Vette in Vista", quando il cinema incontra la montagna

"A 80 anni dalle leggi razziali". La Regione ricorda la tragedia della Shoah

Zeno (Pci): "La città si svuota e il sindaco se ne fa una ragione"

Federalberghi: "Le risorse derivanti dall'imposta di soggiorno siano destinate allo sviluppo del turismo"

Toni e Peppe Servillo tornano al Mancinelli con "La parola canta"

Sostegno a domicilio per anziani e disabili, in pubblicazione i bandi

Assistenza sociale fittizia, le Fiamme Gialle portano alla luce oltre 4 milioni di euro di evaso

Esercitazione tecnico-tattica per i marescialli con specializzazione "Sanità"

Nuova geografia giudiziaria, Montegabbione e Monteleone con Orvieto

Testimonianze al Teatro Concordia per la Giornata della Memoria

"Vino made in biologico". Convegno all'Istituto Agrario "Ciuffelli"

Festa del Tesseramento per l'Associazione Andromeda

Orvieto FC, prima squadra nella tana del Cannara

L'allenatore Matteo Solforati valuta i progressi della Zambelli Orvieto

"Più o meno alle tre" con i Lettori Portatili. Andrej Longo presenta "L'altra madre"

Sabato 28 gennaio casting per il nuovo film di Alice Rohrwacher

Nello scavo della piramide di via Ripa Medici ritrovato il cibo degli Etruschi

Corso di Sociocrazia con Pierre Houben all'Auditorium

Orvieto, Via del Corso

L'Orvietana Rugby vince ancora al De Martino

Olimpieri (IeT): "Con Germani il Comune torna a privatizzare"

Prima seduta del nuovo Consiglio Provinciale, convalida degli eletti e giuramento del presidente

Ad aprile torna la Coppa degli Etruschi

Fabrizio Bentivoglio porta "L'ora di ricevimento" al Teatro Comunale di Todi

Imprese Creative, a disposizione 2,8 milioni di euro. Illustrati i criteri del primo bando regionale

Oltre 400 richieste in due mesi nei punti informativi di Sii, Ati e Assoconsumatori

Promozione turistica, l'Umbria presente per la prima volta all'Holiday World di Dublino

Atletica Libertas Orvieto, tanti gli eventi e le manifestazioni in arrivo nel 2017

Seduta plenaria della Pro Loco per l'approvazione dei bilanci

Prima seduta del consiglio comunale. In quindici punti l'ordine del giorno

Al Teatro Santa Cristina, il recital "...ed ora sono nel vento..."

Sisma, si riunisce comitato istituzionale. Marini: "Massimo supporto a sindaci dall'ufficio speciale ricostruzione"

Studenti in Comune per presentare "Testimoni della Memoria. Il nostro viaggio in Polonia"

Linea ferroviaria Orte-Foligno-Perugia, ripristinate due fermate

Cena a base di solidarietà. Serata speciale organizzata dai ragazzi dell'Oratorio San Filippo Neri e dagli studenti dell'Alberghiero

Donne vittime di violenza, in Regione firmato il protocollo per l'inserimento lavorativo e sociale

Sottoscritto il protocollo d'intesa tra Perugia e Orvieto per l'iscrizione delle Città Etrusche al Patrimonio Unesco

Al Teatro Boni va in scena "L'istruttoria" di Peter Weiss

"Viaggio nell'Operetta". Seconda tappa con Katia Ricciarelli e Andrea Binetti

Iaia Forte al Teatro Boni con "Tony Pagoda. Ritorno in Italia"

Benedizione dei Trattori a Ciconia. Gli agricoltori offrono il frutto del loro lavoro

"Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo". Il vescovo incontra i giornalisti per S.Francesco di Sales

Incontro su "La persecuzione in Europa e i suoi effetti anche a San Venanzo"

Uisp, la squadra Umbria Nuoto master cresce