eventi

"Sulla mia pelle". Proiezione e dibattito al Teatro Franco Bicini

giovedì 20 dicembre 2018
"Sulla mia pelle". Proiezione e dibattito al Teatro Franco Bicini

Sabato 22 dicembre alle 20.45 al Teatro Franco Bicini di Perugia (Via del Cortone, 35) si terrà la proiezione del film "Sulla mia pelle", il racconto degli ultimi 7 giorni di vita di Stefano Cucchi, diretto da Alessio Cremonini e che ha aperto la 75° edizione del Festival Internazionale del Cinema di Venezia, lanciando un forte grido d'impegno civile.

La pellicola, studiata, scritta e preparata in sei mesi a partire da più di 10.000 pagine di atti processuali, non giudica, né condanna, ma racconta quanto accaduto seguendo la linea di pensieri e dolore che accompagnarono Stefano durante le sue ultime ore di vita. Un film duro ma necessario in cui la disperazione è un grido sordo, senza catarsi, né poesia e che costringe ad una riflessione profonda e collettiva.

Per questo, durante la serata interverrà in collegamento telefonico Ilaria Cucchi, sorella di Stefano e sarà presenti in sala Rudra Bianzino, figlio di Aldo Bianzino, che si sta ancora battendo per avere giustizia e verità sulla vicenda del padre Aldo Bianzino, morto nel nella nostra città, nel carcere di Capanne nel 2007 dopo neanche 48 ore di detenzione. Insieme a lui anche Adelmo Cervi, Rossana Noris, coordinatrice "Sulla pelle di tutti" e Andrea Ferroni, portavoce nazionale Giovani Comunisti/e.

"Un incontro - sottolineano i Giovani Comunisti/e Perugia - che potrebbe stonare con i calendari festivi della città di Perugia, ma forse non c’è periodo migliore del Natale per riflettere su ciò che accade anche nella nostra città e su quanto “troppo spesso i temi che riguardano il rispetto dei diritti fondamentali dell’essere umano vengono posti all’ultimo gradino delle priorità di una società. Una società che è la nostra e che ha imparato ad osservarli in maniera distratta, con l’idea che riguardino sempre gli altri e mai noi stessi.” E purtroppo la vita spesso insegna che non è affatto così".

Commenta su Facebook