eventi

La Sagra della Primavera apre la stagione 2019 dell'Hosteria di Villalba

giovedì 28 marzo 2019
di Davide Pompei
La Sagra della Primavera apre la stagione 2019 dell'Hosteria di Villalba

"Libera festa per spiriti lieti", sabato 30 marzo all'Hosteria di Villalba di Allerona, la struttura immersa nel verde che è il risultato di un virtuoso progetto di recupero e rifunzionalizzazione di un importante pezzo di patrimonio pubblico regionale. Appuntamento da mattina a sera per un'intera giornata scandita e allietata da musica e sapori, degustazioni, letture e poesie, talenti e prodigi dell’ornitologia, giochi e animazioni per bambini, "ritratti anticheffisti", osservazioni astronomiche alla maniera di Galileo Galilei, fauna e flora dei boschi, sorprese, incantesimi, frecce, archi e balestre, divine commedie  e commedie umanissime.

Tanti, sono gli ingredienti della terza edizione ad ingresso libero della "Sagra della Primavera" promossa da Hosteria di Villalba, Cooperativa di Comunità "Oasi" di Allerona e Consorzio Coeso che si apre con la passeggiata ecologica organizzata in collaborazione tra Comune di Allerona, Pro Loco di Allerona, le associazioni "Il Ginepro", "La Locomotiva", "Gli Amici di Charlie", "I Suoni di Villalba" e ancora G.A.S., G.S.D. "Romeo Menti", A.S.D. "Tartaruga Xyz", Avis, Consorzio Coeso e Unicoop Tirreno.

Partenza alle 9 in punto da Piazza Attilio Lupi. Due, i compiti degli escursionisti: camminare e raccogliere i rifiuti che "oltraggiano l'incanto dei boschi della Selva di Meana". Alle 12.30, ritrovo delle squadre di "commandos ecologisti" all’Hosteria di Villalba per il pranzo a buffet offerto a tutti i partecipanti. Nel pomeriggio, le proposte si moltiplicano.

L'aspirante ornitologo aquesiano Francesco Barberini che a dispetto dei suoi 12 anni, giusto un anno fa è stato insignito dal presidente Sergio Mattarella dell'attestato d'onore di "Alfiere della Repubblica Italiana" per meriti scientifici e divulgativi, racconterà dell'evoluzione degli uccelli dai dinosauri. "Un percorso lungo secoli e secoli - anticipano gli organizzatori - narrato con un appassionato quanto stupefacente piglio". Lo stesso che lo ha già portato alla pubblicazione di tre libri e ad essere protagonista di conferenze e documentari televisivi.

A seguire, il tradizionale appuntamento con la Divina Commedia mandata a memoria. Di scena Andrea Caponeri, alle prese con l'immortale V Canto dell’Inferno dove si narra dell’impetuosa e struggente storia di Paolo e Francesca. Non mancheranno le musiche, i giochi e le animazioni per i bambini e nemmeno le "Stanze dell'Astronomia" con osservazioni e proiezioni, le esibizioni di arcieri e balestrieri della Compagnia "Porta Rocca", la spassosa rassegna di "ritratti anticheffisti" proposti dall'artista e Chef  "Nullosaccio", le letture, "Il Teatro dell'Ariete".

E, per non smentire la vocazione pedagogica dell'Hosteria,  la "lectio brevis" sulla flora e sulla fauna boschi della Selva a cure delle naturaliste della Riserva Naturale Monte Rufeno. Il tutto, accompagnato da cibi e bevande "just in time" selezionati, preparati e concertati, direttamente dal Paese di Cuccagna, dal Maestro Adio Provvedi e dal quartetto di popular chef e offerti a tutti i partecipanti alla festa.

Pensata, quest'ultima, come "un continuum di proposte musicali e culturali" che apre la stagione 2019 dell'Hosteria di Villalba, oggi gestita dalla Cooperativa Sociale "Oasi", da alcuni mesi al lavoro per trasformarsi nella prima esperienza di cooperativa di comunità sul territorio orvietano. Un'innovativa formula di partecipazione delle comunità locali allo sviluppo di iniziative economiche, sociali e culturali attraverso un diretto coinvolgimento delle stesse comunità nelle scelte strategiche e gestionali dell’impresa, i cui risultati economici sono a servizio di obiettivi sociali, ambientali e culturali.

Per ulteriori informazioni:
392.1584805 - www.hosteriavillalba.it

Commenta su Facebook