opinioni

Lettera aperta di Massimo Morcella a Forza Italia

venerdì 24 febbraio 2006
di Massimo Morcella
La vicenda umana e politica di Luca Coscioni mi impone una riflessione, doverosamente da esternarsi ad alta voce ed altrettanto doverosamente diretta a tutti gli amici che in questi anni di impegno politico, al di là delle inevitabili differenziazioni interne, hanno condiviso un progetto civico e un grande ideale di libertà. E’ giunto il momento della chiarezza. E’ giunto il momento di porsi interrogativi non più differibili. E’ giunto il momento di chiedersi se, all’interno di Forza Italia, la componente laica e liberale, che tante speranze in molti di noi aveva suscitato nell’ormai lontano “94, sia ancora viva, seppur relegata in qualche recondito anfratto di coscienze assopite. Amici, non vedete che oggi, nel movimento, c’è chi si sente orfano? Non vedete che i contrappesi interni non svolgono più la loro funzione? Non sentite la necessità di riaffermare quel magico equilibrio tra culture diverse, che aveva caratterizzato la entusiasmante ed indimenticabile fase genetica del partito? L’essere liberale, cari amici, è una connotazione personale che non risente delle distinzioni politiche. Il liberale non è né di destra né di sinistra, è soltanto colui che persegue il bene dell’individuo per il tramite della sua assoluta autodeterminazione. Così come la laicità, al di là delle credenze religiose o scettiche di chi la professa, è soltanto indice di un pensiero capace di distinguere ciò che può essere dimostrato da ciò in cui si può credere. Essa, quindi, come pura modalità di pensiero, non si presta ad essere catalogata all’interno di asfittiche classificazioni politiche. Non basta, amici carissimi, il liberismo da intendersi quale pura teoria economica. E’ necessario dare attuazione, anche soprattutto, ad un liberalismo che sia politico, civile, culturale ed etico. Poter decidere come mettere al mondo i nostri figli; poter decidere come curarsi; poter decidere come vivere e, perché no, come e quando morire: non sono forse queste prerogative di un uomo libero che, come tali, prescindono dalle classificazioni dettate dal legame partitico? Perché dunque lasciare ai nostri contradditori politici il diritto di arrogarsi la gestione esclusiva di siffatte competenze? Perché lasciare che la sinistra si faccia paladina incontrastata dei diritti civili? Perché, infine, appiattirsi su posizioni, spesso imposte “dall’esterno”, che inevitabilmente feriscono la sensibilità culturale di buona parte di noi? Con sincerità e con grande sofferenza vi chiedo da ultimo: c’è ancora un posto nel nostro movimento, per tutti coloro (e sono tanti) che hanno una siffatta visione delle cose? Attendo risposte, cari amici. Massimo Morcella

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 settembre

Comune Europeo dello Sport, scintille in aula sui benefici del progetto

Ritirata la mozione sul regolamento comunale per l'erogazione di contributi

Istituiti quattro nuovi "Monumenti Naturali", due appartengono alla Tuscia

In Comune, cerimonia di inaugurazione del nuovo anno accademico Unitre

Il nuovo video di Francesco Barberini è sul Parco Regionale di Colfiorito

Dedicata al tema del cibo la XII edizione del Festival "Pagine a Colori"

CioccoTuscia, due weekend di dolci sapori nelle Scuderie di Palazzo Farnese

Cittadinanzattiva: "Fare i cittadini è il modo migliore per esserlo"

La Zambelli Orvieto è compatta e trionfa al torneo di Alatri

Sopralluogo tecnico alle fratture di Monte Tigno

Vitorchiano ripulita da alunni e volontari. Successo per "Puliamo il Mondo"

Dà in escandescenze sul treno, la polizia spruzza spray urticante e lo arresta

Donne in Rete contro la violenza, è Raffaella Palladino la nuova presidente

Torna "Fai volare la speranza". Cinque giorni di iniziative insieme ad "Orvieto Contro il Cancro"

Pubblico numeroso per festeggiare l'esordio in casa della Vetrya Orvieto Basket

Terza edizione del Premio "Passione e Competenza sul Lavoro" dedicato al Monaco Graziano

Orvietana giù col San Sito: sconfitta che insegna a reagire

Via Malabranca, si installa il varco. Traffico interrotto in Via Filippeschi e Via Magalotti

Manutenzione di fossi, rivi e scolatori. In vigore l'ordinanza del sindaco

Due lezioni-concerto a cura della Camerata Polifonica Viterbese "Zeno Scipioni"

E' strappo tra Regione e Cacciatori: "modificare i regolamenti per il bene di tutti"

"Amore e sesso al tempo degli Etruschi". Premiato il saggio di Claudio Lattanzi

Discarica abusiva a Rocca Ripesena, secchi di vernice abbandonati nel verde

Vecchia casa di paese

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni