eventi

Torna l'iniziativa "L'insalata della nonna" dedicato alle erbe spontanee mangerecce

martedì 24 marzo 2015
Torna l'iniziativa "L'insalata della nonna" dedicato alle erbe spontanee mangerecce

Per il terzo anno consecutivo, torna "L'insalata della nonna: erbe spontanee mangerecce come riconoscerle e consumarle". L'appuntamento si rinnova sabato 28 e domenica 29 marzo, con il primo di tre appuntamenti teorico-pratici su l'identificazione, la raccolta e i consigli sull’uso di piante commestibili dell'alto Lazio.

"In questo primo appuntamento - anticipano gli organizzatori - scopriremo insieme quali sono le erbe tardo invernali-primaverili che possono essere trovate nei nostri prati, come possono essere raccolte e consumate senza pericolo, riconoscendole tra le tante che popolano i campi.

Si inizia sabato pomeriggio dalle 14:30 alle 16:30 e si prosegue domenica per altri iscritti sia la mattina 10:30 alle 12:30, sia nel pomeriggio dalle 15:30 alle 17:30. Gli altri appuntamenti sono previsti per sabato 6 e domenica 7 giugno; sabato 10 e domenica 11 ottobre. Tutti gli appuntamenti sono a prenotazione obbligatoria (da effettuarsi entro e non oltre il venerdì precedente all'evento), con un costo di 7 euro a partecipante.

I partecipanti saranno seguiti passo passo nel riconoscimento delle erbe e avranno a disposizione tutto il materiale bibliografico del Museo del fiore, un manuale cartaceo ricco di approfondimenti e fotografie che aiuteranno nella ricerca e un appendice con tante gustose ricette da realizzare con le erbe. Per l'evento è possibile richiedere la creazione di un pacchetto turistico. Collegandosi alla pagina www.etul.it/tour è possibile scegliere tra una vasta gamma di strutture agrituristiche per soggiornare ad Acquapendente e partecipare agli incontri.

 

Per ulteriori informazioni:

Cooperativa L’Ape Regina tel: 0763-733065 oppure Centro Visite Comune Acquapendente

Numero Verde gratuito: 800-411.834 interno zero (mart.-sab. 9:00-13:00/16:00-19:00; dom. 9:30-12:30); email: info@museodelfiore.it

 

Commenta su Facebook