opinioni

Fallisce il progetto politico del PD: una caporetto per tutto il centro sinistra

giovedì 19 febbraio 2009
di Danilo Buconi, Coordinatore Sinistra Unitaria per lItalia

Il risultato delle elezioni regionali della Sardegna, oltre a consegnare l'ennesima Regione al centrodestra - dopo il Governo nazionale, il Comune di Roma, il Friuli, la Sicilia, l'Abruzzo - rappresenta l'ennesima occasione per dimostrare tutta l'infondatezza, tutto il fallimento, tutta l'inadeguatezza, del progetto politico del Partito Democratico.

La deriva neocentrista scelta dai suoi leader non solo non ha pagato per il Partito Democratico ma ha di fatto aperto la strada ad una disastrosa "caporetto" dell'intero centro-sinistra, non solo sul piano dei governi, nazionale e locali, ma quel che è peggio nel rapporto con i cittadini, con i suoi elettori, con il suo popolo, quel popolo che con l'Ulivo nel 1996 e con l'Unione nel 2006 aveva sperato in rinnovato processo di rinnovamento e di crescita democratica dell'intero sistema paese.

L'esperienza del PD è fallita, come è fallita qualsiasi possibilità di un PD maggioritario nel paese senza un accordo programmatico chiaro e forte con la sinistra: se ne facciano tutti una ragione, ci si fermi a respirare una settimana e poi si dia la scossa e si rimetta in marcia il cammino di una coalizione di centrosinistra (senza trattino, possibilmente!) in grado di parlare al Paese, di analizzare il vero volto e le vere ragioni della crisi economica che sta attanagliando milioni di famiglie, di rappresentare le ragione (ripeto, le ragioni, non gli interessi) del suo popolo di riferimento.

Serve una sveglia per tutti, ovviamente, non solo per il Partito Democratico ma anche per la Sinistra, tutta; una sveglia che parta da una nuova concezione del sistema paese, del sistema Italia, tutta fondata sui principi fondamentali della nostra Costituzione repubblicana, oggi più che mai attualmente valida. La crisi economica che investe le famiglie deve essere la priorità delle priorità e deve essere affrontata a viso aperto con il coraggio di proporre scelte concrete forti, anche dirompenti, se vogliamo persino innovative, rispetto alla cultura caratterizzante del centrosinistra e della sinistra stessa.

Due percorsi paralleli devono incamminarsi verso il futuro, uno ad effetto immediato (volto a restituire potere d'acquisto e sicurezza economica e sociale alle famiglie in condizioni di maggior disagio) ed uno di più lungo periodo e di prospettiva istituzionale oltre che economica e sociale.
Per l'immediato, occorre reperire risorse per un valore di almeno 30 miliardi di euro, da investire nell'arco di 18 mesi nella redistribuzione sociale del reddito (pensioni minime non inferiori a 700 euro mensili, riduzione di 3 punti percentuali del prelievo fiscale ai redditi inferiori ai 20.000 euro annui pro-capite, rimodulazione delle imposizioni Iva in favore dei generi di prima necessità per le famiglie) e nello stimolo dell'economia produttiva, a partire da quella infrastrutturale e ambientale (miglioramento della rete viabile esistente, potenziamento dei trasporti urbani ed extraurbani su ferro, avvio di politiche energetiche alternative legati al solare e all'eolico), settori nei quale l'Italia vanta un ritardo abissale che le costa un ulteriore aggravio di costi sociali.

Come far giungere al sistema 30 miliardi di euro freschi? Qualche idea potrebbe essere di stimolo.

