opinioni

La nuova veste grafica di orvietonews.it

giovedì 13 settembre 2007
di fabrizio
Da oggi prende forma una rinnovata veste grafica per orvietonews.it, un progetto a cui stavamo lavorando da tempo e che ci siamo affrettati a varare un po' prima del previsto a causa di alcuni problemi tecnici che affliggevano la precedente versione. Il rinnovamento non è soltanto grafico, perché come sa chi segue le abitudini di questa azienda, orvietonews.it non è soltanto un prodotto editoriale di punta, ma anche un laboratorio di idee e di soluzioni tecnologiche, un valido banco di prova su cui testare strutture e funzionalità che poi verranno utilizzate anche sui prodotti web realizzati per i clienti business. Questa volta il test non è stato puramente tecnologico, d'altra parte abbiamo introdotto funzionalità avanzate di ogni genere già da tempo, come per esempio i feed RSS, le “Stelline di gradimento”, i commenti, le funzioni “Leggi anche”, le ricerche contestuali su Google; tutte funzionalità ancora molto all'avanguardia di cui molti giornali online non sono ancora dotati, e altri le hanno prese in considerazione solo da qualche tempo. Questa volta la sperimentazione è stata rivolta soprattutto al layout, o come si direbbe nel gergo più proprio della carta stampata all'impaginazione. Come molti di voi avranno notato la maggior parte dei siti internet può essere ricondotta a schemi di impaginazione ben definiti: 1.testata 2.due, tre o quattro colonne centrali 3.piede A questi schemi si possono ricondurre siti internet di ogni genere e la quasi totalità dei siti di informazione e istituzionali. La nostra idea (e non solo la nostra, ovviamente) è che troppe colonne di impaginazione siano spesso inutili, e soprattutto dannose per una corretta lettura dei contenuti. Per i giornali online le soluzioni più ricorrenti sono quelle che prevedono tre o quattro colonne. Negli ultimi tempi poi grafici e tecnici web (che per la verità nel mondo dei giornali online non hanno mai dato il meglio di se) si sono sbizzarriti in layout con colonne spezzate, semi colonne e sbalzi di ogni genere. La nostra soluzione grafica è invece orientata alla semplicità e alla sobrietà e per quanto riguarda le colonne abbiamo utilizzato la tecnica a “due colonne”, inesistente sul web fino all'avvento dei blog, che invece l'hanno sposata nella stragrande maggioranza dei casi, ma tuttora ignorata dai progettisti di giornali online e siti istituzionali. Il nostro esperimento tenta di dimostrare che anche in siti ricchi di contenuti (come orvietonews.it) si può arrivare a un bilanciamento degli oggetti della pagina in maniera lineare senza ricorrere a bizzarre soluzioni grafiche, che hanno il solo effetto di disorientare l'utente e di rendere quasi impossibile la navigazione a una moltitudine di soggetti diversamente abili. Questo non significa che tutti i siti del mondo debbano essere semplici e essenziali. Significa che aveva ragione Enzo Ferrari quando affermava che “... quello che non c'è non si rompe... ”, nel senso che in fase di progettazione le cose inutili vanno sempre eliminate e si deve raggiungere l'obiettivo prefissato attraverso uno studio attento delle reali esigenze del progetto in esame. La pessima abitudine del superfluo, della proliferazione delle colonne, della disposizione confusionale degli oggetti, non colpisce soltanto improvvisati webmaster di provincia ma anche affermati colleghi sparsi in tutto il mondo, nonché una grande quantità di soggetti più o meno autorevoli atti a dimostrare la propria capacità creativa e innovativa. Per tutta questa serie di argomentazioni ho deciso che alla base dei ragionamenti che cercherò di fare a SMAU 2007 (Milano, 17-20 ottobre 2007) in occasione di un Seminario e-Academy di IWA/HWG (International Webmasters Association) di cui sarò relatore, ci sarà proprio il tema dell'accessibilità e dei layout. Ma questo è un altro argomento su cui non mancherò di tenervi informati attraverso il mio blog. Alla fine di tutto speriamo che la nuova veste grafica sia di vostro gradimento, e vi prego di scusarci fin d'ora qualora sia ancora presente qualche imprecisione, ma credo che farà piacere anche voi lettori sapere che comunque quello che state leggendo è, a quanto dicono molti nostri autorevoli colleghi, uno dei più avanzati progetti di giornali online d'Italia.
Pubblicato da laura ricci il 13 settembre 2007 alle ore 10:48
A buon intenditor poche parole:
clicca stellina, clicca stellina...
lo spam casalingo
da anima piccina......
Pubblicato da Serenella il 13 settembre 2007 alle ore 13:49
Era Ford che disse " quello che non c' non si rompe" e cre la macchina pi economica del mondo.
Pubblicato da Fabrizio Caccavello il 13 settembre 2007 alle ore 15:55
Ha ragione Serenella, stato proprio Henry Ford a dire "quello che non c' non si rompe". Ho sbagliato autore (e motore) ma la sostanza sempre quella.
Pubblicato da Davide Orsini il 13 settembre 2007 alle ore 20:23
Non mi piace sperticarmi in elogi pubblici. Preferisco dire alle persone direttamente quello che penso di loro. Ma in questa occasione, caro Fabrizio, devo manifestare tutta e subito la mia ammirazione per la tua capacit innovativa e per rappresentare, insieme agli altri della banda di Orvietonews, uno spiccato esempio di eccellenza. Tesmonianza del fatto che anche ad Orvieto si pu pensare ed agire uscendo dalle mura della Rupe per proiettare le proprie idee ovunque. Un bel messaggio davvero! Chiss che non sia contagioso.....
Pubblicato da Andrea Bovo il 14 settembre 2007 alle ore 10:35
Bravo Fabrizio, penso che sei andato nella giusta direzione, personalmente sono contrario ai portali troppo "pieni", imbottiti di colonne, box, sezioni... alla fine il lettore si perde o fatica a trovare quello che cerca.
Meglio la semplicit!
Pubblicato da Fabrizio Caccavello il 14 settembre 2007 alle ore 12:33
Grazie a tutti, i meriti per non sono solo i miei.
Al di l della progettazione e delle scelte sulle tecnologie da utilizzare, ci vuole poi chi traduce in "arte visiva" i concetti sviluppati, e questo merito sicuramente di Vittorio Tarparelli.
Pubblicato da Silvia il 18 settembre 2007 alle ore 11:43
Complimenti Fabrizio per la nuova veste grafica(e non solo)... e anche e sopratutto al Conte Tarparelli che ammiro.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 novembre

Iniziativa del comitato AdessoOrvieto per Matteo Renzi con il sindaco di Fabro Maurizio Terzino

A Villa Faina di San Venanzo la mostra "La protesta nuda" del pittore Massimo Musicanti

Le donne uccise in Italia nel 2012

Le iniziative parlamentari

Allo Scalo niente luminarie natalizie ma aiuti concreti agli alluvionati

Presso il Palazzo di Maria Bambina incontro su "Iniziazione cristiana di stile catecumenale"

Pane, Olio e Fantasia. Il programma

Al ridotto del Mancinelli grande emozione per la prima del progetto nazionale "Nati per la Musica"

Dal SII oltre 800mila euro di investimento per l'emergenza. Depuratori e impianti di distribuzione: "nessun problema di potabilità"

Dissesto idrogeologico, riunione Regioni-Ministro Ambiente. L'assessore Rometti: "Bene l'impegno del Ministro"

Avviata in Comune la raccolta di firme a sostegno dell'iniziativa referendaria sulle indennità spettanti ai parlamentari

Assistenza e consulenza sulle auto alluvionate

Iniziativa di solidarietà privata

Agevolazioni per acquisti di ferramenta ed utensileria

Il MaxiGiuli riapre sabato 24 novembre

La ORA di Fausto Paradiso operativa con le revisioni, officina in riapertura

La COAR della famiglia Anselmi ha riaperto ed è operativa

Assistenza gratuita sui pc alluvionati

La Autoforniture della famiglia Sborra operativa con servizio consegna ricambi

Danni per oltre 220 milioni di euro dalle alluvioni. La presidente Marini in Commissione Ambiente alla Camera

Alluvione. Come potremmo limitare i danni?

Olio consapevole con l'Associazione L'Albero di Antonia

Fine settimana dedicato all'olio. A Ficulle c'è "OlioDiVino"

Meteo

martedì 21 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

15:00 11.7ºC 79% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 95% buona direzione vento
mercoledì 22 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.4ºC 92% buona direzione vento
15:00 12.4ºC 85% buona direzione vento
21:00 10.8ºC 97% buona direzione vento
giovedì 23 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 11.1ºC 91% buona direzione vento
15:00 14.2ºC 74% buona direzione vento
21:00 9.6ºC 98% buona direzione vento
venerdì 24 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 12.1ºC 90% buona direzione vento
15:00 15.0ºC 77% buona direzione vento
21:00 10.9ºC 98% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni