opinioni

Semplici riflessioni sul Consiglio Comunale del 15 febbraio 2010

lunedì 15 febbraio 2010
di a cura di Maurizio Conticelli

Sul metodo e la trasparenza
Le importanti pratiche oggi in discussione - protocollo con Roma e Progetto Orvieto per il futuro - giungono in consiglio completamente criptate: roba mai vista prima, sullo stile dei regolamento che si è dato la RAI per "censurare" alcune importanti trasmissioni televisive prima delle elezioni regionali.
Il regolamento del Consiglio Comunale prevede in effetti la secretazione di atti ed anche dello svolgimento di assemblee, ma laddove ne esistano i presupposti: ripeto, roba mai vista.
A proposito, come mai il sito del consiglio comunale non funziona?

Sul protocollo con Roma
Suggeriamo di rileggere attentamente le scarne ma significative osservazioni di Rossi Doria contenute nella relazione al PRG (vedi paragrafo 4.5 dedicato alle relazioni territoriali, pagg. 23 e 24) consultabili sul sito di ALTRA CITTA' e che per ogni buon fine trascriviamo di seguito:
"...In questa ottica occorre costruire un sistema di relazioni reticolare, che tenga conto dei caratteri della struttura urbana di tutta l'Italia centrale, quella della Regione Umbria, delle province meridionali della Toscana e dell'alto Lazio. Questo sistema di città presenta sicuramente una sua specifica identità che deve essere considerata come una vera e propria risorsa, in cui ogni città fonda la sua peculiarità sulla sua diversità originaria e sulla complementarietà del suo ruolo nella rete con altre città diverse. Il sistema turistico-culturale dell'Italia centrale basa la sua singolarità su queste premesse ed esporta così la sua accreditata immagine, diversa da quella dei grandi centri storici e turistici dell'Italia. Questa potenzialità è attualmente valorizzata solo in parte, ed anzi è in qualche maniera minacciata da impulsi "insostenibili" verso una improbabile e non auspicabile concorrenza con le grandi aree urbane e metropolitane.
L'area di Orvieto esprime due punti deboli di questa potenziale rete.
Da una parte presenta una infrastrutturazione non bene integrata con il sistema Umbro. L'unica relazione è di tipo ombelicale con Todi, lungo la valle del Tevere. Tutte le altre relazioni regionali si svolgono da derivazioni della autostrada, che risulta per i fini di relazione reticolare quali quelli locali prefigurati, più una cesura, una muraglia da superare, che non un incentivo a coprodurre.
Dall'altra parte l'autostrada insieme al fascio ferroviario, si presenta come un sistema tecnologico poderoso, che scavalca e cancella ogni relazione locale per raggiungere la metropoli romana. L'efficienza della relazione è nota, un'ora di treno o di macchina. Se ne percepiscono già i risultati, con la domanda crescente di seconde case, o anche di residenze suburbane, da una parte, con un accentuato pendolarismo verso Roma dall'altro.
Questa relazione genera poi ulteriori ipotesi di satellizzazione del comprensorio orvietano.
L'inserimento in rete nelle realtà del centro Italia dell'area orvietana, così come l'accoglimento e il governo delle relazioni con Roma, non si propongono come alternative incompatibili, ove se ne individuino con chiarezza le complementarietà e sinergie e soprattutto le compatibilità
."

A proposito degli accordi sulla parte urbanistica con la capitale, vi invito a rileggere il testo scaricato da REPORT (RAI 3) dal titolo "I Re di Roma", andata in onda a maggio 2008. Secondo alcuni insigni urbanisti Roma tra pochissimi anni sarà paralizzata a causa dell'enorme espansione urbana determinata dal piano regolatore e soprattutto, dagli accordi di programma, che hanno consentito ai noti palazzinari romani di stravolgere la previsione di nuove centralità (nuovi quartieri dotati di servizi pubblici e privati, di centri direzionali, ecc.), per essere trasformate in banali ed invivibili dormitori. Ciò è potuto accadere per l'abdicazione della Politica in favore delle dinamiche imprenditoriali.

Sul Progetto Orvieto per il futuro
Siamo di fronte ad un mero regolamento che poco ha a che fare con l'altisonante titolo. L'Amministrazione comunale elabori una proposta di bilancio, come ad esempio ha fatto recentemente Orvieto Libera con le sue tesi programmatiche (alcune condivisibili, altra da approfondire o da ribattere), ed apra il confronto.
Riteniamo invece poco produttivo e troppo in stile regime l'approccio al problema.
Speriamo comunque che si raggiungano nobili intese.

Sul PRG.o
Abbiamo tanto scritto, subendo anche le reprimende per la presentazione di una diffida.
Invitiamo allora i Consiglieri a prendere atto che anche in passato abbiamo presentate numerose diffide come gruppo consiliare, a partire dal bilancio 2006 per comprendere le ragioni dei disavanzi, senza peraltro ricevere spiegazioni né tutele per il ruolo svolto; così abbiamo presentato diffide sia a Cimicchi che a Mocio sul mancato avvio della raccolta differenziata e richiesto alla Regione di intraprendere i poteri sostitutivi previsti per legge, come pure abbiamo diffidato l'Amministrazione comunale dall'aggiudicare l'appalto di Via Roma per i contrasti con le norme urbanistiche ecc. Insomma, siamo di fronte ad atti di responsabilità e non di intimidazione.
Piuttosto, vorremmo meglio comprendere i contenuti della missiva che l'ex Consigliere comunale Guido Alberto Taddei avrebbe inviato agli attuali consiglieri denunciando le anomalie con cui sarebbe stata data attuazione al PRG, con particolare riferimento alle zone di nuova espansione. Si tratta di argomenti su cui ALTRA CITTA' si è sempre battuta con fermezza ed intensità, per cui non comprendiamo i suoi riferimenti alla nostra parzialità. Piuttosto, si rammenti il Consigliere Taddei, al quale sono comunque particolarmente riconoscente per il proficuo rapporto di lavoro svolto in stretta collaborazione durante le passate consiliature, che proprio in occasione del dibattito per l'approvazione del PRG nel febbraio 2000, lo invitai ad uscire dall'aula in quanto imprenditore coinvolto nel piano stesso; invito che fu accolto, anche se non mancò di fare dichiarazioni di voto di astensione e di intervenire nel dibattito, rischiando di violare le norme procedurali in materia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 marzo

"Ficulle, Borgo del Belvivere". Progetto aperto, verso l'Ospitalità Diffusa

Al Mancinelli, "Ferite a Morte" di Serena Dandini. Con Lella Costa per dire "No" al femminicidio

"Le Elezioni viste della Rete", gli esiti del seminario all'Unitus

La Fit'n Dance Academy vola a Barcellona per il Campionato Mondiale di Danza

Paparelli al food show "Ciao Italia": "Grande vetrina per le produzioni umbre di qualità"

Vetrya, nuovo contratto con Vodafone Spagna per erogazione servizi mobile payment

Da Allerona Scalo, gli indirizzi pastorali del nuovo parroco

Le more

Le opere di Rita Paola in esposizione al Museo Colle del Duomo

Apertura straordinaria ed eventi in Biblioteca per la Settimana dell'Arte

"Orvieto per Tutti" sul centro storico: "Quale è il progetto?"

"Esercizio in tre atti per ritrovare le ragioni del legame tra luogo e comunità"

Pantano

Al Museo Civico di Zoologia presentazione del libro "Il mio primo grande libro sugli pterosauri"

Nuova seduta per il Consiglio Provinciale. L'ordine del giorno

Torna "Storie Sottobanco", i giovani studenti umbri diventano scrittori e si mettono in gioco

Alluvione, sei anni dopo. Il Comitato 12 Novembre 2012 sollecita interventi

Nessun dietro front su Piazza del Popolo. Aperto il confronto anche sul commercio

Inizia dal Porto Romano di Pagliano, la sensibilizzazione sull'Art Bonus

La soprintendente Margherita Eichberg in visita al Parco di Vulci

"Maremma d'aMare". Al via la quinta fiera delle tradizioni maremmane

L'Asd San Venanzo festeggia mezzo secolo di storia

Orvietana, Fatone spara sui "gufi"

Ingresso gratuito per tutti gli studenti per il docufilm "Pertini. Il Combattente"

A Magione si accendono i motori, driver e scuderie orvietane non stanno a guardare

"Coloriamoci di lilla". Luce accesa sui disturbi del comportamento alimentare

Brunori Sas, sold out la tappa umbra di "A Casa Tutto Bene Tour"

Michel de Montaigne per il secondo incontro dell'Osteria Philo

Alla Casa Laboratorio "Il Cerquosino", torna il progetto Erasmus Plus

Valeria Deanesi pronta al gran finale della Zambelli Orvieto

Il vescovo Benedetto Tuzia visita il Vicariato di San Terenziano

Under 20, seconda giornata del concentramento interregionale

A Villalba la “Sagra della Primavera”

Parlando di una lei

Nuovo team ufficiale Osella, a Fattorini la guida della PA30 V8 Zytek Evo

Ultimi giorni per visitare la mostra "Etruschi à la carte" e una nuova esposizione di carattere archeologico

Spacciavano droga a minorenni, in manette giovani orvietani

Quaresima: la guarigione pericolosa

Operazione Albornoz, tutti i dettagli del blitz

Lavori pubblici, quasi mille imprese iscritte nell'elenco regionale

"Slow life / Slow city. Ambiente, architettura, paesaggi del cibo: le piccole città del buon vivere come modello per le comunità urbane"

Eccidio di Camorena, corteo cittadino e presentazione del libro "Gli uomini di Mussolini"

La droga veniva nascosta nelle batterie, le foto

"Mille giorni di fallimenti politici e di arroganza". Olimpieri (IeT): "Germani alla frutta"

"Respira Parrano", Comune ed Università avviano lo studio aerobiologico dell'aria

Provincia, mobilitazione no tagli. "Niente più risorse per le strade", venerdì iniziativa per le scuole

Marcia per l'Europa, nel 60esimo anniversario dei Trattati di Roma

Bellezza ferita dal sisma, visita alle opere d'arte custodite a Santo Chiodo di Spoleto

Convenzioni tra ospedali, ad Acquapendente due medici specialisti di Orvieto

Riunito il "Tavolo Verde", dai provvedimenti post-sisma forte accelerazione pagamenti Psr

Asd Pm Pertica Orvieto: Vice Campioni Nazionali al campionato italiano a staffetta di pentathlon moderno

Settimana dell'Arte all'Istituto di Istruzione Artistica Classica e Professionale

È @governo.it, bellezza!

Al via la terza edizione del Master per gli "investigatori dell'arte"

Terza edizione per il Festival Nazionale dell'Educazione

"Fiorito è bello". Laboratorio di Primavera alla Biblioteca Ragazzi

Dio

Porano

Ampliata l'offerta di trasporto pubblico tra San Venanzo e Marsciano