opinioni

L'eterno fascino del cineforum. Il martedì e il giovedì alla libreria "Parole ribelli"

sabato 12 luglio 2008
di Carlo Mazzoni
Essendo uno dei "pochissimi organizzatori", mi vergogno un pò a fare uno squallidissimo eppur sentito spot all'iniziativa, ma tant'è... Giovedì scorso, nel poco conosciuto retro dell' "altra" libreria orvietana, "Parole Ribelli", recente crocevìa di quanti cercano libri non facilmente rintracciabili altrove, si è svolta la prima di una serie di sei serate (il martedì e il giovedì) dedicate ai "corti", ormai diffusissimo e a volte artisticamente sottovalutato angolo della creatività cinematografica. In queste occasioni verranno trasmessi alcuni dei corti tratti dalle precedenti edizioni di quella iniziativa di acclarato e sempre maggiore successo che va sotto il nome di "ORVIETO CORTO FEST", organizzato ogni anno dal circolo ARCI di Orvieto, e precisamente dalla cosiddetta "Armata Brancaleone"... Come accade spesso per le iniziative di successo, vi è un momento in cui qualcuno azzarda l'idea di una edizione estiva , idea che però probabilmente non avremmo mai avuto se non ci fossimo incontrati con un angolo culturale cittadino che ci ha fatto tornare alla memoria quei vecchi cineforum di indubbio fascino, ormai praticamente estinti. Perdipiù nel nostro caso c'è un qualcosa che rende oltremodo interessante l'iniziativa... l'atmosfera culturale di una libreria diversa dalle altre, il piccolo spazio all'aperto retrostante, le non molte sedie che, ebbene sì, danno un tocco vagamente snobistico all'evento... il tutto unito a una sfacciata sfida ad eventi collaterali molto più pubblicizzati... Ebbene tutto ciò ha dato vita a una prima serata in cui eravamo una decina di persone, non di più... ma tutte uscite soddisfatte nella loro convinzione di aver vissuto una serata...diversa ...in un vecchio "nuovo" cineforum. Giovedì scorso avevamo la concorrenza spietata della FESTA DEMOCRATICA, che prevedeva tra l'altro una serata "de Andrè" con i bravissimi ALTROCANTO, ma dalla prossima settimana speriamo di essere più fortunati, non tanto perchè vogliamo più persone (ovvio che non è questo lo spirito dell'iniziativa, come testimonia il piccolo spazio scelto), ma perchè fermamente convinti che qualcosa di culturalmente vibrante avviene in quel semisconosciuto retrobottega... Se poi qualcuno non gradirà... credete (e perdonate la citazione "manzoniana") che non s'è fatto apposta...

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 dicembre

Auguri in versi di Buone Feste dall'Unitre Orvieto

La sabbia, amore mio

I cigni

Noi ci svegliammo piangendo

Tra democrazia e demagogia

Zambelli Orvieto sensazionale, batte Ravenna ed è prima

L'Orvietana vince col Clitunno e mantiene il passo

Lucio Dragoni è il nuovo allenatore giallorosso. "Uomo di calcio e Maestro di calcio"

Con le corde, dentro il Pozzo della Cava, per il nuovo presepe-evento: "I Quaranta Giorni"

Sisma, firmata la convenzione Regione-Comuni. Si avvia l'Ufficio speciale per la ricostruzione

Ammissione ai collegi del mondo unito, riaperto il bando selezioneper gli studenti dei Comuni colpiti dal sisma

Castello di Alviano aperto per le feste. Visite al maniero e ai musei che ospita

Uisp Orvieto Medio Tevere, elogio ai giovani ambasciatori dello sport orvietano

L'Avis dona fondi per acquistare uno scuolabus per i bambini di Preci

A Perugia incontro pubblico su fare libri e lettori

Cespuglio di more

Verso le elezioni, due candidati per la presidenza. Tre liste per il consiglio provinciale

Ascensori di Via Ripa Medici in manutenzione, navetta sostitutiva fino a venerdì

I Borghi più belli dell'Umbria discutono di temi e progetti di sviluppo turistico

Lo Sportello del Consumatore, riflessioni su presente e futuro del servizio

La TeMa si aggiudica il bando Psr per sviluppo e commercializzazione del turismo

"Capodanno in Famiglia" al Santuario dell'Amore Misericordioso

L'Università della Tuscia è il primo Ateneo statale del Lazio e il settimo del Centro Italia per la qualità della ricerca