opinioni

Mantenere l’attività estrattiva: dopo le parole i fatti

mercoledì 14 settembre 2005
di Carlo Brunetti
Dopo l’assemblea pubblica di martedì 13 settembre, i lavoratori della SECE e le OO.SS, non possono essere più strumentalizzati. In particolar modo non può più essere rivolta ai Sindacati l’accusa di essere appiattiti su posizioni di conservazione.
I lavoratori e le OO.SS con quest’Assemblea hanno affermato la loro piena autonomia dalle Istituzioni e dalle Associazioni datoriali.
Non sono, non vogliono essere lo strumento di nessuno, il mezzo per raggiungere determinati scopi.
Quello che chiedono i lavoratori ed i loro rappresentanti è chiarezza ed un percorso che conduca all’individuazione di siti che abbiano tutti le caratteristiche tecniche e giuridiche necessarie per poter intraprendere l’escavazione del basalto. Un percorso che non sia fatto di continui rimandi, ma che salvaguardi il loro domani per permettere poi di costruire un futuro.
Un atteggiamento questo che è decisamente all’interno delle linee contenute nel documento congressuale della CGIL.

La sensazione che si provava forte, nell’assistere all’Assemblea, era quella di una distanza, mai coperta, tra le parole dei politici intervenuti e ciò che i lavoratori avrebbero voluto sentir dire. Forse ciò era inevitabile dopo un’estate di polemiche, durante la quale sui dipendenti della Sece sembrava calare la “colpa” di difendere il proprio lavoro. Lo “sviluppo sostenibile” più volte richiamato non sembrava dar più diritto di cittadinanza alla loro attività.
Negli interventi che si sono susseguiti nell’Assemblea, le rassicurazioni sul fatto che l’attività estrattiva continuerà a far parte dello sviluppo economico dell’Orvietano sono venute, così come quelle che i lavoratori non saranno abbandonati a se stessi.
L’ultimo intervento però è stato di un giovane operaio che ha rimarcato quella distanza tra le parole della politica e le esigenze di coloro che vedono il proprio domani lavorativo incerto.
La distanza può essere annullata se le Istituzioni, le forze politiche, avranno la capacità di prolungare le loro parole negli atti conseguenti a permettere il proseguimento di quest’attività, nel rispetto delle varie sensibilità e vocazioni presenti sul territorio e delle normative giuridiche e tecniche in materia di ambiente.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 febbraio

Meteo

domenica 25 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
21:00 -1.1ºC 92% foschia direzione vento
lunedì 26 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -3.3ºC 76% buona direzione vento
15:00 -4.0ºC 68% buona direzione vento
21:00 -8.7ºC 98% buona direzione vento
martedì 27 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -3.9ºC 74% buona direzione vento
15:00 -2.0ºC 70% buona direzione vento
21:00 -8.9ºC 90% buona direzione vento
mercoledì 28 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 -3.5ºC 76% buona direzione vento
15:00 0.4ºC 66% buona direzione vento
21:00 -3.7ºC 87% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni