eventi

Prima nazionale al Mancinelli per Giulio Scarpati e Valeria Solarino in "Una giornata particolare"

venerdì 12 febbraio 2016
Prima nazionale al Mancinelli per Giulio Scarpati e Valeria Solarino in "Una giornata particolare"

Prima nazionale al Teatro Mancinelli di Orvieto per lo spettacolo "Una giornata particolare" che sabato 20 febbraio alle 18 e domenica 21 febbraio alle 17 porta sul palco due attori del calibro di Giulio Scarpati e Valeria Solarino.

Un ambiente chiuso, due grandi protagonisti, due storie umane che si incontrano in uno spazio comune in cui sono “obbligati” a restare, prigionieri. Fuori il mondo, la Storia, di cui ci arriva l’eco dalla radio. Un grande evento che fa da sfondo alle vicende personali dei due protagonisti, in una giornata, il 6 maggio 1938, che sarà particolare per tutti. Mentre la Roma fascista è in festa per l’arrivo di Adolf Hitler in visita al Duce, in un angolo della città più lontano dai fasti, in un edificio popolare, Antonietta, casalinga spenta e frustrata madre di sei figli, cresciuta nel culto del Duce, incontra casualmente per la prima volta il suo gentile vicino di casa, Gabriele, ex annunciatore radiofonico omosessuale perseguitato dal regime fascista. Dopo la diffidenza iniziale, il loro rapporto si trasforma in affetto e comprensione. Nel 1977 Ettore Scola ne realizza un capolavoro cinematografico con Sophia Loren e Marcello Mastroianni che riceve ambiti premi sia a livello nazionale che internazionale.

“Abbiamo deciso di mettere in scena Una giornata particolare – afferma la regista Nora Venturini - superando timori e scrupoli verso il capolavoro cinematografico originale, perché a ben guardarla la sceneggiatura di Scola e Maccari nasconde una commedia perfetta. Un ambiente chiuso, due grandi protagonisti, due storie umane che si incontrano in uno spazio comune in cui sono “obbligati” a restare, prigionieri. Fuori il mondo, la Storia, di cui ci arriva l’eco dalla radio. Un grande evento che fa da sfondo a due piccole storie personali, in una giornata che sarà particolare per tutti”.

UNA GIORNATA PARTICOLARE

di Ettore Scola e Ruggero Maccari
adattamento Gigliola Fantoni con Toni Fornari
e con Guglielmo Poggi, Anna Ferraioli, Elisabetta Mirra, Paolo Minnielli
scena Luigi Ferrigno
luci Raffaele Perin
regia Nora Venturini

Biglietti da 10 a 30 euro + prevendita. 0763.340493 biglietteria@teatromancinelli.it

Per ulteriori informazioni:

www.teatromancinelli.com

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 febbraio

Viola le misure di prevenzione, nei guai un 48enne

Al via le iscrizioni per i nuovi primi livelli Ais

Incontro su "Territorio e sviluppo con i bandi comuni. Immigrazione e sicurezza"

Passeggiata ecologica a risparmio energetico per "M'illumino di meno"

La Zambelli Orvieto si gode il momento, parola di Jasmine Rossini

Paletti, budini e borberi anti-estetici, il Circolo Sel "perplesso e deluso"

A Palazzo Orsini, le "Frequenze" di Stefano Cianti & Tony Ranocchia

I tassisti rilanciano con il Comune: "Ora il servizio di radio-chiamata”

Barberini rassegna le dimissioni. "E' venuto meno il rapporto fiduciario"

A colloquio con Maurizio Galimberti, dalle più grandi gallerie d'arte a "Mutamenti 2016"

Entra in vigore a marzo la nuova disciplina di turnazione dei Taxi

"Nessuno tocchi i lupi". Più di 3500 firme per la petizione per salvare lupi e cani randagi

Marini dispiaciuta ma intenzionata a fare chiarezza

Flamini (Prc): "Si dimetta anche la Marini, elezioni subito"

Differenziata vicino al 65% per i Comuni dove Cosp ha avviato il porta a porta

In corso all'Ambasciata d'Italia a Praga il confronto con i tour operator cechi

Continuano le aggressioni dei lupi. Per la Cia è allarme rosso in tutta la regione

Sel: "Non ci interessano i giochi di potere dentro il Pd, ma il diritto alla salute"

Prorogato il termine per le domande di iscrizione all'Elenco regionale delle imprese

Il giorno della civetta

Kino-Workshop, al Centro Viva si proietta "Film Blu"

Ciprini (M5S): "Priorità ai cittadini e non alla spartizione delle poltrone"

La Terra del Sorriso, una "Comunità Ospitale" ai limiti del Comune...

Non paghiamo le tasse al nero