opinioni

Considerazioni sulla gestione della Caserma Piave: sciogliere RPO e procedere con una commissione consiliare aperta a contributi esterni

domenica 14 gennaio 2007
di Antonio Barberani, Coordinamento comunale Forza Italia
Siamo di fronte ad un’amministrazione comunale che ha dimostrato un enorme grado di incapacità misto ad una protervia irresponsabile che consegnerà alle generazioni a venire una situazione disastrosa dal punto di vista finanziario ed economico. È stata palesata la mancanza di volontà o impossibilità di voltare pagina rispetto ad una prassi di gestione della politica cittadina, che ha retto per decenni, basata sul rapporto diretto con l'imprenditoria locale. La Rpo era funzionale a questo sistema di potere. Pertanto la RPO non va rinnovata, va chiusa e bisognerebbe pure andare finalmente a vedere come sono stati spesi soldi pubblici. Si è bruciata l'ultima occasione di voltare pagina data dalla riconversione delle caserme. Orvieto per caratteristiche morfologiche non avrà più l'occasione di 'progettare' un quinto di città. Spiace dirlo, ma il nostro partito aveva indicato la strada giusta 5 anni fa. Si sono persi anni e buttati soldi di tutti. Ma non si è cambiata strada. Si è evitato di misurarsi con il necessario rinnovamento del modello sociale. La nuova RPO, come gli altri enti partecipati, nasce avendo come unica logica quella spartitoria, non solo tra partiti ma pure tra correnti in vista dei prossimi congressi: drammatica corsa al ribasso che ha come conseguenza la paralisi amministrativa e progettuale che è davanti agli occhi di tutti. Noi, lo ripetiamo, siamo per lo scioglimento della RPO. E per l'applicazione, in futuro, di un metodo di selezione della classe dirigente basato esclusivamente sul merito e sulle capacità, come si è iniziato a fare con le nomine del CdA dell'Opera del Duomo, che ha dato buoni frutti. Le Caserme da fonti di enormi speranze di rinascita, stanno diventando un pantano maleodorante in cui si intrecciano la caccia ai soldi per rattoppare il buco di bilancio, lottizzazioni selvagge tra partiti, disperate ricerche di soluzioni tardive. Ormai si parla di svendere quella parte di città ad un fondo di cui detengono la maggioranza le coop e nel quale saremo espropriati di qualunque possibilità decisionale. Dopo avere allegramente condizionato la vita delle generazioni presenti, la nostra classe politica sta ipotecando pesantemente anche le possibilità delle generazioni future. È un prezzo troppo grande per la città, noi andremo casa per casa per spiegare ai cittadini quello che sta accadendo e che stanno abilmente occultando dietro operazioni di restyling. Spiegheremo pure che oggi i soldi sono finiti, ad Orvieto come in Italia, e che non è più praticabile questo modo di governare. Vanno liberate energie che garantiscano vere ipotesi di modernizzazione in campo economico senza più dovere qualcosa a chicchessia. Bisogna essere ormai consapevoli che questo modo di amministrare non risolve più i problemi della gente ma semmai li moltiplica irreversibilmente. Così come va infranto il cordone sanitario nei confronti di tante energie positive che pagano lo scotto di non avere tessere in tasca e sono spesso costrette a costruire il proprio futuro fuori di Orvieto, ma che potrebbero certamente dare un contributo serio sulle questioni cittadine. Ormai non è più questione nemmeno di politica ma di etica. Per questo ci opporremo con grande forza in tutte le sedi, parlamentari e, se del caso, anche giudiziarie. Considerata l'emergenza, superata la fase della RPO, vedremmo favorevolmente la creazione di una commissione consiliare ad hoc per la gestione della questione Caserma Piave, aperta al contributo di personalità esterne in grado di far compiere il salto di qualità di cui c'è un disperato bisogno. Intanto nostro dovere è fermarli e informare la città di quello che sta accadendo. Vanno risvegliate le coscienze della tantissima gente per bene che non ne può più di questo stato di cose e che guarda incredula ai troppi miracolati dalla politica, che dalla politica hanno visto cambiata la propria vita, quella dei mariti, delle mogli, dei figli, nipoti, amici… in barba a chi lo meritava.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 ottobre

Traversata dei Monti Cimini con il CAI e incontro sui pericoli in montagna

Esordio Orvietana Rugby Under 16

Autopsia sul cacciatore morto, indagato il compagno di battuta

Barberini: "Il sistema sanitario umbro è un esempio da seguire, qualità certificata e riconosciuta"

Delegazione sudcoreana in visita alla sede centrale di Cittaslow

Convegno su "L'Umanesimo economico di Papa Francesco nella lotta alla povertà"

Furti in abitazione nelle campagne, i carabinieri beccano topo d'appartamento

Marini a confronto con Landini (Cgil): "Centrale, la crescita dimensionale delle imprese"

Le Crete, Nevi (FI) interroga sul paventato ampliamento del secondo calcanco

Caprarola regina dell'autunno enogastronomico e turistico della Tuscia

Giornata Europea contro la Tratta, fenomeno drammatico diffuso anche in Umbria

Incontro Regione-Province umbre. Obiettivo, approvare il bilancio ed evitare il dissesto

