eventi

Porte aperte a La Serpara per "(ac)Cenni di (con)Temporaneo"

martedì 2 luglio 2019
Porte aperte a La Serpara per "(ac)Cenni di (con)Temporaneo"

In occasione dell'evento "OneDayArtist: DustyEye" promosso dal Festival di Cultura Contemporanea "(ac)Cenni di (con)Temporaneo" che si svolgerà in via San Callisto a Civitella d'Agliano, la Serpara, il giardino di Paul Wiedmer sarà visitabile senza prenotazione domenica 7 luglio dalle 15 alle 18. Alle 16, visita guidata.

L'evento promosso dall'Associazione Culturale"Fata Morgana" dà appuntamento alle 18 in Via San Callisto per l'affissione della targa pre-commemorativa n.16 dal ciclo "Il Migliore dei Futuri Possibili". L’opera rappresenta un nuovo tassello della rassegna, che da ormai più di 15 anni promuove la diffusione, la conoscenza e lo studio dell’arte contemporanea nelle sue innumerevoli forme.

"Niente preamboli - affermano gli organizzatori - abbiamo viaggiato nel tempo. Non ci dilungheremo sulla pratica utilizzata, per non annoiarvi con troppi tecnicismi. Se il passato ha deciso di precederci avrà avuto le sue buone ragioni, ci sembrava maleducato andarlo a disturbare.

7 luglio 2019 / 4 settembre 2998, un’Eternità quando ad osservarla è un Elettrone, ma imploderebbe in un Tempo irrisorio se ad esprimersi fosse una Supernova. Per noi Esseri Umani è semplicemente il pretesto per festeggiare in anticipo un Evento Storico sensazionale. Il gruppo DustyEye, reduce dall’ennesimo viaggio nel Domani, anticiperà quanto avvenne in una roccaforte Ghibellina della provincia di Viterbo nel soleggiato settembre del 2998.

A seguire, il domani raccontato in 204 secondi. Riepiloghiamo quanto avverrà nei secoli venturi in forma ridotta per lasciare il dovuto tempo e spazio alle domande. In caso di necessità i presenti potranno chiamare un numero da 1 a 10 per scegliere una busta contenente la relativa domanda prestampata. Per agevolare la conversazione, l’incontro sarà accompagnato dalla cornice sonora di Musica per Dirigibili.

Aperitivo artistico: Interno 5 – storie su una coppia musicale. Nel 2019 chiudono la porta di casa. Un appartamento nella rumorosa città di Roma, più precisamente l'interno 5, diventa uno spazio di musica. Ukulele, percussioni e oggetti di uso comune per produrre suoni. Una coppia di musicisti, formata dalla cantante Cecilia Panichelli e dal batterista Mariano Gatta che tra le mura dell'interno 5 rivive e ripropone brani che fanno parte di epoche storiche diverse, dai primi del '900 ai giorni nostri. Un viaggio tra blues e soul, un clima famigliare e tanta musica".

 

Commenta su Facebook