eventi

Dal Museo Naturalistico al Monumento Naturale Balza di Seppie

mercoledì 17 aprile 2019
di Davide Pompei
Dal Museo Naturalistico al Monumento Naturale Balza di Seppie

Pioggia sì, ma di proposte in arrivo per trascorrere una Pasquetta a stretto contatto con l'ambiente naturale. È un percorso tra forre, tagliate etrusche e campi coltivati, quello che dal Museo Naturalistico di Lubriano, la vicina località del Viterbese considerata la più bella terrazza sulla Valle dei Calanchi, conduce alla Balza di Seppie, promossa nel 2017 Monumento Naturale riconoscendone le caratteristiche di "conformazione geologica consacrata nel tempo" al punto da farne patrimonio dell'umanità.

Personale autorizzato, regolarmente iscritto all'Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche e alla Libera Associazione Guide Ambientali-Escursionistiche Professionistiche condurrà lunedì 22 aprile lungo un itinerario di circa 7 chilometri. Grado di difficoltà: E (Escursionistico), secondo la scala di classificazione del CAI. Partenza alle 9.30 dal museo alla volta del ribattezzato Percorso Escursionistico delle Acque, dei Fiori, dei Frutti e delle Erbe Mangerecce.

Nato, quest'ultimo, per iniziativa del Comune di Lubriano, dopo aver acquistato e restaurato una vecchia abitazione in rovina al civico 12 di Piazza Col di Lana, da adibire a Centro Studi, al fine di "valorizzare le risorse naturali del territorio e supportare progetti di ricerca scientifica in ambito botanico, faunistico ed idrobiologico". L’intero percorso ricade nel territorio compreso tra il paese e un corso d’acqua, il cosiddetto Fosso di Lubriano, nella suggestiva vallata che fronteggia Civita di Bagnoregio.

L’intera Valle dei Calanchi divenuta parte del Sistema dei Parchi e delle Aree Protette della Regione Lazio è, in realtà, un luogo estremamente interessante dal punto di vista paesaggistico. Dal centro storico fino al punto d'affaccio, l'escursione guidata – prima parte: 3 chilometri ad anello, coprendo un dislivello di 200 metri sul livello del mare; seconda parte: 4 chilometri andata e ritorno, dislivello 100 metri sul livello del mare – si concluderà con la degustazione di prodotti tipici locali.

L'iniziativa nasce dalla collaborazione tra Comune, Museo Naturalistico di Lubriano e Associazione Acqua. La quota di partecipazione – 25 euro intera, 15 ridotta per under 14 e over 65, gratuita per under 6 e over 80 – è comprensiva di assicurazione giornaliera, guida e servizio navetta per agevolare il ritorno e gli assaggi di prodotti a chilometri zero "per andare sempre di più verso uno sviluppo sostenibile e rispettoso di cicli biologici e ambienti naturali".

Per ulteriori informazioni e prenotazioni:
327.0289027 – info@museolubriano.com

Commenta su Facebook