editoriale

Non tutti i corsi sono fantasma

lunedì 15 dicembre 2003
di Maria Raffaella Polegri, Professional Training.

In relazione a quanto è stato ultimamente pubblicato in vari quotidiani rispetto alle indagini su presunti corsi fantasma nell'orvietano, mi sono sentita in dovere di precisare alcune cose.
Rappresento la Professional Training, un'agenzia di formazione orvietana che esercita dal 1999, principalmente con corsi riconosciuti della Regione Umbria gestiti dalla Provincia di Terni.
Sono qui per esternare il nostro disappunto per i fatti avvenuti ultimamente e la nostra totale estraneità a tali vicende, non vorremmo che tutto questo caos possa penalizzare il nostro lavoro, che si è sempre svolto sotto la tutela e la vigilanza della Provincia di Terni e soprattutto ci tengo a rendere noto che non tutti gli Enti di formazione tendono alla truffa e al raggiro.
Confermiamo che la Provincia di Terni è molto attenta a chi eroga formazione, finanziata e non, siamo costantemente soggetti a verifiche di vigilanza che accertano la qualità e soprattutto la validità di quanto noi facciamo.
Non è facile il nostro lavoro soprattutto non è facile per chi chiede formazione riconoscere chi vende "fumo" e chi svolge la propria attività con correttezza e professionalità come noi facciamo, combattendo ove ci è possibile, chi offre formazione in modo approssimativo e con poca "chiarezza".
Dunque non è bene generalizzare soprattutto quando a farne le spese è chi come noi lavora da anni e con sacrificio in un campo dove vi assicuro, non regala niente nessuno.

 

P.S. La redazione di Orvietonews non ha "generalizzato" nel dare conto di questa notizia. Si è semplicemente mantenuto riservato il nome della società coinvolta poichè esso non era stato ufficialmente fornito dalle fonti autorizzate, salvo poi renderlo noto dopo che la Provincia lo aveva citato.

La Redazione


Questa notizia è correlata a:

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 marzo

Gli affreschi restaurati del Pastura, i progetti nel nome di Livio Orazio Valentini

Liceo Classico, Livia Racanella finalista alle Olimpiadi di Italiano

A Palazzo Simoncelli, al suono dei Notturni di Chopin

La Zambelli Orvieto ritrova tre punti contro Olbia ed è ottava da sola

Avviso d'asta pubblica per l'alienazione di reliquati stradali di proprietà del Comune

Orvietana sottotono, dominata dal Cannara

L'Arci sarà il soggetto che aiuterà il Comune a progettare lo Sprar

Nuova vita per la Biblioteca. Riorganizzato il catalogo, aperto il sito web e programmato un calendario di eventi

Approvata la proposta di adesione a "I Borghi più belli d'Italia"

Nuova illuminazione. Lattanzi: "Valorizza il borgo antico e migliora la sicurezza"

Nel Lazio arriva il Distretto tecnologico per i beni e le attività culturali

"Il CdA di TeMa si sta faticosamente, ma consapevolmente, impegnando"

Il Lions Club promuove l'orientamento con la Scuola Carabinieri Forestali

Può l'intelligenza artificiale superare quella umana? Se ne parla all'Unitus

Rifiuti Umbria, giallo delle osservazioni degli Amici della Terra sparite in Regione

Via alla campagna "Progetto Mimosa". Nelle farmacie umbre un aiuto per le donne vittime di violenza

"Pulizie di Primavera" con il Comitato spontaneo "21 Marzo 2018 - Puliamo Viterbo"

Nebbia

Ortensia

Londra

"La donna per la musica" nella Sala Aldo Capitini

Art Bonus, in Part Bonum. Alla ricerca del Mecenate (del Tempo) perduto

Attestato di solidarietà all'appuntato Franco Scopigno per aver salvato una donna