eventi

Roberto Giacobbo svela "I misteri del bosco. Miti e significati del mondo rurale"

venerdì 30 novembre 2018
di Davide Pompei
Roberto Giacobbo svela "I misteri del bosco. Miti e significati del mondo rurale"

Un'avventura grande come quindici comuni e bella come i rilievi di origine vulcanica che fanno parte dell'Antiappennino Laziale. L'ingresso del nuovo mese coincide con la conclusione del Festival della Cultura dei Monti Cimini che, come annunciato, sabato 1° dicembre porta Oscar Farinetti al Teatro Caffeina di Viterbo per raccontare, insieme alla direttrice artistica di quest'ultimo Annalisa Canfora, la sua “Storia dei sentimenti umani”.

Fra reading e poesie si mescoleranno l’indagine profonda sullo spirito dell’umanità, il legame e il rapporto con la terra, la cura e l’attenzione per i prodotti di qualità che sono la risorsa migliore e più strategica che il Paese ha a disposizione per attrarre turisti, investimenti, sviluppo. Prima del fondatore di Eataly, sarà la volta di un giornalista, conduttore e autore per radio e tv, documentarista e scrittore, già docente di Teoria e Tecnica dei Nuovi Media all'Università degli Studi di Ferrara.

Si tratta del divulgatore televisivo – nato a Roma, ma di origini venete – Roberto Giacobbo che ormai dal 1997 per la televisione si occupa di argomenti relativi al mistero. "I misteri del bosco. Un viaggio tra miti (e significati) del mondo rurale" è anche il titolo della conferenza che venerdì 30 novembre alle 18 lo vuole ospite del festival alla Biblioteca Comunale di Soriano nel Cimino. Un incontro ad ingresso libero per scoprire le profonde tradizioni delle aree rurali.

Ma anche narrazioni epiche, leggende fantastiche, storie di tesori e spiriti, il filo ininterrotto che dagli antenati arriva ai tempi moderni. Il tutto, con la cifra comunicativa che hanno reso popolare il volto di "Voyager. Ai confini della conoscenza" – nel 2017 con il documentario "Orvieto, tra storia e mistero" si era aggiudicato il Premio "Comunicare l'Umbria" – fino al passaggio a Mediaset, avvenuto a maggio, in qualità di responsabile dei contenuti del nuovo canale tematico "Focus".

Senza rinunciare alla prima serata con un programma di divulgazione scientifica pensato per il target di Rete 4 e ai libri, l'ultimo appena uscito: "Il Segreto di Annibale" scritto con Livio Zerbini. "Questo festival – afferma Andrea Baffo, presidente della Fondazione Caffeina Cultura – era una scommessa e crediamo di averla vinta. Volevamo portare lo stile e il lavoro di Caffeina in tanti Comuni del nostro territorio e pensiamo di esserci riusciti. L’ultimo weekend del festival sarà anche una festa, quella dei Monti Cimini".

Commenta su Facebook