opinioni

Il papa e l'islamismo: la paura e l’indifferenza dell’Unità Europea

martedì 19 settembre 2006
di Carmelo Pagano
Non sono mai stato favorevole all’Unione Europea, a maggior ragione oggi, alla luce del comportamento della stessa dopo quello che sta succedendo a seguito delle dichiarazioni fatte recentemente dal Papa. Ho sempre sostenuto e sosterrò fino alla sfinimento che, prima di unificare le “monete”, bisognava unificare le “politiche” europee. In varie occasioni il comportamento politico attuato da ogni singola nazione che ne fa parte è sotto gli occhi di tutti coloro che minimamente si interessano e vogliono capire ciò che gli sta succedendo intorno di giorno in giorno. Premesso che sono dichiaratamente ateo, non trovo assolutamente giusto, anzi lo trovo pericoloso, che il Papa, quale capo della chiesa cristiana, si debba scusare per avere ricordato o sottolineato alcune dichiarazioni storiche sull’islamismo. E’ inaccettabile che l’Europa cattolica non si sia compattata in difesa, non tanto del Papa che già sarebbe stato corretto, quanto degli attacchi continui e palesemente provocatori perpetrati dagli estremisti islamici. Le immagini televisive dei musulmani “danzanti” intorno ad un feticcio a cui hanno dato fuoco rappresentante il Papa, che arrivano dirompenti nelle nostre case, sono oltremodo più offensive delle stesse parole pronunciate dal capo della chiesa cristiana, se mai lo sono state. Sono chiari ed evidenti segni di inciviltà! Sono reazioni esasperate, esagerate e strumentali! I musulmani sono ormai intoccabili e suscettibili perché noi li stiamo rendendo tali con la manifestazione delle nostre incertezze, delle nostre paure! Ogni parere o quant’altro li riguardi che viene esternato, non certo per offendere, diventa immediatamente oggetto di ritorsioni, manifestazioni di piazza, incendi e assassinii. E noi occidentali cosa facciamo? Nulla, silenziosamente nulla! Non vorrei essere frainteso, non sono né un guerrafondaio, né sono per le guerre più o meno sante, ma almeno non dimostrare paura ed indifferenza, non calarsi le brache, cosa che l’Unione Europea fa di volta in volta. Ovviamente compresa l’Italia ed i nostri politici tranne qualche rarissima eccezione. Mi chiedo e vi chiedo: cosa dovevamo fare quando nel nostro paese un musulmano infastidito dal crocifisso appeso sulla parete di una camera d’ospedale lo ha tolto e buttato dalla finestra? Ricordate? Già, ma questo riguardava solo l’Italia e non certo la nostra Europa! Cosa dire sulle continue affermazioni provocatorie del presidente della Repubblica Islamica dell'Iran Mahamoud Ahmadinejad? Ve ne ricordo una delle tante, in quanto ne dice veramente tante! Ha auspicato la “distruzione” e la conseguente “cancellazione” dello Stato ebraico dalla carta geografica. Inaudito! Secondo la Carta delle Nazioni Unite tutti gli aderenti dovrebbero essere impegnati a non ricorrere alle minacce o alla forza contro l'integrità nazionale o l'indipendenza politica di uno stato. L’Europa e l’Onu cosa hanno fatto? Anziché espellere l’Iran dall’ONU, si sono semplicemente indignati. Scusate se vi sembra troppo! Ma nel caso specifico vi è di mezzo un altro “dio”, che non è quello cristiano o musulmano: il “dio petrolio”! Ed allora…giù le brache! L’Europa, e non solo lei, cede e si sottomette. Per paura? Per conformismo? Per opportunismo? Lascio a voi la scelta. Mentre sto scrivendo mi è arrivato al telefonino un messaggio. Al Qaida contro il Papa invoca guerra santa: “Al servo dei crociati diciamo aspettatevi sconfitta”. Questo è il risultato: la nostra manifestata paura + la nostra indifferenza = la loro crescente arroganza.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia

Meteo

giovedì 19 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

21:00 11.2ºC 78% buona direzione vento
venerdì 20 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 18.0ºC 54% buona direzione vento
15:00 21.6ºC 38% buona direzione vento
21:00 11.7ºC 75% buona direzione vento
sabato 21 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.7ºC 55% buona direzione vento
15:00 21.9ºC 43% buona direzione vento
21:00 13.1ºC 90% buona direzione vento
domenica 22 ottobre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.7ºC 83% buona direzione vento
15:00 19.4ºC 69% buona direzione vento
21:00 10.6ºC 85% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni