eventi

Orvieto ricorda l'architetto Torquato Terracina

martedì 14 novembre 2017
Orvieto ricorda l'architetto Torquato Terracina

Opera del Duomo, Comune e Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto ricordano con tutta la cittadinanza la figura dell’Architetto Torquato Terracina, scomparso ad agosto 2017, alla soglia dei cent'anni. L’appuntamento è per sabato 18 novembre alle ore 16.30 in Duomo dove sarà celebrata la Santa Messa. Alle 17.30 presso la sala Emilio Greco del Museo MODO seguirà l’incontro pubblico intitolato "Ricordo di Torquato Terracina (1920-2017)", aperto dai saluti di Gianfelice Bellesini, Presidente dell’Opera del Duomo, del Sindaco di Orvieto, Giuseppe Germani e del rappresentante della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Sergio Finetti.

A parlare dello spessore culturale e professionale dell’architetto Torquato Terracina, fondatore dell’Istituto Storico Artistico Orvietano e fabbriciere dell’Opera del Duomo, e del suo impegno profuso nei molteplici incarichi pubblici ricoperti, da ultimo quello di presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e presidente della Consulta delle Fondazioni Casse di Risparmio dell’Umbria, sarà il Prof. Francesco Maria Della Ciana. L’incontro sarà coordinato da Giuseppe Maria Della Fina.

Torquato Terracina era nato ad Orvieto il 31 luglio del 1920. Laureato in Architettura all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” si era dedicato fin da subito alla professione, mantenendo e sviluppando contatti nelle realtà umbre e laziali. Fondatore dell’Istituto Storico Artistico Orvietano (Isao) nel 1944, divenne fabbriciere dell’Opera del Duomo, architetto della Cattedrale e nell’ambito del suo mandato si registrano i restauri del tetto dell’abside, dei mosaici della facciata, il rinnovamento dell’impianto elettrico, del sistema di illuminazione, sino alla conclusione dell’annosa vicenda delle porte bronzee di Emilio Greco, all'inizio degli anni settanta.

Tra le numerose cariche ricoperte: consigliere dell’ordine degli Architetti dell’Umbria, consigliere censore della Banca d’Italia di Viterbo, commissario di sconto del Monte dei Maschi di Siena, presidente delle Piccole e Medie industrie della Provincia di Viterbo, vice presidente dell’Uccel del Lazio. E’ stato prima presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto e presidente della Consulta delle Fondazioni Casse di Risparmio dell’Umbria. Era poi stato nominato presidente Onorario della Fondazione Cro e dell’Isao.

Commenta su Facebook