LA SERPARA
eventi

"La Ville Ouverte. Politiche e poetiche dello spazio pubblico mediterraneo"

giovedì 14 marzo 2019
di Davide Pompei
"La Ville Ouverte. Politiche e poetiche dello spazio pubblico mediterraneo"

Un giardino di sculture, un parco d'arte al confine tra Umbria e Lazio. Un luogo intimo e plurale, arricchito dalla presenza di opere di artisti internazionali. Ai dialoghi tra arte, natura e architettura ambientale che questa realtà artistica indipendente dell'Alto Lazio – il giardino di sculture di Civitella d'Agliano ideato dall’artista svizzero Paul Wiedmer – sa tessere, continuano ad essere dedicate pubblicazioni. L'ultima, quella presentata al Macro di Roma.

"La Serpara" stessa, però, sa essere anche accogliente (e verde) cornice e domenica 24 marzo apre le porte alla primavera con il primo evento che inaugura la nuova stagione delle iniziative promosse dall'associazione che si occupa di valorizzare il giardino, fruibile ormai dal 1997 e che ogni anno si arricchisce di nuove opere. Più di 60 ormai quelle che hanno trovato posto all'interno della suggestiva valle dove arte e botanica convivono in sintonia.

L'apertura del giardino è attesa per le 15. Mezz'ora dopo, l'inizio della visita guidata e alle 17 la presentazione del libro "La Ville Ouverte. Politiche e poetiche dello spazio pubblico mediterraneo" a cura di Marco Trulli, edito da Viaindustriae Publishing, un focus su alcune pratiche di arte nello spazio pubblico che attraversano il Mediterraneo e che sono state frutto di mostre, workshop e residenze nell'ambito del programma di azioni della piattaforma promossa da Arci nazionale.

Il tutto nell'ambito del network di BJCEM – Biennale dei Giovani Artisti d'Europa e del Mediterraneo. "Il volume – anticipano dall'Associazione Culturale 'La Serpara' – disegna una geografia del panorama artistico mediterraneo che si interroga sulla relazione tra le forme del poetico e del politico, sviluppando progetti comunitari, azioni partecipative, performance e interventi che agiscono sullo e nello spazio pubblico.

Un processo continuo di decostruzione della realtà come strategia di interrogazione dei traumi del paesaggio, delle mappe sensibili disegnate dall'esercizio del potere in tutto il mediterraneo. Il libro contiene anche un’appendice con una serie di progetti ed immaginari di diversi artisti ed autori che hanno partecipato alle ultime edizioni di 'Mediterranea. Young Artists Biennale'". Alla proiezione di un video seguirà alle 18 l'aperitivo in giardino riservato ai soci, anche nuovi.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni (gradite):
0761.914071 – la-serpara@libero.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"