eventi

Con l'Asds Majorana tra Castel di Fiori, Montegiove e La Scarzuola

mercoledì 28 novembre 2018
Con l'Asds Majorana tra Castel di Fiori, Montegiove e La Scarzuola

Ultima escursione dell'anno in corso per il Gruppo Escursionistico dell'Asds Majorana. Si chiude in bellezza domenica 2 dicembre con un interessante itinerario nell'Alto Orvietano, tra Castel di Fiori, Montegiove e il complesso monumentale de La Scarzuola. L'appuntamento è al Palazzetto dello Sport di Ciconia alle 8.20. Partenza con auto proprie alle 8.30 e inizio dell'escursione un'ora dopo. Durata: 3 ore più le soste. Percorso in linea. Lunghezza: 12 chilometri, ascesa totale 400 metri. Difficoltà: E.

Il terreno sarà, a tratti, fangoso. Sono utili le bacchette. Dopo aver organizzato la navetta per il ritorno, la partenza per l’escursione avverrà a Castel di Fiori. "Le dimensioni di Castel di Fiori testimoniano la sua importanza nel corso dei secoli. Edificato nel 1200 il castello fu conteso da Orvieto, dai conti di Marsciano, gli Orsini, i Monaldeschi della Vipera. Inserito in una serie di torri di osservazione e controllo della zona e fece parte, in un certo periodo, dei possedimenti del Gattamelata. Insieme alla Torre rimase gravemente danneggiato sul finire del 1300".

"Lungo il cosiddetto corridoio bizantino - affermano gli accompagnatori Paolo Bellocchio e Gianfranco Milani - ci incammineremo su una via di cresta verso Montegiove. Testimonianze della vitalità del percorso sono una piccola necropoli ed un castelliere che visiteremo appena lasciato Castel di Fiori. Attraversato Montegiove scenderemo in direzione della Scarzuola che raggiungeremo ma non visiteremo all’interno. Ritorneremo indietro sulla stessa strada per fermarci a Montegiove a visitare il paese ed il castello.

Coglieremo l’occasione della festa locale in cui negli spazi del castello ci saranno dei mercatini e la possibilità di mangiare e fare degli assaggi di vino. Alle 14.30 ci potremo riorganizzare per il ritorno". I non soci dovranno attivare l’assicurazione obbligatoria giornaliera comunicando telefonicamente o via WhatsApp, nome, cognome, luogo e data di nascita al numero 333.8946791. La quota di partecipazione va data al responsabile dell escursione prima della partenza.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni (entro venerdì 30 novembre):
info@asdsmajorana.it - associazione.majorana@gmail.com

Commenta su Facebook

Accadeva il 11 dicembre

"ValorePaese". Immobili in concessione, con la promessa di rinascita

Pronta la prima area di sgambatura per cani, già previste altre due

Cena degli Auguri di Natale ed assemblea generale per l'Unitre

Vetrya Orvieto Basket d'autorità in casa della capolista

"Questa nostra Italia". In tanti a Orvieto per l'ultimo libro di Corrado Augias

Pulcinella

Orvieto FC, la prima squadra ritorna in vetta. Momento magico per la società

Orvieto Comune Europeo dello Sport 2017, la tribuna dello Stadio ha il tetto bucato

Quella faccenda lunga della "Settimana Corta"

Comitato Pendolari Roma-Firenze: "Delusi dall'assessore Chianella"

L'Orvietana mette paura alla capolista

In Via Vecchietti torna il Mercatino di Natale della Solidarietà

Pagamento mensa e trasporti, il bollettino arriva a casa

Torna "Valner.In.A.Box", il regalo che non dimentica l'Umbria post sisma

"Campioni in Cattedra" con il Coni, Alessio Foconi alla Scuola Primaria "Barzini"

Gli studenti dell'Istituto Comprensivo a "Mezzogiorno in famiglia"

Televisori sintonizzati su Raitre, Orvieto in onda su "Geo&Geo"

Assemblea regionale di "Potere al Popolo Umbria"

XXV Convegno Internazionale di Studi su Storia e Archeologia dell'Etruria

Prestiti "ad occhi chiusi" in biblioteca per un invito alla lettura a sorpresa

Guasto meccanico all'ascensore del sottopasso ferroviario

In 350 sulla Rupe per la tre giorni di "Orvieto Tango Winter"

Consulta per il sociale e Consulta giovani al Villaggio di Natale con la mostra di pittura

Medaglia d'Oro alla Protezione Civile, sede umbra collegata per la cerimonia

Raffiche di vento e pioggia, si moltiplicano gli interventi dei Vigili del Fuoco

Giornata di studio all'Unitus, Lazio terreno fertile per il futuro