eventi

Giuseppe Fiorello e Alessandro Pondi presentano "Chi m'ha visto"

lunedì 9 ottobre 2017
di Davide Pompei
Giuseppe Fiorello e Alessandro Pondi presentano "Chi m'ha visto"

"Se io sparisco che non torno più, che non mi trovano… tu che fai? Se mi cercano tutti poi ne parlano i giornali, se ne parlano i giornali poi ne parla la televisione, se ne parla la televisione ne parla la radio…". Nell'era dell'immagine e del successo effimero, la notorietà di un talentuoso turnista pugliese che ambisce alla vita da rockstar può passare anche per la sua scomparsa.

Sarà presente, invece, martedì 10 ottobre alle 20.30 al Cinema Multisala Moderno di Bolsena Giuseppe Fiorello, l'attore siciliano già applaudito nel 2015 al Teatro Mancinelli di Orvieto nei panni di Domenico Modugno, che qui presta il volto al chitarrista Martino Piccione nella commedia "Chi m'ha visto", in bilico tra parodia e storia vera, diretta dal regista ravennate Alessandro Pondi.

Reduce da tanti successi televisivi ma anche da pellicole come "Poli opposti" e "Uno, anzi due", entrambi del 2015, e ancora "Mio papà" (2014), "Breve storia di lunghi tradimenti" (2012), "Natale in Sudafrica" (2010) e "Bibo per sempre" (2000), sarà presente anche lui alla proiezione nella Città del Lago. Il lungometraggio arruola sul grande schermo anche un altro fuoriclasse come Pierfrancesco Favino e un'icona come Sabrina Impacciatore, oltre alla bellissima Mariela Garriga. Insieme, al servizio di un racconto, leggero e divertente.

Quello del calvario che compiono i tanti che cercano di sfondare tra le stelle della musica. L'appuntamento, organizzato dalla direzione del Cinema Multisala Moderno - promotore anche della rassegna estiva "CineCastello" diretta da Emiliano Leoncini, che ha traguardato quest'anno la sua sesta edizione, proponendo cinque pellicole all'ombra del Castello di Bolsena - si svolge con il Patrocinio del Comune e in collaborazione con Radio Verde Viterbo e Comitato Bolsena CineCastello.

"Piccione - anticipano - è un chitarrista che accompagna in tournée molti grandi della musica leggera italiana tra i quali Laura Pausini, Gianni Morandi e Jovanotti ma sebbene meriterebbe di conquistare la fama da solista, il suo ruolo da musicista è relegato nell’ombra. Dopo l’ennesimo tour, ritorna come sempre a Ginosa, suo paese d’origine dove ritrova l’anziana madre, i compaesani e gli amici di sempre che gli chiedono insistentemente quando si troverà un vero lavoro.

Solo l’amico fraterno Peppino Quaglia, lo scansafatiche fannullone del paese, lo supporta e lo aiuta a scomparire nel nulla per attirare su di sé l’attenzione dei media e delle televisioni. Si tratta di un film che accomuna la frustrazione di artisti di ogni genere che non riescono a sfondare perché al mondo d’oggi l’opinione pubblica è conformata dai media, dai social e dai reality, dove il macabro e lo scandalo fanno da protagonisti".

Commenta su Facebook

Accadeva il 11 dicembre

"ValorePaese". Immobili in concessione, con la promessa di rinascita

Pronta la prima area di sgambatura per cani, già previste altre due

Cena degli Auguri di Natale ed assemblea generale per l'Unitre

Vetrya Orvieto Basket d'autorità in casa della capolista

"Questa nostra Italia". In tanti a Orvieto per l'ultimo libro di Corrado Augias

Pulcinella

Orvieto FC, la prima squadra ritorna in vetta. Momento magico per la società

Orvieto Comune Europeo dello Sport 2017, la tribuna dello Stadio ha il tetto bucato

Quella faccenda lunga della "Settimana Corta"

Comitato Pendolari Roma-Firenze: "Delusi dall'assessore Chianella"

L'Orvietana mette paura alla capolista

In Via Vecchietti torna il Mercatino di Natale della Solidarietà

Pagamento mensa e trasporti, il bollettino arriva a casa

Torna "Valner.In.A.Box", il regalo che non dimentica l'Umbria post sisma

"Campioni in Cattedra" con il Coni, Alessio Foconi alla Scuola Primaria "Barzini"

Gli studenti dell'Istituto Comprensivo a "Mezzogiorno in famiglia"

Televisori sintonizzati su Raitre, Orvieto in onda su "Geo&Geo"

Assemblea regionale di "Potere al Popolo Umbria"

XXV Convegno Internazionale di Studi su Storia e Archeologia dell'Etruria

Prestiti "ad occhi chiusi" in biblioteca per un invito alla lettura a sorpresa

Guasto meccanico all'ascensore del sottopasso ferroviario

In 350 sulla Rupe per la tre giorni di "Orvieto Tango Winter"

Consulta per il sociale e Consulta giovani al Villaggio di Natale con la mostra di pittura

Medaglia d'Oro alla Protezione Civile, sede umbra collegata per la cerimonia

Raffiche di vento e pioggia, si moltiplicano gli interventi dei Vigili del Fuoco

Giornata di studio all'Unitus, Lazio terreno fertile per il futuro