opinioni

Elezioni 2008: certezze, sorprese, aspettative

giovedì 17 aprile 2008
di Roberto Abatematteo - Azione Giovani Orvieto
Le elezioni del 13 e 14 aprile hanno di fatto segnato la fine di un ciclo politico che si protraeva in Italia da ormai oltre mezzo secolo. Un ciclo caratterizzato da un a frammentazione partitica esasperata, programmi di governo discontinui, spesso pieni di sovrapposizioni, incongruenze e lotte intestine alle coalizioni. Una delle prime cause della mala amministrazione in Italia infatti è addossabile al numero troppo elevato di partiti, ognuno dei quali pretende di essere il portavoce assoluto dei reali bisogni della cittadinanza, e che troppo spesso, anche con percentuali elettorali irrisorie, determina il declino di un governo. A questo si aggiunga una disciplina dei finanziamenti ai partiti decisamente scadente, che favorisce la frammentazione politica e lo sperpero di risorse pubbliche (cfr. Mattarella “Le regole dell’onestà”). Ora, alla luce del risultato elettorale di quest’anno, ci sono alcune considerazioni che possono essere fatte relativamente alle certezze, le sorprese e le aspettative che le urne hanno fatto sorgere. Innanzitutto, Berlusconi è una certezza. È lui l’uomo forte della politica italiana, è inutile negarlo, volenti o nolenti (e anche a destra di “nolenti” ce ne sono svariati). Con una vantaggio di quasi dieci punti sia alla Camera che al Senato, ha riportato una vittoria schiacciante, e a tratti imbarazzante, nei confronti del Partito Democratico di Veltroni. Imbarazzante perché stando alle affermazioni fatte nei giorni immediatamente precedenti il voto dai giornali vicini alla sinistra, dallo stesso Walter Veltroni, e dai vari personaggi che gravitano intorno al nuovo colosso politico, la vittoria del Partito Democratico era una cosa quasi certa. Berlusconi non avrebbe retto l’urto con l’elettorato, nonostante la propria carismatica presenza e le alleanze strategiche. E invece, il Pd si attesta su percentuali ben al di sotto delle aspettative, vuoi per il fallimentare governo Prodi, vuoi per l’incapacità da parte della sinistra moderata di toccare le corde giuste in campagna elettorale, fatto sta che nessuno in casa Walter si aspettava una simile fine. C’è poi la sorpresa: la totale inesistenza de L’Arcobaleno, e conseguentemente dell’ala massimalista della sinistra italiana, e la crescita senza precedenti della Lega Nord. Al termine del lungo calvario elettorale, per la coalizione di estrema sinistra si riscontrano percentuali che oscillano tra il 3% e il 3,2%. Tra l’altro la sinistra radicale perde voti proprio tra i più giovani, alla Camera, dove possono votare tutti i cittadini che abbiano compiuto 18 anni. Questo è sintomatico dell’allontanamento del comunismo italiano da quelle che sono le reali esigenze della gente, degli operai e delle classi più deboli, tanto che una parte decisamente interessante dal punto di vista statistico degli elettori della sinistra radicale, ha dato il proprio voto proprio alla Lega Nord (dati forniti dall’università di Milano). I tentativi di giustificare un simile disastro (perché di disastro si parla) addossando la colpa alla teoria del “voto utile” sbandierata da destra e sinistra prima delle elezioni, non regge. Perché la maggior parte di quei voti “persi” in realtà sono rimasti, solo che si sono spostati, da un lato verso il Pd (naturale bacino d’utenza alternativo per la lotta anti-Berlusconi), e dall’altro verso le frange più radicali della destra parlamentare, che lottano contro l’immigrazione, la droga, l’evasione fiscale e a favore di riforme istituzionali di natura federale. Berlusconi ha vinto in maniera inequivocabile ed assoluta, gettando le basi per un nuovo sistema politico bipolare, dove sono due i grandi partiti che reggono le sorti del Paese: PdL e Pd. Potrà piacere oppure no, ma si tratta sicuramente di una semplificazione che renderà più semplice l’attività dell’esecutivo, con tempi decisionali più rapidi e meno conflitti interni. È vero che si perdono molte delle tradizioni ideologiche della politica italiana, ma è anche vero che a causa dei troppi e continui conflitti fra partiti il sistema istituzionale italiano ha spesso disatteso i propri impegni. Infine le aspettative. Beh, queste sono molte, troppe forse, dal risanamento dell’economia nazionale alla riduzione del deficit, passando per l’abbassamento del costo della vita, l’aumento degli stipendi fissi, la costruzione delle infrastrutture necessarie allo sviluppo del meridione, la risoluzione del problema precariato ecc ecc. Il neo presidente ci riuscirà? Non possiamo dirlo, ma certamente dispone di tutte le possibilità per farcela, almeno in teoria: una maggioranza parlamentare schiacciante, l’appoggio di buona parte degli italiani e un programma di governo condiviso da tutti gli alleati. Questa inoltre sarà l’ultima avventura elettorale e politica per Silvio Berlusconi, e deve quindi riuscire a mantenere le proprie promesse elettorali, rispettando il programma di governo, in maniera tale da farsi ricordare non solo come grande imprenditore, multimilionario e emblema del “conflitto di interessi” italiano, ma anche come un buon politico. È anche vero però che ultimamente (dopo continui ringiovanimenti e nuove folte e nerissime chiome) in molti cominciano a pensare che il Berlusconi nazionale calcherà le scene con la spada in pugno fino al giorno dell’adunanza, finché “ne resterà soltanto uno”. Fatto sta che il tempo passa anche per lui, e deve quindi dimostrare di avere le capacità per fare il bene dell’Italia, in nome di tutti quelli che hanno ancora una volta avuto fiducia in lui.
Pubblicato da Mr.No il 18 aprile 2008 alle ore 14:29
Da elettore del centro sinistra non posso essere certo soddisfatto per l'esito del voto, ma mi sento di poter concordare con lei riguardo la positivit della epurazione parlamentare di numerosi partiti e partitini di ambo gli schieramenti.
Un commentatore televisivi ha detto che l'elettorato ha fatto con il proprio voto quella riforma che i partiti non riuscivano (o non volevano) fare...
Da avversario politico anche lei dar atto al PD ed a Veltroni di aver avuto il coraggio di svincolarsi da quella parte politica sinistro-mastelliana che si era pi volte rivelata inaffidabile e di aver posto cos le basi per questa epocale "rivoluzione democratica".

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 aprile

Allarme sicurezza, sale in ospedale per una visita e le rubano l'auto

#OrvietoSocialTour. Occhi da top Instagramers per raccontare la grande bellezza

Luci basse per l'Earth Day. Al Colle del Duomo, di notte l'arte si racconta

Il nuovo tour dei Brahmanelporto parte dalla Germania

Modifiche temporanee alla circolazione stradale, il mercato trasloca in Piazza Cahen

Consenso al Pd su sostegno alle frazioni e gestione diretta dei servizi turistici e culturali

Orvieto dice addio ad Enrico Medioli

Festa della Liberazione, le iniziative a Todi per il 25 Aprile

Il Comune di Parrano per la libertà di Gabriele Del Grande

Al via "Il Maggio dei Libri". In Umbria una settantina di iniziative e la presentazione di kit-lettura per bambini

Usl Umbria 2: "Altre cinque strutture hanno superato le verifiche per l'accreditamento"

A scuola di sicurezza, con la Polstrada. Via a un nuovo ciclo di incontri di educazione stradale

In Duomo l'ultimo saluto. Germani: "La città lo ricorderà"

Geotermia. Nogesi: "Assalto alla diligenza con la complicità del postiglione"

Inaugurato il Centro di ricerca e documentazione sulla disabilità

"Aspettando i Pugnaloni 2017", presentazione dei bozzetti al Teatro Boni

Da Bardano al resto dell'Umbria, l'abbassamento delle temperature compromette la produzione agricola

Consap chiede l'istituzione di un presidio di polizia in ospedale

Orvieto4Ever 2017. È "Victory", il tema del concerto-evento con Andrea Bocelli

Pd, macchina organizzativa al lavoro in vista delle primarie

TeMa, lettera aperta di Calcagni al sindaco Germani

Madonna del Fossatello in festa per la 277esima ricorrenza

Buon lavoro al Laboratorio per la Biennale dello Spazio Pubblico

Dramma sulle strade orvietane, muore quarantenne in moto

Escursione guidata alla scoperta delle antiche miniere e fornaci di Vetriolo

Voleva gettarsi dall'Albornoz. Ragazzo orvietano salvato da agente di Polizia

Lotta all'abusivismo. I tassisti orvietani non ci stanno e alzano la voce

Furto nella notte in un'abitazione a Pianlungo. Oro e contanti nel bottino dei malviventi

Servizi migliori a costi più bassi. Avviato dal SII il monitoraggio dei contatori abusivi

Fabro. Dal 23 aprile al 22 maggio "Il Mito di Garibaldi". Mostra storica al Castello di Carnaiola

Svolgimento della "Via Crucis" nel Centro Storico e ad Orvieto Scalo. Indicazioni per la circolazione

La Giunta regionale approva il regolamento per contributi all'attività e all'impiantistica sportiva

Calandrino, Buffalmacco e la giostra del Presidente

Allerona. Mostra fotografica di Ellen Emerson dedicata alla magia dell'albero: 23 aprile - 8 maggio

L'Assessore al Turismo e Commercio Marco Sciarra interviene sulla questione "tassisti abusivi"

Confagricoltura Umbria in prima linea per la sicurezza in agricoltura. A breve l'avvio di nuovi corsi di formazione

Ultime partenze. Si conclude la gestione dei migranti tunisini al centro Caritas di Orvieto

Operazione "Pasqua sicura". Carabinieri in azione, due arresti per tentato furto

Continua la Conferenza programmatica del PD Orvieto. Prossime tappe centrate sull'ascolto dei cittadini

E' ancora possibile studiare e lavorare in democrazia?

Premiate le migliori pizze di Pasqua dell'Orvietano al Palazzo del Gusto

Il PdCI Orvieto su una battuta "infelice" di Fabio Fazio: "Il PdCI e Rifondazione comunista esistono ma Fazio non lo sa perché guarda troppa tv"

"Il Mosaico Risorto. Inediti di Cesare Nebbia tra restauro e valorizzazione". Spazio espositivo a Palazzo Coelli fino al 23 maggio

"Le vie della tessitura" a Palazzo dei Sette. Mostra di artigianato ed arte tessile

Settimana della Cultura. Il Duomo di Orvieto oggetto di una visita organizzata dal Comune di Castel Viscardo

Cordoglio per la scomparsa del collega Marcello Martinelli

Protezione Civile. Sabato 24 aprile ad Orvieto assemblea regionale del Volontariato

Local on line, la forza dell'informazione dal territorio. Al Festival del Giornalismo in corso a Perugia il punto su ruolo, problemi e prospettive delle news locali

Elogio dell'erba verde

Diserbo a raffica? No grazie!

"Non numeri ma persone". Mostra fotografica alla Chiesa di San Rocco

Verso OrvietoComics #2. Una locandina che farà storia

"Abruzzo un anno dopo" mostra fotografica della Protezione Civile di Orvieto

Avviato l'iter partecipativo per definire il Quadro Strategico di Valorizzazione del centro storico

"Il Ruggito dell'Eccellenza Italiana". Alla Tenuta Vitalonga festa in campagna in compagnia delle rosse di Maranello

Porano apre il progetto "Strade Sicure" nei piccoli Comuni della provincia di Terni. Intervista al presidente ACI Bartolini e al vice sindaco Conticelli

Venerdì a San Venanzo "La foresta incantata", spettacolo teatrale di Solidarietà

L'assessore Sciarra: "La legge 12 non prevede l'esclusiva alla partecipazione delle associazioni di categoria". Intanto il coordinamento dei commercianti convoca un'importante assemblea per il prossimo lunedì

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni