eventi

Cinema muto protagonista a "Trappola Acustica", in arrivo "The General"

venerdì 9 febbraio 2018
Cinema muto protagonista a "Trappola Acustica", in arrivo "The General"

Dalla musica al teatro al cinema, "Sei Gradi di Separazione" è pronta per il suo terzo appuntamento. In arrivo sabato 17 febbraio alle 21 presso lo Studio Trappola Acustica di Piancastagnaio, una serata dedicata al grande cinema muto. Sarà la volta di “The General”, capolavoro di Buster Keaton, musicato dal vivo da Marco Dalpane e Marco Zanardi.


“1861, Georgia. Johnnie Gray, macchinista nelle ferrovie, ha due amori: la sua locomotiva (The General) e la bella Annabelle Lee. I nordisti dell'Unione gliele rubano. Da solo, Johnnie li insegue e le recupera entrambe. Ottavo lungometraggio di B. Keaton, l'ultimo che firmò come regista, probabilmente il più visto, uno dei suoi più compatti per l'armonia della costruzione e del ritmo, lo splendore degli spazi aperti, la ricchezza delle invenzioni, la cura maniacale della ricostruzione ambientale.

È il caso raro di un film comico che è anche un trascinante racconto d'azione e d'avventura.” il Morandini – Dizionario dei film

Una straordinaria concatenazione di gags visive, situazioni paradossali e imprese impossibili in uno dei capolavori di Buster Keaton. 
The General (o “Come vinsi la guerra”) è considerato uno dei grandi classici del cinema muto e presenta il più bell'inseguimento fra due locomotive che la storia del cinema ricordi.
Marco Dalpane, autore specializzato nella composizione di musiche per il cinema muto, firma l’accompagnamento musicale di questo capolavoro.

“Il personaggio di Buster Keaton non si ferma mai a riflettere, ma sviluppa un’azione tenace e sperimentale, nel senso che non si arrende di fronte agli ostacoli ma ricerca continuamente la possibile alternativa, aggirando la logica comune.

Solo attraverso una fantasia mirabolante e istantanea riesce a reagire a ogni catastrofe, come se il mondo potesse essere ri-costruito per puro atto di una volontà che diventa immediatamente azione. Così la nostra musica per i suoi film procede per contrasti ritmici, pause, rapide accelerazioni, sospensioni, laboriosi ostinati, fratture. La continuità discorsiva è costantemente sabotata da incidenti e anomalie di funzionamento che diventano così i veri agenti della forma musicale, proiettata in un continuo divenire.” Marco Dalpane

Marco Dalpane è pianista e compositore.
Dal 1991 lavora come pianista accompagnatore e autore di musiche per il cinema muto.

Ha partecipato ai più importanti festival musicali e cinematografici italiani ed internazionali (Francia, Svizzera, Spagna, Germania, Ungheria, Belgio, Lussemburgo, Slovenia, Serbia, USA, Colombia, Giappone, Corea del Sud).
Ha realizzato opere su commissione di reti televisive europee come ZDF e Arte e ha eseguito l’accompagnamento musicale dal vivo di oltre 800 proiezioni.

Marco Zanardi impara a suonare il clarinetto dal padre Gino, musicista amatoriale che con dedizione gli trasmette il piacere e la passione per la musica.
Dai 12 ai 18 anni fa esperienze musicali che spaziano dalla Banda del paese al gruppo post punk, dal quartetto di musica liturgica alla sperimentazione dei suoni elettronici. 
Si appassiona al jazz, suonando in svariate Big Band per un decennio. In questo periodo ha la fortuna di incontrare diversi musicisti della scena internazionale, ma soprattutto di frequentare le lezioni di Franco D'Andrea al Conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento.
Attualmente alterna l'attività in studio e quella concertistica con la didattica, della quale si occupa da quasi 30 anni.



Per ulteriori informazioni e prenotazioni: trappolaacustica@gmail.com
 347.4698861 – 328.2734454


 

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 febbraio

In cammino con il CAI, costeggiando Allerona e i suoi verdi dintorni

Visite pastorali alle Vicarie della Diocesi di Orvieto-Todi. Si inizia da quella di San Giuseppe

La filosofia come scienza di vita al "Caffè Letterario" di Viterbo

Unitus, la ricerca di Agraria e Ingegneria ai vertici in Italia

Affarismi

Zambelli Orvieto dispiaciuta ma pronta a reagire, lo dice Giulia Kotlar

Lavori a Duesanti su strade ed aree pubbliche, in corso la bitumatura nel centro storico

Verso la riqualificazione dell'ospedale. I lavori inizieranno a marzo

Castello di Alviano aperto alle gite scolastiche da tutta Italia

Fiori, i candidi fiori

Unitus, Fondazione Carivit e Accademia dei Lincei insieme per una nuova didattica nella scuola

Beni culturali e sisma, la Regione promuove una mostra alla Rocca di Spoleto di opere recuperate e restaurate

Prorogata fino al 5 marzo la mostra delle Fiaccole Olimpiche

Seconda edizione per "Corri...Amo Orvieto", tappa del 13° Criterium Uisp Gare su Strada

Gori (Anci) replica alla CNA: "La fusione a freddo non funziona"

Per "Amateatro" al Cinema Teatro Amiata "Arriva l'ispettore"

Al Mancinelli "Caruso e altre storie italiane". Nel foyer incontro con il coreografo Mvula Sungani

Via il palo, dentro un milione di visitatori a Civita. Bigiotti: "Al lavoro per potenziare l'offerta turistica"

Convegno su "Aree Interne. Quali prospettive per lo sviluppo del territorio?"

Reduce dal palco di Sanremo, Elodie incontra il pubblico dell'Umbria

Anna Mazzamauro è "Divina". Doppio appuntamento e risate a non finire