Debora Caprioglio al Teatro Boni con "Callas d'incanto"

Zambelli Orvieto pronta a graffiare contro Caserta

Federalberghi, Confcommercio e Confesercenti chiedono l'alta velocità a Chiusi

La Polizia Stradale compie settant'anni. Il calendario delle celebrazioni

Espulso appena uscito dal carcere di Via Roma dopo aver scontato due anni

Fontana

Palazzo orvietano

Sportello del Consumatore, nuovo servizio di tutela contro banche e assicurazioni

Profumi d'autunno, torna la Festa dell'Olio Extravergine di Oliva Novello

Fuga dei giovani dall'Umbria. Gallinella (M5S): "Condizione insostenibile creata dalla Sinistra"

"Viaggio nell'Umbria tra '800 e '900". Pomeriggio di musica, storia e recital in onore di Silvio Rossi

Al Csco alta formazione per "Tecnico specializzato in accoglienza per rifugiati"

"Luigi Barzini, inviato speciale. L'avventura continua" nel VII decennale della morte

Alle radici della fede con il ciclo di incontri "Tu chi sei? Dove stai andando?"

Nuovo video per la LIPU di Francesco Barberini ed altri appuntamenti per la sua conferenza

L'Osservatorio Le Crete-Tavolo dell'Ambiente chiede garanzie sulla salute

Vittorio compie cento anni. Auguri "uomo silenzioso, umile e con un grande cuore"

Il vento mi ha detto

Linux Day 2016. Dodicesima giornata orvietana dedicata al sistema operativo GNU Linux

Partenza con il botto per la Vetrya Orvieto Basket

Orvieto Fc si impone sul campo di Spello contro i Grifoni

Il popolo italiano unito per il No (primo paragrafo)

Orvietana in palla, niente da fare per il Ducato

Piloti orvietani in evidenza, stagione ad alti livelli

In arrivo 1,4 milioni di euro per il centro storico. Soddisfazione dell'amministrazione comunale

Prosegue il programma di sostituzione dei contatori dell'acqua obsoleti

Umbrex a Orvieto. Il circuito di credito commerciale che facilita gli scambi tra aziende, professionisti e organizzazioni

"Corso introduttivo per assaggiatori di olio di oliva", ecco le tappe del viaggio

L'intervento del Comitato per l'Acqua Pubblica dell'Orvietano

Vetrya e Università della Tuscia: formazione 4.0 per gli studenti del corso Marketing e Qualità

Dall'Ohio a Lugnano, una famiglia statunitense adotta alcuni ulivi della collezione mondiale

Tari, il Comune di Alviano vara sgravi per le famiglie meno abbienti

E mi chiedevo nella luce del sole

Inaugurato il nuovo campo sportivo. Gli auguri di Leonardo Bonucci, l'apprezzamento della FIGC

"Destination Wedding: Orvieto città per gli sposi". Il giorno più bello parte dall'ex Chiesa di San Giacomo

Azzurra Ceprini Orvieto. Con Empoli si decide tutto all'ultimo minuto

"Teatri Aperti" tra visite guidate ed eventi gratuiti. Ecco dove l'arte dà spettacolo

Corsi di formazione gratuiti e tirocini retribuiti con il programma delle politiche del lavoro della Regione

Thyssen. Ferma la risposta dei Sindacati all'Antitrust Ue: "no a spacchettamento Ast"

Ast Terni. Il Consiglio provinciale approva un ordine del giorno a sostegno della vertenza

Ast Terni. Anche Orvieto sostiene l'integrità del polo, approvato un ordine del giorno in consiglio

Ast Terni. Presidente Polli: "Il governo ha condiviso le posizioni di istituzioni e sindacati"

Ast Terni. Presidente Marini: "Il Governo ha fatto propria la nostra richiesta di mantenere l'integrità del sito"

Fisar. Non solo a Orvieto per diffondere e promuovere il buon bere e il bere consapevole

Tk-Ast Terni. Decisiva la mobilitazione dei lavoratori, Outokumpu cambia strategia e vende tutto insieme

Ast Terni. Polli: "L'apertura di Outokumpu è importante, ora lavorare uniti"

L'assessore regionale Rometti incontra i pendolari e fa il punto della situazione

Il sindaco di Fabro Maurizio Terzino è stato ricevuto a Roma dall'ambasciatore del Marocco

"... A tutto palco", la nuova stagione del Santa Cristina di Porano

Giubileo Eucaristico 2013/2014. Incontro tra Mons. Tuzia e i comuni di Bolsena, Orvieto e Todi

Screening su prevenzione e salute del cavo orale nei bambini di 6 e 12 anni dell'Orvietano. Buoni i risultati

A Allerona la XXII° Mostra Micologica Interregionale dal 20 al 23 ottobre

Orvieto piacevolmente invasa dalle riprese cinematografiche di "Buongiorno Papà"

Riordino istituzionale dell'Umbria. Consiglio comunale urgente convocato per sabato 20 ottobre

La Compagnia Mastro Titta torna al Mancinelli con Hello Dolly