opinioni

Pasquinate, ovvero il dibattito politico orvietano

mercoledì 25 aprile 2007
di Davide Orsini
Un paio di giorni fa sono intervenuto al dibattito online lanciato da Vittorio Tarparelli sul blog di Orvietan sull'incivilta' di chi scrive frasi ingiuriose ed offensive protetto dall'anonimato dello pseudonimo. E scrivevo: "Per quanto mi riguarda, penso che bisognerebbe sempre mostrare la propria faccia in pubblico e firmarsi quando si interviene in un dibattito. Capisco pero chi, per motivi legati allesigenza di non apparire, voglia firmare con uno pseudonimo. Nei blog orvietani questa pratica e assai diffusa. Ho la netta impressione che ci siano molte persone le quali hanno paura di manifestare le proprie idee avendo timore di ritorsioni da parte di chi puo decidere di esercitare il potere in modo illegittimo e a volte immorale. Forse dovremmo cominciare a chiederci anche come mai cosi tanta gente in questa piccola cittadina e cosi timorosa di farsi avanti e manifestare le proprie idee. Specialmente fuori dai partiti. Pressioni e minacce hanno spesso un ruolo fondamentale nella nostra vita politica e chi parla puo farlo perche non suscettibile di ricatti, e dunque libero, come ci insegna Cardinali. Dovremmo riflettere anche su questo". Credo che il problema sollevato oggi dall editoriale di Dante Freddi sul suo giornale sia dunque piuttosto sentito e vissuto da molti orvietani i quali vivono una doppia vita, quella della riverenza all'autorita' in pubblico, e quella della critica e della polemica nei confronti del potere politico nella solitudine delle loro case provvisti di mouse e tastiera. Si ha dunque una situazione paradossale in cui il dibattito pubblico, salvo rare eccezioni, si svolge quasi esclusivamente fra i titolari ufficiali del potere, relegando molti soggetti pensanti, impauriti dalle possibili ritorsioni, a crearsi una propria sfera pubblica di intervento nel segreto delle loro case attraverso i blog e le possibilita' di interazione fornite dai giornali online. Un fenomeno che andrebbe certamente studiato meglio. Per ora a noi interessa il risvolto politico della faccenda. Il primo punto e' che questo tipo di interazione lascia fuori dal dibattito politico dei soggetti che invece potrebbero dare un contributo, ma a causa dell'anonimato sono costretti ad essere dei vampiri politici che si svegliano di notte, intervengono, eppoi tornano silenti. L'intermittenza di questi interventi, sebbene a volte molto efficaci, li rende non ufficiali, privati dell'aura politica che deriva dall'essere membro di un partito, e dunque meno rilevanti, ridotti alla stregua di elucubrazioni polemiche prive di sostanza. Il politico locale in genere si infastidisce e vorrebbe mettere a tacere gli autori corsari degli interventi irriverenti e critici. L'altro problema e' il dramma, vorrei dire la tragi-commedia, che i Pasquini orvietani si trovano a vivere ogni giorno. Costretti ad esercitare il diritto di critica e di ribellione nel segreto delle loro stanze attraverso il computer, i Pasquini orvietani sono afflitti da una compulsione che non riescono a controllare. Puntano la freccetta del loro mouse su tutto cio' che abbia rilevanza per il loro vissuto di cittadini frustrati. Sindaco, assessori, dirigenti di partito, direttori di giornali, figure della cultura locale. Tutto cio' che abbia una rilevanza pubblica e' suscettibile di intervento, i cui toni aspri sono a volte sproporzionati a causa della obbligata astinenza dal pubblico e libero dibattito. Tutto questo meccanismo, descritto con superficialita' e necessaria selezione di argomenti, fa del dibattito politico cittadino una sorta di espressione nevrotica collettiva che crea un cortocircuito comunicativo. Ci sono i politici che parlano fra loro, i giornali che ne riportano vicissitudini e commenti, una massa di obbedienti seguaci di partito che partecipano soltanto nelle sezioni (quando va bene, altrimenti votano e basta), e un piccolo circolo di nevrotici che s'incazzano contro il potere costituito e sono ancora piu' incazzati (ma a volte anche eccitati) perche' non possono farlo apertamente ma attraverso lo pseudonimo. Lo so, potra' apparire una fotografia sconfortante, ma io la vedo cosi': vari livelli di comunicazione che vanno avanti all'infinito, parallelamente, senza incrociarsi mai. E se cominciassimo a farli incrociare per far crescere collettivamente questa citta', invece di assecondare le esigenze che scaturiscono dalle nevrosi di ogni singolo gruppo?

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 marzo

"Giornate FAI di Primavera". Nel segno di Ippolito Scalza, la 25esima edizione

Tornano a splendere i dipinti delle chiese di S.Giovanni Battista e S.Caterina d'Alessandria

A Ficulle, visita alla Chiesa di Santa Maria Nuova ed eventi collaterali

"Festa dell'Iscrizione" in musica per l'Associazione Ex Alunni del Liceo Classico "Gualterio"

Per la Zambelli Orvieto, c'è l’appuntamento interno col Cesena

Nando Mismetti eletto presidente Upi Umbria dall'assemblea generale

"Camminare per conoscerci", il Comune presenta il calendario delle iniziative Trekking e Nordic Walking 2017

Provincia, mobilitazione no tagli: "Solo 500 euro per ogni scuola, sicurezza a rischio"

Informazioni sulle chiusure della circolazione per la gara podistica

73esimo anniversario dell'Eccidio di Camorena, il programma delle celebrazioni

Parlamento Europeo a Norcia. Marini: "Gesto concreto vicinanza a popolazioni colpite”

"Terra di Confine 2013", ed è subito magia. Domenica di degustazione alla Tenuta Vitalonga

"Cara Radio...sfiorami la mano". Al Mancinelli la coproduzione di Filarmonica, Scuola di Musica e TeMa

"Insieme a te non ci sto più". Al Teatro Spazio Fabbrica, il quintetto di Marco Morandi

Foto di una madre

Te la dò io, l'Euro

Tra Arpa e Confindustria Umbria si rinnova il dialogo sulle tematiche ambientali

Post-sisma, misure urgenti per l'intero comparto turistico

Orvieto incontra Jack Sintini. "La forza e il coraggio dello sport nelle avversità della vita"

Orvietana al Muzi, con il Cannara è il momento della verità

Moria di pesci in concomitanza con la piena. "Salviamo il lago di Corbara"

Rifacimento della segnaletica stradale, via alla seconda fase

"Per...Altro". Convegno AUCC e rappresentazione teatrale al Santa Cristina

Gli allievi dell'Alberghiero visitano Falesco e Museo delle Scienze Agroalimentari

Musical a Porta d'Orvieto, arriva "Las Aventuras de Luna"

Giuseppina Mellace presenta il libro "Delitti e stragi dell'Italia fascista dal 1922 al 1945"

Il Liceo Artistico va a scuola di benessere. Fra orti sinergici, laboratori integrati e Zen

Intorno alla Rupe cresce l'economia della Grande muraglia, in molti vogliono vendere ai cinesi

Bambini sotto shock per l’attentato. Come aiutarli?

Urla, polemiche e promesse: dibattito e voto in Regione su Le Crete

A Collevalenza la 34esima rappresentazione della Via Crucis

Pasqua a Lugnano in Teverina, tutti gli appuntamenti

Politica dei rifiuti o degli assensi?