Un taglio delle spese di Parlamento, Regioni, Province, Comuni ed enti di secondo livello troppo spesso più utili alla politica che ai bisogni reali dei cittadini, a partire da emolumenti e indennità di parlamentari e amministratori, potrebbe fruttare - nell'arco di un anno e mezzo almeno 7 miliardi di euro.
Un migliore controllo della spesa sostenuta per la pubblica amministrazione, a partire da un drastico taglio delle figure dirigenziali sia nel numero che nei costi, dal blocco delle assunzioni nel pubblico impiego per almeno due anni (sostenuto da una equa ripartizione e riorganizzazione del personale in essere), dall'attivazione di un piano straordinario di risparmi di gestione su acquisti, utenze di servizi e di tecnologie, dalla riorganizzazione della Polizia Municipale dei comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti attraverso l'unificazione della stessa alla Polizia Locale delle Province nonché una drastica riduzione del ricorso alle consulenze esterne, potrebbe portare nelle casse dello Stato non meno di 8 miliardi di euro nel periodo preso in esame.

Un miliardo di euro potrebbe tranquillamente arrivare da una politica internazionale esattamente opposta a quella fino ad oggi condotta da tutti i governi, ossia riduzione della presenza militare all'estero.
Dalla sottoscrizione di un nuovo accordo con gli istituti di credito in materia di mutui alle famiglie e di prestiti alla piccola e media impresa potrebbero emergere 2-3 miliardi di euro.
5 miliardi di euro potrebbero invece essere reperiti, nell'arco di un anno e mezzo, con una tassazione straordinaria di tabacchi ed alcolici, misura - questa - utile non solo sul piano economico ma anche sotto il profilo della salute, in particolare di giovani e donne, nel lungo periodo.
I restanti 6 miliardi di euro, infine, potrebbero tranquillamente essere recuperati attraverso la partecipazione a progetti strutturali cofinanziati dalla Comunità Europea.

Fin qui, dunque, gli interventi più contingenti, di natura pressoché integralmente economica e finanziaria.
A quanto sopra occorre affiancare poi - come già detto - la definizione di un piano di riforme strutturali di respiro medio-lungo sul piano costituzionale in grado di riformare l'architettura dello Stato per riavvicinare lo stesso ai cittadini attraverso un percorso aperto di confronto democratico e sociale.
In questo contesto, non può non essere inserito, prima di altro, lo snellimento definitivo del sistema politico istituzionale ad ogni livello, dando forza al sistema elettivo per la scelta dei rappresentanti istituzionali e razionalizzando processi e percorsi attraverso l'affermazione dello schema Stato - Dipartimenti regionali - Province - Comuni.

Punti salienti della riforma, quindi, la riduzione di un terzo del numero dei parlamentari accostata ad una diversificazione di competenza tra i due rami del Parlamento capace di investire parallelamente su una più vasta gamma di problematiche; la creazione dei Dipartimenti regionali in luogo delle attuali Regioni, definita in parallelo alla riduzione del numero delle Province alle originarie 92, alla riduzione del numero dei consiglieri regionali e provinciali ed alla applicazione piena della riforma del Titolo V della Costituzione per la parte che concerne il trasferimento di competenze dalle Regioni alle Province; l'accorpamento territoriale e istituzionale dei Comuni con popolazione inferiore a 1.000 abitanti con una contestuale riorganizzazione dei Consigli e degli eletti; la ridefinizione delle caratteristiche giuridiche per la definizione delle Comunità Montane (rivolte ai comuni altitudine sul livello del mare non inferiore ai 600 metri) e delle Unioni di Comuni, destinate facoltativamente ai Comuni non ricadenti per altitudine all'interno delle Comunità Montane.

Senza dimenticare, una profonda riorganizzazione e ridimensionamento dell'intera struttura burocratica fatta di quella boscaglia di enti, sub-enti, agenzie ed ambiti territoriali che gestiscono oggi gran parte del sistema pubblico senza mai passare per il democratico giudizio degli elettori.

Su questi punti, economici e istituzionali, dovranno misurarsi Pd e Sinistra tra loro e, soprattutto, con i cittadini e su questo crinale si misurerà - volenti o dolenti - il futuro del centrosinistra e la sua capacità di aggregazione politica, sociale e culturale dei cittadini.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 dicembre

"Concerto di Natale" nel Castello Boncompagni Ludovisi di Trevinano

Orvieto Fc, c'è il big match contro la capolista Gadtch

Pallavolo Zambelli Day al PalaPapini di Ciconia

Sesto video per Francesco Barberini. Alla scoperta del Lago Trasimeno

La Corte dei Conti accoglie il ricorso del Comune. Gnagnarini: "Un successo per rilanciare Orvieto"

Una notte al cinema con i Fiori Neri. In rotazione il singolo "Tutti i giorni è Natale"

Provincia verso le elezioni, c'è il termine per la presentazione delle liste

Sacchetti per l'organico in distribuzione. Orvieto per Tutti: "Perchè a Bardano?"

Casa di Riposo San Giuseppe, ritardi nel pagamento degli stipendi. Botta e risposta tra Fp Cgil e Comune

I giovani e il futuro, prorogata fino al 16 gennaio la mostra della Croce Rossa Italiana

Alla maniera di

Le difficoltà delle sale cinematografiche in Umbria dopo il terremoto

La voglia di un'anima

Un rosseggiare

Carcere, l'Usl chiude la mensa agenti. Il Sappe si rivolge al provveditore

Senso unico alternato sulla provinciale 71, cambiano gli orari del trasporto scolastico

Notte Bianca d'Inverno, trentadue appuntamenti in attesa del Natale

Percorso educativo di accoglienza ed integrazione a favore dei migranti ospitati nel territorio

Al Csco incontro su "Cellule staminali tra scienza, pseudoscienza ed etica"

Ricostruzione post sisma, riunione del comitato istituzionale. Circa 12mila, le verifiche fast

Non lo specchio, per favore

Molto di me

Sì della giunta alla riqualificazione delle strutture di Piazza della Pace

Grande sporco, piccola spazzatrice. Parte la sperimentazione nei vicoli del centro storico

Nuovi allestimenti per "Porano nel Presepe". Il ricavato all'associazione "3.36 per Barbara & Matteo"

La Natività a Orvieto. Fino all'8 gennaio sulla Rupe tredici interpretazioni della tradizione del presepio

"Il Fanum Voltumnae e i santuari comunitari dell'Italia Antica". Da venerdì a domenica Convegno internazionale di studi

Giullarate. Dopo le aste andate deserte le 10 cose che il comune di Orvieto proverà a vendere per risanare il Bilancio

Shopping natalizio. Gratis il parcheggio a Orvieto dalle 16 alle 20 nei posti a striscia blu

Progetto "Una buona vita da cani" per contrastare l'abbandono dei cani e favorire le adozioni

Il Progetto "Una buona vita da Cani"

Adeguamento delle tariffe per la rimozione e custodia dei veicoli

Mercati su aree pubbliche nella settimana che precede il Natale, disciplina del commercio

In pubblicazione il quinto avviso d'asta pubblica per l'alienazione del Mattatoio Comunale

Bando per l'alienazione dei locali di proprietà comunale situati in piazza della Repubblica

Consegna dei riconoscimenti alla Protezione Civile e agli studenti dell'Alberghiero per il lavoro svolto il Liguria

"Due dozzine di rose scarlatte". La commedia brillante in scena al Mancinelli

Presentate le opere di approvvigionamento idropotabile realizzate da ATI4 Umbria nell'Orvietano

ATI4, gli interventi nell'Orvietano

Screening per la prevenzione e la salute del cavo orale. Pochi i bambini visitati. Proroga al 31 gennaio 2012

Maxiprofessionista del furto arrestato grazie a un'indagine condotta dalla Polstrada di Orvieto

A Porano Pranzo di Natale organizzato dal Centro di Salute Mentale della ASL 4 di Orvieto

"IKHIWA" organizza il mercatino del libro e oggetti vari all'Atrio del Palazzo dei Sette

JINGLE PARTY- La Grande Festa di Radio Orvieto Web al Maracuja

L'Anpi di Terni sui terribili fatti di Firenze

Un atto di indirizzo del Consiglio comunale per la valorizzazione del patrimonio pubblico del centro storico di Orvieto. Lo propongono i capigruppo di centro sinistra

Ancora congelate le dimissioni del vice sindaco Rosmini. Dura presa di posizione dei gruppi di centro sinistra verso il Sindaco che perde i pezzi e non rappresenta più i suoi elettori

La grande Roma dei Tarquini tema del XVI Convegno Internazionale di Storia e Archeologhia dell'Etruria

A Palazzo Soliano mostra fotografica "Orvieto 1964-1970 anni di bronzo. Le porte di Emilio Greco". Inaugurazione sabato 19 dicembre nell'ambito di Altro Modo

Per il Gala Five un 2-2 contro il Foligno.

