eventi

A "Lirica sul Tevere 2019", Beppe Convertini presenta "La Bohème"

mercoledì 24 luglio 2019
di Davide Pompei
A "Lirica sul Tevere 2019", Beppe Convertini presenta "La Bohème"

Fervono i preparativi ad Orte per la seconda edizione del concorso internazionale "Lirica sul Tevere" dedicato ai cinquant'anni di carriera del soprano Katia Ricciarelli. Un nome, il suo, che anche per i non addetti ai lavori è sinonimo di belcanto. Per presentare la serata di venerdì 26 luglio che alle 21 vedrà mettere in scena in Piazza della Libertà "La Bohème", l'opera pucciniana in quattro quadri, si aggiunge anche quello di Beppe Convertini.

Il popolare attore di film e fiction di successo e conduttore televisivo e radiofonico, nato a Martina Franca nel 1971 e fresco di compleanno, ha accettato, infatti, l’incarico su invito del direttore artistico Sandro Corelli, nonostante gli impegni che lo vedono attualmente molto occupato su Raiuno con “La Vita in Diretta Estate”. Una presenza che impreziosirà ancora di più l’iniziativa presieduta dall’artista di Rovigo, al secolo Catiuscia Maria Stella Ricciarelli.

L'esistenza spensierata di un gruppo di giovani artisti bohémien farà da sfondo a diversi episodi in cui si snoda la vicenda dell'opera, ambientata nella Parigi del 1830. Sul palco, diretti da Jacopo Sipari di Pescasseroli, Alexandra Grigoras (Mimì), Abenaura Graffigna Caballero (Musetta), Zi-Zhao Guo (Rodolfo), Hibiki Ikeuchi (Marcello), Alberto Zanetti (Shaunard), Sang Jin Jang (Colline), Domenico Maglioni (Parpignol) e in via straordinaria Armando Ariostini (Benoit, Alcindoro).

Obiettivo dichiarato, offrire ai giovani cantanti l’occasione di esibirsi al cospetto dei più grandi esponenti della lirica, di direttori artistici di prestigiosi enti lirici e di agenti del settore. La seconda edizione del Concorso Lirico Internazionale Città di Orte mira anche alla valorizzazione del territorio coinvolgendo scuole e realtà locali per incentivare una ricaduta economica significative una visibilità elevata con l'ambizione di diventare nel 2020 un vero e proprio festival.

Due, le sezioni del concorso. Una per registri vocali, che pone un limite di età di 35 anni, e una per ruoli d'opera de “La Cenerentola” di Gioacchino Rossini e "Tosca” di Giacomo Puccini. Nella giuria, presieduta da Katia Ricciarelli, nomi importanti della lirica quali Ambrogio Maestri, Nicola Martinucci, Roberto Scandiuzzi, il Maestro Carlo Palleschi, direttore dell'Orchestra Filarmonica di Seul, Lee Soyoung, presidente della Solopera Company – Korea Opera Association.

E ancora: Virginio Fedeli, presidente dell'agenzia Atelier Musicale, Cristina Ferrari del Teatro Municipale di Piacenza, Gianni Tangucci dell'Opera di Firenze – Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, Eleonora Pacetti del Teatro dell'Opera di Roma e Davide Pagliarusco della Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova. I biglietti per gli spettacoli in cartellone sono già acquistabili su TicketOne.

Per ulteriori informazioni:
www.liricasultevere.com

Commenta su Facebook