Azienda Usl Umbria 2, nessuna riduzione o sospensione dei servizi durante le festività pasquali

Controlli rafforzati per il ponte di Pasqua. Arresti, denunce e allontanamenti

Anche la sezione primavera "L'Altalena" all'Ovo Pinto di Civitella del Lago

Psr Umbria 2014-2020: oltre 48milioni di euro per sviluppo locale

Maxi-concorso regione, prova preselettiva tra i 31.909 candidati

Mettere un freno all'accattonaggio, la Lega Nord chiede maggiori controlli

Partito il ciclo di conferenze su Bartolomeo di Alviano

Elisabetta Antonini e Marcella Carboni al Tuscia in Jazz con il loro progetto Nuance

72 anni fa l'eccidio dei Sette Martiri di Camorena, Orvieto li ricorda così

Anas: 4,5 milioni di euro in tre anni per la manutenzione ordinaria delle strade statali dell'Umbria

"Appendere...ad Arte". Mostra nell'ex chiesa di San Giacomo Maggiore

Servizio interforze per contrastare micro-criminalità, commercio abusivo e accattonaggio molesto

Anche la Cia è contraria all'ampliamento della discarica: "La Regione riveda le sue posizioni"

Pizze di Pasqua, i premiati della 14esima edizione. Degustazioni e solidarietà

Eccidio di Camorena, le iniziative del Centro di documentazione popolare

Geotermia e biomasse, il consiglio comunale dice no

Ripartire dall'olivicoltura per promuovere il territorio

Puc 3. Sì della giunta ai bandi per interventi di edilizia residenziale e attività produttive

"Netland". Alla sala polivalente, c'è l'assemblea informativa sul Puc 3

Al Teatro dei Rustici la Compagnia "Un Sacco DiVersi" presenta "Come d'autunno"

I pendolari di Orte pronti a manifestare contro la soppressione dell'Ic 598

I Porti della Teverina. Al Teatro dei Calanchi di Lubriano "I nuovi lineamenti delle mafie"

Dopo Fabio Bistoncini, il Cenacolo del Csco propone un incontro sull'educazione finanziaria

Lo Sportello d'Ascolto Integrato lancia una campagna di sensibilizzazione contro lo stalking

Energia elettrica interrotta. Restyling delle cabine Enel in località Padella e Poggente

Biomasse. Terzino replica al comitato e annuncia un incontro con i sindaci dell'alto Orvietano

"Con i cittadini per Castel Giorgio": "Lo chiedevamo da più di due anni"

"Prima di tutto Castel Giorgio": "Salvaguardia del territorio e mancanza di condivisione delle scelte amministrative"

Orvieto dice sì al Centro di ricerca e formazione per la salute e l'alimentazione

Lavezzini Parma vs Azzurra Ceprini Orvieto: 64 a 55. Mercoledì a Cagliari e sabato si chiude a Porano contro Umbertide.

Chi è chi. Antonio Amatulli, tecnico esperto ma soprattutto amico vero di Azzurra

Quando il destino si diverte ad intrecciare un'esistenza con un territorio

Al San Giovanni presentazione del Progetto Farsiccia e Consumer Test

L'Orvieto Basket fa 2 su 2, battuto anche Rieti

Sei patenti ritirate dai carabinieri per abuso di alcool e droga

Torna l'iniziativa "L'insalata della nonna" dedicato alle erbe spontanee mangerecce

Eolico sul Peglia. La Provincia replica a De Sio: "Nessuna norma elusa"

Catena di solidarietà dei dipendenti Enel per donare il sangue

Con la rassegna "Amarcord" la Montegabbione del passato rivive nei filmati amatoriali

Preadottato il nuovo calendario venatorio. Si parte il 2 settembre

"Primavera e poesia" al Caffè del Teatro con i Lettori Portatili

Al Mancinelli per "Visioni di futuro" Pannelli e Tagliabue portano in scena "A slow air"

Itw Lkw accanto a Legambiente e Kyoto Club per discutere di geotermia come sviluppo

Falsa inaugurazione? Luciani (Identità e Territorio) interroga la giunta sulla nuova sala operatoria

Il business dell'oro rubato fruttava 4 milioni l'anno. Manette anche nell'Orvietano