opinioni

Turista per caso. 'Vagazioni' e divagazioni a partire dalla Biblioteca Comunale

mercoledì 17 maggio 2006
di Fausto Cerulli
Leggo molte notizie sulle vicende della Biblioteca Comunale. Non voglio entrare nel merito della querelle, anche perché in qualche articolo si cita la Cgil, ed io ho non ho molta fiducia nei sindacati. Con tutto il rispetto per le lotte condotte dai lavoratori, quando il sindacato era sindacato e i lavoratori erano lavoratori, e si festeggiava il primo maggio alla Badia con la porchetta e il vino rosso... Rieccoti con i ricordi, caro Fausto. Ad una certa età il passato è più importante del futuro, anche perché il passato lo conosciamo mentre il futuro è lui a conoscere noi. Torno alla Biblioteca di Orvieto. Faccio finta di essere un turista capitato per caso ad Orvieto, ma non di quelli che svolazzano festosi come farfalle, guardano il Duomo, si prendono un raffreddore nel Pozzo di San Patrizio, quando con minor spesa e miglior risultato potrebbero comprare le cartoline illustrate con sopra quei monumenti; e si trovano anche cartoline di gusto, come quelle che riproducono le vecchie foto color seppia della premiata Ditta Raffaelli-Moretti. Che nulla hanno da invidiare ai più ingiustamente fratelli Alinari. E poi comprano qualche ceramica finto trecento,o qualche ceramica moderna con su scritto al cesso andai, a te pensai, questo ricordo ti portai... E nessuno li informa sul fatto che ad Orvieto producono e vendono ceramiche di qualità eccezionale. Cito, e non me ne vogliono quelli che tralascio. Mastro Paolo mio compagno di bevute e di cene (non dico di merende sennò qualche giudice mi fa arrestare). Maria Elena Giorgini con la sua piccolissima bottega in Piazza del Duomo. In cui espone ceramica raku. E se volete sapere che cosa significa tecnicamente, chiedetelo a lei. Io so soltanto che è una ceramica che ti colpisce qualche parte dell’anima. E poi Velluti, e due signore nel vicolo meraviglioso proprio davanti al Duomo, una dal sorriso dolcissimo e dai capelli grigi; e l’altra dagli occhi nerissimi e dal sorriso più raro. Dimenticavo la Nadia ed Alberto. E se mi scordavo da Alberto, col c. che lui mi ossequia col suo sorriso paracelo e malandrino... Gli altri che espongono e vendono ceramica in po’ rifatta fanno il loro onesto lavoro, e non hanno bisogno della mia modesta sponsorizzazione, perché vendono mille volte di quelli sopra citati. Come al solito ho perso il filo. E torno dunque alla Biblioteca, come turista attento e curioso. Domando qualche notizia al mio amico Satolli: mi spiega che il palazzo che ospita la Biblioteca è stato costruito da un architetto scultore ecc. del Cinquecento. Un certo Ippolito Scalza, che molti orvietani conoscono solo perché la piazza del Liceo si chiama Piazza Ippolito Scalza. A quelli che non sanno nulla dello Scalza, Satolli consiglia di entrare in duomo, e fermarsi accanto a quella stupenda scultura che sta tra le due cappelle prima dell’abside. Una stupenda madonna e un poco frequente Niccodemo: voilà. Non ve la do per dieci, non ve la do per cento. Ve la regalo: è una scultura dello Scalza, con tanto di autografo in marmo. Ma torniamo alla Biblioteca. Il mio turista per caso entra per caso nella Biblioteca e si trova in un’atmosfera incantata. Due saloni cinquecenteschi immersi in un silenzio quasi sacrale... Vecchi libri dovunque. Il turista teme di trovare soltanto libri ammuffiti e si informa. Gli dicono che i libri nuovi stanno nella altra ala del palazzo. Basta chiedere. Il personale della Biblioteca è gentile e molto disponibile, dalla Direttrice occhi nerissimi e sorriso bianchissimo, alle altre di cui non dico sennò questo pezzo diventa una sviolinata. Tutte donne, solo un uomo dalla chioma fluente. Il turista, sempre curioso, si informa del loro lavoro; sono tutte soddisfatte del lavoro in sé, magari si lamentano che sono poche , rispetto alle esigenze d una Biblioteca che non è una biblioteca Parrocchiale. Ebbene sì. Ho scritto parrocchiale con la pi maiuscola e ormai maiuscola la lascio. Mi dicono che aspettano di andare in un palazzo del centro, che magari è meno storico, ma senz’altro più funzionale, io dico che se potessi lavorare in un palazzo come questo sarei a pagare il Comune senza farmi pagare: mi accorgo di avere detto una delle mie - sempre più frequenti con l‘ingrigire di barba e capelli- madornali cazzate. E loro me lo fanno notare, anzi lo fanno notare al turista per caso; si vede che lei non si intende di biblioteche; si vede che non sa quel che vuol dire lavorare senza tecnologie. Ed aggiungono “specie ora che Eloisa manca da qualche tempo”, e quando fanno il nome di Eloisa si sente che non parlano solo di una collega ma di una amica indispensabile e cara. Il turista per caso, ligio alle indicazioni satolliane si sofferma ammirato dinanzi ad uno stupendo camino, sempre del Cinquecento. Quando appone la firma sul regolamentare registro si accorge che qualche frequentatore buontempone si firma con nomi di scrittori famosi, di tutti i secoli. Mentre fa per uscire lo colpisce da una parete di fronte all’uscita una enorme foto di un vecchio signore austero, che potrebbe essere un Mazzini o un Gioberti. O magari un Tordi, si fa per dire. Che strana città, Orvieto. Il turista per caso, che era stato qualche anno fa ad Orvieto, passa ad ammirare qualche opera che gli era rimasta nel cuore. Entra nel palazzo dei Sette. Si addentra nell’atrio e trasecola. Lui ricordava una immensa volta a vetri e ferro, una delle più belle d’Italia. Qualcosa che ricordava l’atrio della Stazione ferroviaria di Milano, o quella di Francoforte. Ora si trova dinanzi ad una dignitosissima, Dio ne guardi , architettura moderna. Pensa di aver sbagliato palazzo e si informa: un passante per caso gli dice per caso che ogni secolo ha la sua architettura, e che la vecchia struttura è stata demolita. Il turista per caso si indigna, per caso e per c….

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 ottobre

"Gli Scalzi di Orvieto: storia di una Confraternita". Presentazione del libro di Luca Giuliani e visita alla chiesa

Riparte "Train...to be cool". La Polizia Ferroviaria di nuovo nelle scuole

"Etruria e Roma". All'Unitre, le lezioni di storia antica a cura di Giuseppe M. Della Fina

Autovelox sulla Cimina. Moneta rassicura: "Serve per controllare revisione e assicurazione"

"Autumn in Todi, suoni e sapori d'autore" nella Città di Jacopone

Pietro

"Giulia Farnese, la Bella". Visita guidata teatralizzata al Castello Orsini

"Dirty Dancing" al Mancinelli. Atteso ritorno per la Compagnia Mastro Titta

"A spasso con ABC" per le meraviglie del Lazio. Narratori del futuro in cerca di un altro sguardo

Nuova seduta per il Consiglio Provinciale. All'ordine del giorno, scuole e strade

"Progettare in Europa". Trenta associazioni al corso di formazione del Cesvol

Nuovi orari di apertura al pubblico degli Uffici Demografici

Un libro per ricordare l'ex sindaco Palozzi, a quindici anni dalla scomparsa

Aperto un conto corrente per sostenere il restauro della Chiesa di Titignano

Al Csco inaugurato il corso per "Tecnico specializzato in accoglienza". In mostra l'arte di Fasasi

Grossi all'Unitus per "Gli usi civici nella Tuscia: la storia, il regime giuridico e l'utilizzazione economica"

E45-E55 Orte-Mestre, via all'ammodernamento delle barriere di sicurezza per oltre 78 milioni di euro

"Un pomeriggio dal dottor Cechov". Appuntamento in Biblioteca per "Libriamoci"

Verso la tariffa puntuale dei rifiuti. L'esecutivo approva il progetto di implementazione del sistema

La lotta all'ictus per tutta l'Umbria riparte da Orvieto

Il Teatro Comunale "Accademia degli Avvaloranti" alza il sipario sulla nuova stagione

Dalla Tuscia all'Amiata, fino in Val d'Orcia. Dove l'autunno si lascia gustare

Olio protagonista con "Frantoi Aperti". Fiumi di oro verde irrigano l'Umbria

La valutazione dell'annata olearia 2016, la vicinanza della Regione al comparto

Dei fiori e di ricordi

Orvieto Fc, vittoria in rosa contro Agello

"Scantinate nel borgo". Tre giorni da bere, tra cantine aperte e sapori tipici

L'Umbria da Papa Francesco. Anche San Venanzo partecipa al pellegrinaggio giubilare

La "Fiera della Castagna e dei Prodotti Tipici della Montagna" compie trent'anni

Ad Ospedaletto gli "Amici del Monte Peglia" organizzano la Fiera della Castagna

Umbria Jazz Winter, aperte le prevendite. Ecco chi arriva a fine anno

Via libera all'accordo di programma per nuovi servizi sanitari. Investimenti per oltre 33 milioni di euro

Ad Orvieto Scalo apre "Rosso Vivo". Nuova pizzeria nei locali dell'ex Coop

A cena con Paci e Ceccherini, a Porta d'Orvieto arriva "La Iena del Don Matteo"

"Tutti per uno". Pranzi e cene di solidarietà nel Lazio per ricostruire l'Alberghiero di Amatrice

Vetrya Orvieto Basket all'esordio casalingo in campionato

Manutenzione in arrivo sulle strade comunali, ecco i centri abitati e zone esterne interessate

"La salute è servita. Come è cambiata la mensa scolastica". In distribuzione l'opuscolo informativo

Gnagnarini fa chiarezza sulla situazione finanziaria del Comune

Di Girolamo ufficializza le dimissioni in Consiglio provinciale

A Caprarola via al ciclo "Esodi". Per parlare di migrazioni, accoglienza e integrazione

In basilica concerto dalla Banda Musicale della Polizia di Stato

"Lago nostro, futuro nostro". Proiezione al Museo della Navigazione delle Acque Interne

"AironeLab: adotta un laboratorio. C'è bisogno di te!"

Manutenzione stradale, presto i lavori. Approvato l'odg presentato da Luciani

Polemiche sui conguagli in bolletta, la Sii chiarisce i contorni della vicenda

Al Museo del Fiore, per imparare a costruire una mangiatoia per gli uccellini

Vendemmia amorosa

In 500 tra volontari e disabili Unitalsi per la Giornata del Malato

Due solitudini e un abito. La sartoria di Pino Strabioli e Alice Spisa convince il Mancinelli

Alzheimer: una lotta contro la disabilità. Un convegno per comprenderlo

Gli allievi dei corsi estivi ospiti a Milano della stagione concertistica di Casa Verdi

Vergaglia (M5S) interroga l'assessore su sviluppo e marketing territoriale per Bardano

Assegnato a Robert Triozzi il premio internazionale "The heart before all"

Linux Day 2014. Il 25 ottobre la giornata dedicata al software libero ed open source.

Di odio si muore tutti

Orvieto Felice e le idee nuove (nuove?) per la cultura.

Pregiudicato denunciato. In macchina aveva un coltello da 25 centimetri

Microchip gratuito per cani, l'iniziativa del Comune a favore degli amici a quattro zampe

A caccia di fantasmi nel Castello di Alviano

Il Centro di documentazione contribuisce al festival di scambio e formazione

Motori caldi per la 27esima Mostra mercato nazionale del tartufo e dei prodotti agroalimentari di qualità

Truffa dei salumi biologici, i suini macellati a Orvieto fino al 2010

L'Orvietana non regge il passo della capolista, all'Amerina i tre punti

Domenica di amarezze: il Ciconia ritrova la via della sconfitta

Riesce l'iniziativa "Puliamo la Piave", ma è polemica su un mandorlo tagliato

Grande domenica di festa per l'Orvieto Basket

Vittorio Franchetti Pardo presenta il volume "La cattedrale di Orvieto: origine e divenire. Scritti editi e inediti"

Dal Prusst 625 mila euro da destinare alla realizzazione del Parco Urbano del Paglia

Gli studenti puliscono e riscoprono un tratto della "Selciata dei Cappuccini"

In barba al commissario

Tagliare, sanare o lasciare: è il giorno dell'improrogabile Consiglio del riequilibrio. Mercoledì 20 ottobre Orvietonews.it seguirà la seduta con frequenti flash in diretta

Sul concerto anche un'interrogazione della consigliera Belcapo

Orvieto e il suo Bilancio

20 ottobre 2010 - Flash dal Consiglio Comunale. La relazione del Sindaco Concina - Disavanzo 2010 a 9 milioni e mezzo di euro da sanarsi con alienazioni. Iter ex Piave da definirsi entro il 2011. Derivati.

L'intervento del Presidente del Consiglio Comunale. Frizza annuncia il suo voto favorevole al bilancio e al documento di Concina

Gli assenti

Alcuni interventi e la replica del sindaco

Dichiarazioni di voto. Tonelli vota a favore e strappa il documento del centro sinistra. Passano le linee programmatiche 11 a 6

Flash dal Consiglio Comunale. Il Bilancio dell'assessore Romiti. Passa il Bilancio e l'anatra zoppa non c'è più

LINUX DAY 2010 - sabato 23 ottobre al Centro Studi. Linux e Scuola per un "cantiere di libera cultura"

"La serva padrona" di Giovanni Battista Pergolesi al Santa Cristina di Porano sabato 23 ottobre

"Il PDCI e il centro sinistra espellano i consiglieri favorevoli alla Giunta Concina": duro dissenso della segreteria provinciale di PRC

Ambiente. 150 studenti di Narni in visita all'Oasi di Alviano

Le linee di indirizzo per il risanamento del Comune di Orvieto

Il PD Orvieto si prepara all'espulsione di Frizza e Meffi: "Finalmente il Partito Democratico può ripartire da una base di maggiore chiarezza"

Un Assessore in mezzo ai giovani

De Sio: "La maggioranza conseguita è il frutto di un'assunzione piena di responsabilità"