eventi

Nada chiude "Eco Sound Fest". Edizione 7 nel Parco delle Ex Scuderie Farnesiane

venerdì 19 luglio 2019
di Davide Pompei
Nada chiude "Eco Sound Fest". Edizione 7 nel Parco delle Ex Scuderie Farnesiane

Unisce musica ed ecologia e porta le sperimentazioni musicali fuori dai palcoscenici tradizionali dei grandi centri urbani per inserirle nell'affascinante terra della Tuscia, ricca di storia e ambienti incontaminati. Lì dove il ritmo della musica si fonde con lo scorrere lento della vita, dove l'esistenza dell'uomo è ancora scandita dai tempi della natura, c'è una realtà vivace che affonda le sue radici accanto a quelle degli alberi secolari del Parco delle Ex Scuderie Farnese di Caprarola.

Nato da un'idea della Pro Loco Giovani d'intesa con il Comune, "Eco Sound Fest" è giunto alla settima edizione con la voglia di unire la promozione della creatività giovanile attraverso la musica alla richiesta di riduzione dell'impatto ambientale. Dallo sfondo rinascimentale di Palazzo Farnese alle strade medievali del borgo e, intorno, l'aperta campagna fino al cuore della Riserva Naturale del Lago di Vico, dove trovare riposo e refrigerio tra un concerto e l'altro.

Dal 2016, "Eco Sound Fest" fa parte anche di "KeepOn Festival Experience", circuito che raccoglie i festival e le rassegne che, all'interno della propria programmazione live, danno ampio spazio alla musica originale italiana e si impegnano verso temi importanti. L'edizione 2019 si apre la sera di venerdì 26 luglio con Noyz Narcos e Claver Gold. Prosegue in quella di sabato 27 luglio con Canova, Psicologi e Pippo Sowlero. E chiude domenica 28 luglio con l'inconfondibile voce di Nada Malanima preceduta da Peter White, nuovo giovanissimo fenomeno dell’indie-rap romano in tour per presentare l'album di debutto "Primo Appuntamento".

Oltre allo spazio concerti – biglietti a prezzi popolari, già disponibili in prevendita oltre che all'ingresso – saranno presenti all'interno del festival ecologico un'area food and beverage, dove gustare deliziosi piatti locali, un wine bar, un'area relax, un'area eco-arte e un camping attrezzato di docce e bagni, incluso nel costo del biglietto.

"L'allestimento del parco – assicurano gli organizzatori – viene effettuato con ornamenti costruiti attraverso il riciclo creativo. Durante la manifestazione, sono utilizzati soltanto materiali ecocompatibili ed è attuata una corretta politica di smaltimento dei rifiuti. Bottiglie, lattine, vecchie ruote e biciclette in disuso non sono materiale di scarto, ma preziose risorse con cui decorare le diverse aree del parco".

Quanto alla cantautrice livornese, da sempre protagonista del panorama musicale italiano, attingerà a buona parte del suo repertorio. È dalla collaborazione con Fausto Mesolella e Ferruccio Spinetti, chitarra a contrabbasso degli Avion Travel, che nel 1994 è nato il “Nada Trio”, ottenendo notevole riscontro in tutta Europa. Un progetto documentato anche dall'omonimo cd che vince, tra gli altri, il Premio Tenco ed il Premio Musicultura di Recanati per poi essere distribuito anche nelle edicole.

Nell’inverno del 2017, i tre tornano in studio e registrano insieme un nuovo album "Nada Trio. La Posa". Proprio alla fine delle registrazioni, il 30 marzo, scompare Fausto Mesolella. Restano, però, immortali le note de "Il Porto di Livorno", "Ma che freddo fa" e grandi successi come "Amore Disperato", "Il cuore è uno zingaro", "Ti stringerò" e ancora classici della tradizione popolare come "Maremma Amara" e "Malachianta (Frunte de Luna)". Inserita da Paolo Sorrentino nella colonna sonora della serie tv "The Young Pope", "Senza un perché".

Fino al premio per il miglior duetto al Festival di Sanremo 2019 con Motta per "Dov'è l'Italia". Fino al libro "Le Mie Madri", il romanzo autobiografico "Il Mio Cuore Umano", "La Grande Casa" presentato anche al Teatro San Francesco di Bolsena a settembre 2013, e "Leonida". Fino alla più recente fatica cantautoriale "È un momento difficile, tesoro" che segna il ritorno al suo fianco del produttore John Parish dopo "Tutto l’amore che mi manca" del 2004.

Per ulteriori informazioni:
www.ecosoundfest.it

Commenta su Facebook