eventi

Traversata dei Monti Cimini con il CAI e incontro sui pericoli in montagna

martedì 17 ottobre 2017
di Davide Pompei
Traversata dei Monti Cimini con il CAI e incontro sui pericoli in montagna

Boschi di quercia lungo tutto il percorso della Via Cimina, parallela alla Francigena, alternati a splendidi castagneti da frutto, fino agli estesi prati di Poggio Nibbio, silenziosi protagonisti della natura dell'Alto Lazio. Da qui, la vista sul Lago di Vico accompagna per tutto il sentiero di mezza costa conducendo fino all'Eremo di San Girolamo.

E poi alla località Tre Croci, da cui prendere il treno per il rientro. La partenza, invece, è dal Piazzale della Stazione di Porta Romana, Viterbo, alle 8.30 di domenica 22 ottobre. Ritrovo alle 7.15 ad Orvieto Scalo, in Via Monte Peglia, nel parcheggio antistante il negozio "Elettricità Coscetta". Obiettivo: attraversamento di una parte dei Monti Cimini, un insieme di rilievi di origine vulcanica facenti parte dell'Antiappennino laziale, compresi tra i Comuni di Soriano nel Cimino, Ronciglione, Caprarola, Canepina e la frazione viterbese di San Martino al Cimino.

Distanza, quasi 24 chilometri. Dislivello, circa 700 metri. Durata, sei ore senza considerare le soste e il pranzo al sacco. È la proposta della Sottosezione CAI di Orvieto che indossa le scarpe da trekking e oltrepassa gli angusti confini di regione, per immergersi nella bellezza del foliage. Nella stessa giornata, sono previste anche l'escursione al Piccolo Anello di Villa Cahen, ad Allerona, e quella alla Grotta dei Cinque Laghi, sul Monte Nerone, rispettivamente a cura del Gruppo Escursionismo e del GSCO - Gruppo Speleologico CAI Orvieto.

In entrambi i casi, i soci CAI che intendono partecipare, entro giovedì 19 ottobre devono prenotarsi in sede, dove i direttori illustreranno il percorso e tutto ciò che sarà ritenuto utile per la buona riuscita dell’escursione stessa. I non-soci dovranno versare 7,81 euro come quota di una giornata di assicurazione. Per tutti, obbligo di scarponi da trekking e abbigliamento adeguato all'escursionismo e al periodo stagionale.

E se l'autunno incanta, "L'inverno sta arrivando. Pericoli in montagna e preparazione di una salita" è il titolo, dell'incontro pubblico, atteso per giovedì 26 ottobre alle 21.15 alla Fortezza Albornoz, nella Sede Sociale della sottosezione orvietana. A mettere in guardia sui rischi che corre chi pratica arrampicate sportivo ma non solo in ambiente montano, saranno il reggente Roberto Basili e il coordinatore della Commissione Alpinismo Enrico Millotti. L'evento è a cura del Gruppo GAO'S.

Per ulteriori informazioni:
Club Alpino Italiano – Sottosezione di Orvieto
Piazza Cahen – Interno dei Giardini Comunali – Fortezza Albornoz
342.0037898 – www.caiorvieto.it 

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"