eventi

Tramonto in musica all'Isola Maggiore. Carmen Consoli chiude "Moon in June"

sabato 15 giugno 2019
di Davide Pompei
Tramonto in musica all'Isola Maggiore. Carmen Consoli chiude "Moon in June"

Un'ondata di universo femminile s'infrange, sciabordante, sulle coste dell'Isola Maggiore del Lago Trasimeno, porto sicuro per chi è in cerca di autenticità e bellezza. Qui, da venerdì 21 a domenica 23 giugno la quinta edizione di "Moon in June" sventolerà la bandiera "Just like a Woman". Ad infiammare il tramonto lacustre dell'ultimo giorno di festival, le note potenti e raffinate di un'artista del calibro di Carmen Consoli che porterà in dono al "mare dell'Umbria" il sole della sua Sicilia.

C'è un po' di San Giovanni La Punta, dove è nata nel 1974, e di "raggiante Catania", dove torna sempre volentieri, in ogni suo verso. Ad accompagnare la cantantessa, una formazione unplugged composta dal violino di Emilia Belfiore, il violoncello di Claudia Della Gatta e poi chitarra e mandolino dello storico Massimo Roccaforte. Al pubblico, Carmela Carla proporrà in una dimensione intima la sua voce iconica e le due anime che l'hanno accompagnata nel corso della ventennale carriera.

E che, alternandosi in lei con grande naturalezza, l'hanno resa una delle artiste più eclettiche del panorama musicale internazionale, riuscendo sempre a lasciare il segno tra le emozioni dell'acustico e le amplificazioni del rock graffiante. Da "Quello che Sento", con cui nel 1995 partecipò al Festival di Sanremo, ad "Amore di Plastica", con cui tornò all'Ariston l'anno successivo, e ancora nel 1997 intonando "Confusa e Felice" e nel 2000 con "In Bianco e Nero".


La malinconia de "L'Ultimo Bacio", dopo la rabbia di "Mediamente Isterica". "Stato di Necessità", l'album pubblicato nel 2000, ha goduto di un lancio più internazionale, contando anche su una versione pensata appositamente per il mercato francese. Solo successi, i successivi lavori. Da "L'Anfiteatroelabambinaimpertinente", registrato nel 2001, dal vivo con un'orchestra di 30 elementi nel Teatro Greco di Taormina a "L'Eccezione" (2002).

Da "Un Sorso in più" (2003, ancora dal vivo a MTV Supersonic) ad "Eva contro Eva" (2006), passando per le musiche originali del film “L'Uomo che ama", "Elettra" (2009), la raccolta "Per Niente Stanca" (2010) fino a "L'Abitudine di tornare" (2015). Nel mezzo, l'impegno civile e sociale dalla parte delle donne, dei ragazzi in difficoltà, dell'ambiente, la morte del padre Giuseppe, la nascita del figlio Carlo, i duetti che danno "Il Conforto" come quello con Tiziano Ferro.

Già disponibili i biglietti per il concerto di domenica 23 giugno alle 19.45 che chiude l'edizione 2019 della rassegna. Organizzata dall'omonima associazione con il patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Tuoro sul Trasimeno, quest'utlima abbina il piacere di ascoltare musica dal vivo in un contesto paesaggistico unico ed apprezzare lo street food allestito lungo la via principale del borgo circondato dall'acqua. Stranizza d'amuri.

Per ulteriori informazioni:
www.mooninjune.it

Commenta su Facebook