opinioni

Uniamoci per le libertà

venerdì 13 gennaio 2006
di Donatella Belcapo, responsabile Donne DS Orvieto
Chi crede nelle libertà che un Paese laico dovrebbe garantire ai suoi cittadini non può mancare alle DUE MANIFESTAZIONI NAZIONALI che sabato 14 gennaio si terranno a Roma, in Piazza Farnese dalle ore 14.30, e a Milano in un corteo che partirà alle ore 14 dalla Stazione Centrale in direzione Piazza Duomo. Nel momento in cui alcune gerarchie ecclesiastiche insieme ad una parte della classe politica hanno portato un convinto attacco ai diritti delle donne, faticosamente conquistati in trent’anni di battaglie, con una proposta di modifica della Legge 194, tutte siamo chiamate a difendere, sostenere e casomai rafforzare le conquiste sociali e civili relative all’autodeterminazione femminile rispetto al proprio corpo, alla sessualità e alla maternità. Altrettanto importante sarà dare voce alle esigenze delle coppie lesbiche e gay, eterosessuali e bisessuali , credenti e non, che rivendicano diritti pari a quelli delle coppie “ufficiali”. Diritti a mio avviso che sono sacrosanti per un Paese che si ritiene rispettoso delle idee religiose di ognuno ma si considera “stato laico”. Approfitto anche per anticipare un’iniziativa promossa dalle donne DS che si terrà ad Orvieto, con la partecipazione della Presidente della Regione Maria Rita Lorenzetti, nella quale si vorrà celebrare un consapevole lavoro che tante operatrici e operatori hanno svolto presso pubblici consultori familiari in trenta anni di vita degli stessi. Difendere e rilanciare i consultori significa riconoscere la libertà di donne e di uomini di disporre di sè, delle proprie vite e di quelle a venire.

Commenta su Facebook