Condanna del vile gesto e solidarietà al parroco dal PD di Ficulle

Ristorante Pizzeria "La Taverna dell'Etrusco" e Bar "Il Sant'Andrea". Menù speciali e Cenone di San Silvestro a ritmo di jazz e di blues

Perché alcuni consiglieri PD hanno votato contro la mozione sul testamento biologico

Scossa di terremoto. Trema l'Umbria

Terremoto ad Orvieto: Santelli "Nessun danno a persone o cose"

Terremoto, l'Assessore regionale Riommi nelle zone colpite dal sisma "Scossa con pochi danni"

Terremoto: chiuso il centro storico di Spina. Lorenzetti apre sala operativa regionale

Distrutta la targa di Radio Orvieto Web

Franco Crociani non ha ucciso Sauro Mencarelli. La sentenza della Corte d'Appello d'Assise chiude la storia di Acqualoreto

Pendolari-Frecciarossa: 8 a 34. Ma i pendolari della Roma-Firenze si fanno sentire!

Gala Lirico del Centro di perfezionamento "Placido Domingo" di Valencia al Ridotto del Teatro Mancinelli

L'Eurostar delle 20,15 fermerà ad Orvieto

Anno Internazionale dell'Astronomia. Venerdì a Bagnoregio proiezione del film di Liliana Cavani "Galileo"

Il profano tempo dell'Avvento. Dai destini del pianeta a quelli della Regione Umbria

Respinte le mozioni su testamento biologico e istituzione di un registro telematico delle dichiarazioni anticipate di trattamenti sanitari. Il dibattito consiliare

Approvata la mozione Tonelli sulla ripubblicizzazione dell’acqua

Siti "violenti", il Governo punta al controllo. Giusto regolare i contenuti prodotti dagli utenti, ma si colmi il vuoto legislativo che riguarda i giornali online

La Scuola di Musica Luigi Mancinelli e la Compagnia Poranese insieme in un doppio spettacolo dedicato ad 'Alice nel paese delle meraviglie'. Sabato a Porano, domenica ad Orvieto

Commercio e varchi elettronici: clima più disteso. Tutti al lavoro dopo il convegno DS e l'incontro con il sindaco Mocio

Marino Moretti alla Galleria Zerotre di Orvieto. Ceramiche e disegni per CROMATERIA

Successo e consensi per il 'Gran Galà Città di Orvieto'

Presentato il catalogo regionale del Museo Faina. L'assessore Rometti: la cultura come risorsa economica

Organici carenti presso i circoli stradali della Provincia. Lo evidenzia in un'interrogazione il capogruppo provinciale SDI Marinelli

Accolta con successo a Palazzo Rospigliosi di Roma la presentazione del prodotto turistico della provincia di Terni

Europa - Rwanda: la scuola primaria di Sferracavallo partecipa al progetto con un mercatino natalizio di solidarietà. Sabato in Piazza Olona a partire dalle 15,30

Giovani e associazionismo in Umbria: scarsa la motivazione per una cittadinanza attiva. Emerge da una ricerca a livello europeo

I risultati a livello europeo

Ospedale senza pace: oltre alle deficienze di ordine sanitario la lotta politica per i primariati. Lo segnala Alleanza Nazionale

Finanziaria e coppie di fatto: 'Se l'ideologia prevale sulla ragione'

Torna domenica il 'Mercatino sotto l'albero' a Porano

Mobilità alternativa: soddisfazione del sindaco Mocio dopo l'incontro con le categorie. Altri incontri per non frammentare i problemi

La proposta complessiva: le linee d'intervento per il centro storico

Cara Orvieto... da 'Orvietato Sporgersi' lettera aperta alla Città