opinioni

Come è che Mocio andava bene solo quando doveva sorreggere Cimicchi e adesso non più?

lunedì 22 marzo 2004
di Gianni Cardinali

Mi metto nei panni del povero cittadino orvietano che tenta di comprendere il futuro politico della città e rifletto:

 

  1. La direzione del più importante partito orvietano, non appena scopre che al tavolo delle trattative tra Margherita e DS si paventa l’ipotesi di un candidato a Sindaco diverso dal solito, batte i pugni e decide di “bruciare” Carpinelli candidandolo.

 

  1. La stessa direzione afferma che, se non dovesse passare Carpinelli, farà una lista civica.

 

 

  1. Mercoledì 24, la direzione regionale dei DS si incontrerà con quella locale per far “digerire” il candidato della Margherita, bruciando Carpinelli che uscirebbe in malo modo da questa triste vicenda.

 

Prima domanda: è lecito che si decida altrove chi debba essere il candidato a Sindaco di una città?

Seconda domanda: se è lecito, come dimostra la totale assenza di proteste da parte di tutte le parti politiche, perché non accettare l’idea di un candidato della Margherita ad Orvieto, visto anche che costui, individuato da più parti in Stefano Mocio, è stato un sostegno fedele della giunta Cimicchi, un tutt’uno con la direzione dei DS?

Si vocifera che, alla gente di sinistra, non piacerebbe l’idea di votare per un classico democristiano, oltre tutto senza alcuna personalità.

Se fosse così, occorre dire che si tratta veramente di buffa gente, perché il “vecchio” democristiano, non solo ha sorretto la giunta Cimicchi, ma ha anche consentito la sua vittoria alle ultime elezioni.

Perché questa gente e tutti noi cittadini di Orvieto, invece, non ci chiediamo seriamente, se questi uomini in piena contesa di potere, abbiano governato bene o male la città?

Se ascoltiamo la voce del popolo attento, è molto critica nei confronti del governo Cimicchi, soprattutto di quello degli ultimi anni.

Sono moltissimi, soprattutto da sinistra, ad accettare l’ipotesi della on. Bellillo, che il governo fosse somigliante ad un “comitato di affari”.

Gli originari interessi sul centro commerciale della segreteria dei DS ne sarebbero una conferma.

Nella piccola città si sa tutto e si capisce tutto.

In questi giorni assistiamo ad una sorta di epilogo di queste oscure storie: sentenze del TAR da una parte, fibrillazione politica dall’altra.

Se tutto questo è vero, sembrerebbe ovvio che il problema del candidato Sindaco del centro sinistra, non si dovrebbe concentrare né su Carpinelli, evidente continuità del fallimentare governo Cimicchi, né su Mocio, non solo continuità ma gravissima corresponsabilità su tutte le scelte del passato.

Si sa che la logica non appartiene alla politica, ma se così fosse, sembrerebbe ovvio, vista la mediocrità dell’opposizione, che la novità vada ricercata nell’ambito di un centrosinistra “buono” rispetto a quello “cattivo”.

Io sono tra quelli convinti che tanto “buono” ci sia e possa essere utile per la rinascita di Orvieto.

Occorre solo  cercarlo tra coloro che hanno avuto il coraggio di opporsi al modo di governare di Cimicchi senza fini strumentali.

In questo momento e da questo punto di vista, la responsabilità maggiore ricadrebbe sulla Margherita, che dovrebbe candidare chi, attualmente ed incontrovertibilmente, ha potuto dimostrare di avere avuto ragione.

Purtroppo la ragione è un tutt’uno con la logica, per cui……………….ed inoltre, dobbiamo anche accettare l’altra idea secondo cui, dopo le decennali prodezze governative, Cimicchi debba assurgere ad incarichi prestigiosi in sede regionale.

Se così non fosse potremmo assistere allo strano fenomeno che un politico, dopo un certo tempo e dopo avere prestato la sua opera, smetta per dedicarsi ad altro nella vita normale.

                                                                                                   

                                                                                                               

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 aprile

"Donne di potere tra il Medioevo e l'Età Moderna". Cresce l'attesa per il convegno

"Colore, Suono, Fiaba", un laboratorio per dipingere con l'emozione

"Un luogo in un secolo. Storia, immagini, identità. Bolsena e il suo Lago nel Novecento"

La Zambelli Orvieto combatte ma è superata dalla forte San Giovanni in Marignano

"Mosaico Verde", un progetto per l'ambiente

Il Tredici Gradi Slow Bar ospita "Il Signore dei Sussuri"

Studenti a lezione dal campione di ciclismo Luca Panichi

La Chiesa Cattolica Ortodossa Ecumenica denuncia il vescovo

"Chocomoments" addolcisce il lungo Ponte del Primo Maggio

L'Ecomuseo del Paesaggio degli Etruschi aderisce alla Festa dei Boschi

Il parroco condanna i volantini affissi con il silicone sulla Chiesa di Sferracavallo

Primo Maggio, il programma della giornata

"Oltre le avversità, la volontà e la forza delle produttrici umbre del vino e dell'olio per il rinnovamento nel solco della tradizione"

La Zambelli Orvieto è pronta a rifarsi, il ds Iannuzzi chiama a raccolta i tifosi

Folta partecipazione a "La scuola ricorda… il 25 aprile e il 1° maggio"

Geotermia, lettera aperta di Nogesi alla presidente Marini e all'assessore Cecchini

"NarrAzioni", tre serate di musica e spettacoli per la terza edizione

Villa Rosa a "San Pellegrino in Fiore". "Non tutto ciò che è rotto è in realtà da buttare"

Vaccini, inadempienze nelle scuole. Barberini: "Rappresenteremo il problema al Governo, ma convinti dell'obbligatorietà"

Anche una rappresentana orvietana alla quinta edizione di "Maremma d'aMare"

Sicurezza sul lavoro. Inas, Patronato della Cisl, punta i riflettori sulle morti bianche

Piccole e medie imprese, pubblicato il bando regionale per contributi sugli investimenti

Ex Ospedale. De Vincenzi (Misto-Umbria Next): "Rischio di speculazione edilizia. La giunta regionale conferma il via libera"

"Modificare l'accordo per realizzare il Palazzo della Salute"

Contratto di Fiume interregionale per il Paglia. Vertice ad Orvieto di Umbria, Lazio e Toscana

L'Amministrazione presenta alla Conferenza Capigruppo il Progetto Culturale e Piano Eventi 2018

Riapre la pizzeria all'aperto del Ristorante "Al San Francesco"

Quella porta

Gli ebook sbarcano nel Sistema bibliotecario Lago di Bolsena

Furto sacrilego alla reliquia di San Teodoro Martire, comprotettore di Monteleone

Verso la fine dei vari campionati. Azzurra ancora in semifinale, verdetti in arrivo per le squadre orvietane

Tassare Internet sarebbe demenziale, piuttosto si riduca lÂ’Iva al 10%

“Cantico delle creature”. Dall’1 al 10 maggio personale di pittura di Don Ruggero Iorio

Acquapendente. Cava di basalto delle Greppe. Precisazioni del C.I.S.A.

Alcune considerazioni di Roberto Antonini, fotografo naturalista

Ottimi cervelli dell'Orvietano. Da Montegabbione Fabio Roncella insegue il sole per la Pirelli

1° Memorial nazionale di atletica leggera "Luca Coscioni". Orvieto ricorda il suo "maratoneta"

Per Luca, con Luca. Il messaggio di Maria Antonietta Farina Coscioni

Ddl Lavoro, Cgil mobilitata anche in Umbria. Lavoratori in piazza a Perugia e Terni

Brignano raddoppia al Mancinelli. Recita straordinaria anche domenica 30 maggio

Azione Giovani Orvieto e Giovani della Sinistra Orvietana scendono in campo... un goal per Orvieto contro il Cancro

Dimissioni e manomissioni

Ancora sulla Musica. Il diritto al riposo e il diritto di esprimersi

Tessile. Nasce il polo produttivo IF Fashon. Ma la Grinta resta fuori

Auto impatta sul guard-rail lungo la Strada della Stazione. Illeso il conducente

Catiuscia Marini presenta la nuova Giunta Regionale

Controlli straordinari del Commissariato sul territorio. Decine di persone identificate e un fermato per guida in stato di ebbrezza

Il neo assessore Rossi: giusto assicurare adeguata rappresentanza a Terni nella Gointa regionale

L'amministrazione di Porano sul Bilancio. A breve l'approvazione del Consuntivo 2009