opinioni

"Il PDCI e il centro sinistra espellano i consiglieri favorevoli alla Giunta Concina": duro dissenso della segreteria provinciale di PRC

mercoledì 20 ottobre 2010

Arrivano le prime reazioni politiche al voto di questa sera in Consiglio comunale a Orvieto, dove, come del resto previsto, si è consumata la "grande alleanza" che da tempo aleggiava nell'aria e che, con i voti favorevoli di Frizza (PD) e Tonelli (PdCI ma oggi, come da lui sottolineato, consigliere autonomo) al riequilibrio del sindaco Concina ha dato robuste ali all'anatra zoppa. Di seguito l'immediato comunicato della segreteria provinciale del PRC di Terni:

"La Federazione Provinciale di Terni del PRC esprime il più profondo dissenso rispetto alle scelte di alcuni esponenti del centro sinistra nel Comune di Orvieto, dove mercoledì 20 ottobre, in occasione del voto sulle linee programmatiche del sindaco Concina, hanno espresso parere favorevole, sancendo di fatto la nascita di una maggioranza per la giunta di centro-destra nella città, di cui è fin troppo facile prevedere un rimpasto.

Nella votazione di mercoledì si poteva consumare la fine di una giunta che per oltre un anno ha scelto di non governare la città, determinando un peggioramento della già delicata situazione economica dell'ente. Il grave comportamento dei consiglieri che hanno deciso di rompere con il centro sinistra e di sostenere Concina, magari con la promessa di un posto al sole, è ormai agli atti; si è determinata una maggioranza formata da PDL, UDC, PDCI; a ciò si aggiunge il voto del presidente del consiglio comunale, eletto nelle liste del PD, nonché la complice assenza del consigliere socialista e la fuga, al momento del voto, di un altro consigliere del PD.

La situazione si dimostra quindi essere tragica ma non seria. In particolare il Consigliere Tonelli, già candidato a sindaco di Orvieto nelle liste del PDCI, ha dimostrato una concezione della coerenza del tutto personale, sostenendo nel corso del dibattito che la sua scelta è supportata dal segretario regionale del PDCI: Giuseppe Mascio.

Prendiamo atto quindi che al PDCI di Orvieto e al suo consigliere, Tonelli, non interessa il contenuto dei programmi, ma di partecipare al governo, secondo la migliore tradizione berlusconiana.
Il PRC ritiene che sia ormai giunta l'ora di fare chiarezza; per questo richiede agli organi provinciali e regionali dei partiti del centro sinistra ed in particolare a quelli del PDCI, di prendere le misure necessarie di espellere i consiglieri resisi complici delle destre, le cui politiche restano, a livello locale come a livello nazionale, le principali cause del disagio sociale ed economico della nostra comunità.

Angelo Morbidoni, Segretario Provinciale PRC Terni

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio