eventi

Francesca Reggiani al Teatro Boni con "DOC. Donne d'Origine Controllata"

lunedì 4 febbraio 2019
di Davide Pompei
Francesca Reggiani al Teatro Boni con "DOC. Donne d'Origine Controllata"

La politica e la sua classe dirigente. Il mondo che cambia rapidamente così come profili, hashtag e notifiche su Facebook, Twitter e WhatsApp. Le eterne differenze che sussistono tra uomini e donne di età e nazionalità diverse e coppie di "dis-lettici" dediti a curiose pratiche sessuali. C'è l'attualità vista con il salvifico filtro dell'ironia al centro dello spettacolo "DOC. Donne d'Origine Controllata", in scena domenica 10 febbraio alle 17 sul palco del Teatro Boni di Acquapendente.

Dopo l'esilarante show "Dal Vivo" con il cantant-attore Andrea Perroni accompagnato dal pianista Carlo Alberto D'Alatri, la Stagione diretta da Sandro Nardi prosegue con un altro appuntamento all’insegna della comicità romana. Quella di un'icona come Francesca Reggiani, attrice sul palco e sul video con improbabili spot pubblicitari e incursioni di personaggi come Federica Sciarelli, e al tempo stesso autrice dei testi insieme a Valter Lupo, Gianluca Giuliarelli e Linda Brunetta.

In questo nuovo spumeggiante one woman show, la comica e imitatrice che si divide fra cinema, teatro e televisione promette 120 minuti, senza intervallo, di battute fulminee al punto che sarebbe riduttivo definire lo spettacolo, un monologo, basato com'è su una serie di riflessioni che riguardano l’attualità e che, in tempi di crisi, non solo economica, non lasciano alternativa se non ridere di gusto di fronte alla fotografia dell'Italia di oggi che guarda alla Russia.

"Un vademecum del nuovo stile di vita discount. Sicuramente siamo tutti a risparmio, chi non è mai stato a cambiare una zip o il vetro dell’iPhone dai cinesi? Tra le tantissime sfumature della crisi siamo tutti in gran confusione tra amore e sesso, Pil e sex appeal, import ed escort. Per di più ci misuriamo in un mondo dove in tanti vogliono ringiovanire più che invecchiare, per cui ci chiediamo: la chirurgia estetica può far miracoli? A volte si, ma la vita è un ecosistema perfetto.

Da giovane spendi tutto il tuo tempo per cercare di diventare ricco, da vecchio spendi i tutti i tuoi soldi per cercare di ridiventare giovane…non sempre ci si riesce!". Da "Io sono mia" a "Chi me se pìa?". Da "Se non ora quando?" a "Per un'ora quanto?" si susseguono ritratti feroci e veritieri di un Paese che ha ridisegnato i suoi confini tra cronaca nera e cronaca rosa, che ha promosso i rotocalchi da parrucchiere a pilastri dell’informazione e le chiacchiere da bar in movimento di opinione.

Per ulteriori informazioni e biglietti:
0763.733174 – 334.1615504
www.teatroboni.it

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 febbraio

Le Velette e Il Botto, nuova escursione ed assemblea dei soci per il CAI di Orvieto

Italia Nostra solleva il caso sul rifacimento delle facciate in piazza Duomo

Nella Cripta del Santo Sepolcro. Dall'articolo su "MedioEvo" alle riflessioni in biblioteca

"Scoperte di Gusto", il calendario della seconda edizione

"Incredibili Ars e Arpat, sulla geotermia tirano dritti come nulla fosse"

Rubinetti a secco a Ciconia, sospensione dell'erogazione idrica dalle 22 alle 7

Corso di distillazione delle piante aromatiche ed officinali. Teoria e pratica a Villa Paolina

Collina e sole

L'opposta Elisa Mezzasoma felice per il primo posto della Zambelli Orvieto

Al Teatro Boni Seven Cults porta in scena "Maria Stuarda. Le donne e il potere"

"La Gazza Ladra" di Rossini apre il ciclo di ascolti "Nonsololirica in Sala Eufonica"

Il reparto manutenzioni del Comune si rafforza, in arrivo più mezzi e personale

Karate, 576 atleti in gara a Orvieto. Qualificazioni provinciali del Comitato FIK Viterbo

Nasce il "Circolo Arci Bene Comune Porano". Festa del tesseramento in Via Petrarca

Presentazione bandi regionali per le aziende. Incontro pubblico per micro, piccole e medie imprese

Il Cannara alza la voce, l'Orvietana fuori dalla Coppa

58° Charter Night del Lions Club di Orvieto, nuovi soci e rinnovati impegni

Corteo, la proposta di Ettore della Casa: "Rifare lo Statuto e abolire il collegio dei Decani"

Doppio gioco

A scuola con il tablet. Beneficiano dei vantaggi gli alunni della Primaria e Secondaria di primo grado

Giallo di San Valentino. Indagini non escludono nessuna pista: disposta autopsia sulla 17enne

Sull'Alfina ritorna il sorriso per il Castel Giorgio Volley

Presente e futuro dell'ospedale di Acquapendente a 15 mesi dalla riapertura