eventi

A "Il Teatro delle Famiglie" è la volta de "L'Arca Avversa"

martedì 23 febbraio 2016
A "Il Teatro delle Famiglie" è la volta de "L'Arca Avversa"

Dopo l’accoglienza favorevole dei burattini di Valerio S. Saccà, la rassegna “Il Teatro delle Famiglie” curata dal Teatro Null Officina culturale della Regione Lazio i porti della Teverina, prosegue domenica 28 febbraio alle ore 17,30 all’Auditorium di Castiglione in Teverina con uno spettacolo sul mito del diluvio universale, “L’Arca avversa”. A proporlo è la Compagnia Il Teatro delle condizioni avverse di Poggio Mirteto, Officina culturale della Bassa Sabina e Residenza multidisciplinare della Regione Lazio.

Che gli animali (in questo caso i bambini) entrino nell'arca per un avventuroso viaggio guidato da due buffe figure: il Mozzo e Valentana la Capitana. I due protagonisti, alle prese con la famosa "Arca Avversa" - comandata un tempo dal Comandante Avverso - sono pronti a mettere in salvo tutte le specie animali da un nuovo diluvio universale che sembra sopraggiungere da un momento all'altro... Incredibili storie, giunte da ogni parte del mondo e nascoste da tempo immemore nella stiva dell'Arca, lentamente riaffiorano, raccontando così agli animali dell'Arca e ai protagonisti stessi il primo diluvio universale.

Arrivano così a incontrarsi e a confrontarsi storie e popoli che, avendo come comune denominatore il tema del Diluvio mostrano le meravigliose differenze di come il tema venga trattato: il diluvio australiano dovuto ad una rana che ride, il diluvio babilonese avvenuto come punizione di un Dio infastidito dal baccano degli umani, il diluvio di Deucalione e Pirra nella mitologia greca, la leggenda Senegalese della fine del mondo... Il viaggio tanto agognato dalla buffa coppia inizia già nell'Arca attraverso queste storie che li porteranno, sebbene ancora ormeggiati in un Porto italiano, ad attraversare vari punti della Terra.

Il progetto teatrale de Teatro delle condizioni avverse, è nato dallo studio e la ricerca di testi mitologici, ed è adatto a bambini dai 5 ai 10 anni, ma che coinvolge e diverte anche genitori e nonni. Prendono parte allo spettacolo Tiziano Perrotta e Valentina Piazza, Regia Lidia Di Girolamo, il testo è di Andrea Maurizi. Ingresso € 3,00 bambini, adulti € 5,00. A ogni spettacolo verrà estratto a sorte un libro per l’infanzia, offerto dalla cartolibreria Arcobaleno. Info: 347.1103270 – www.iportidellateverina.it

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 13 dicembre

Ludovico Cherubini strepitoso a Spoleto, fa suo l'Open Regionale Assoluto di Spada Maschile

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

A grande richiesta al Mancinelli torna per il sesto anno "Canto di Natale"

All'Unitus si parla di "Evoluzione delle tecnologie in ambito digitale" e "Project Management"

Promozione della lettura, sì della Regione allo schema di protocollo d'intesa con l'Associazione italiana biblioteche

"Disagio e pregiudizio minorile", convegno in sala consiliare su bullismo e violenza

Un aquilone, forse

Di fiori

Il colonnello Maurizio Napoletano alla guida del Comando militare dell'Esercito Umbria

Concerto Baratto per la Caritas. Maurizio Mastrini al Teatro degli Avvaloranti

Un'ordinanza del sindaco vieta l'accesso alla frazione di Pornello per motivi di sicurezza

Consumo di alcolici, i dati dell'indagine "Passi" nel territorio

In sala consiliare c'è il convegno su minori stranieri non accompagnati

All'Auditorium Comunale va in scena "Il Presidente, una tragica farsa"

Ussi Umbria si conferma campione d'Italia. Finale dedicata a Dante Ciliani e ai terremotati

"Natale in Musica", tutti i concerti della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta il Comune di Orvieto nel consiglio direttivo di Felcos Umbria

Via le auto da Piazza della Pace, c'è la pulizia straordinaria

"Venite Adoremus". Concerto in Duomo della Corale "Vox et Jubilum"

Giornata di Studio per la Polizia Locale, tanti gli argomenti affrontati

Sei incontri per "Stare bene a scuola e a casa". Via al corso promosso da Iisacp, Orviet'Ama e Sert

Milano, troppo Milano o forse no

Elegia per una morte cattiva

Percorrevo con te una assolata

"Lazio in gioco", l'Istituto "Leonardo da Vinci" per il contrasto alla dipendenza da gioco d'azzardo

"Natale sicuro", la polizia intensifica il controllo del territorio