eventi

Convegno sul Porto Romano di Pagliano. Riflessioni alla luce delle nuove scoperte

giovedì 19 aprile 2018
di Davide Pompei
Convegno sul Porto Romano di Pagliano. Riflessioni alla luce delle nuove scoperte

Nel solco della Settimana dell'Arte, che ha riacceso i riflettori sull'antico insediamento portuale di Pagliano. In continuità con quella dichiarata volontà di favorire la ripresa delle ricerche archeologiche, dopo la battuta d'arresto imposta dall'alluvione del novembre 2012. Più forte della furia distruttrice del fango, l’intento di rilanciare l’area ripartendo da uno studio sistematico di quest'ultima, dal I secolo a.C. al IV secolo d.C.

"Pagliano, riflessioni alla luce delle nuove scoperte" è il titolo del convegno che sabato 28 aprile alle 16.30 chiama in cattedra in veste di relatori, gli archeologi Elisa Sciamannini e Francesco Pacelli. Un'occasione di divulgazione promossa dalla collaborazione tra Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Umbria, Associazione Culturale "Il Giglio" e Tenuta di Corbara.

Realtà, queste ultime, da sempre impegnate nella valorizzazione della piccola frazione. Luogo scelto, i locali delle ex scuole elementari attualmente adibiti a sede del Centro Culturale Ricreativo "Il Giglio" – al civico 16 di località Corbara – con tanto di Sala Conferenze pronta ad accogliere il pubblico desideroso di fruire di simili approfondimenti legati al territorio.

Nutrito, il programma di eventi – consultabile sul sito www.corbaraonline.com – imbastito dall’associazione culturale, "virtuoso esempio di tutela e di coscienzioso senso di appartenenza di una comunità fiera, dotata di un esemplare senso civico verso i propri spazi", mentre prosegue da parte del Comune e degli esperti del settore l’instancabile opera di qualificazione del sito.

Situato "su una lingua di terra a forma di cuneo, assai fertile", distante circa 6 chilometri da Orvieto in direzione Sud – Est, "nel punto in cui il Tevere riceve le acque del Paglia". Inserito nella lista dei dieci beni individuati per essere tutelati nell'ambito del progetto "Art Bonus", l'antico Porto di Pagliano verrà analizzato nell'interezza della sua evoluzione architettonica.

"Dalle origini – anticipano i relatori – fino alla tarda romanità e nel suo ruolo di cardine produttivo e commerciale del territorio orvietano in epoca romana. Nell'occasione, saranno inoltre esposti i risultati delle recenti ricognizioni esplorative del suo contesto territoriale e le nuove considerazioni sui reperti provenienti dalle campagne di scavo del XIX secolo".

Per ulteriori informazioni:
0763.610780 – 328.1911316
corbaraonline@gmail.com 

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"