editoriale

Nel contesto provinciale, ad Orvieto un sindaco Ds

domenica 12 ottobre 2003
di Segreteria Ds Terni.

Si č svolta a Terni la riunione della Direzione Provinciale dei Democratici di Sinistra.

La discussione, ampia e approfondita, si č conclusa con l’approvazione unanime della relazione del segretario di Terni Gianluca Rossi , delle analisi e delle proposte in essa contenute.

Si e’ espresso innanzitutto un giudizio di forte preoccupazione sulla fase politica nazionale, caratterizzata dall’impotenza del governo ad affrontare i temi strategici dell’innovazione, dello sviluppo e della coesione sociale, ed acuita dalla miscela esplosiva di populismo, demagogia e deriva democratica che ne accompagna l’agire concreto.

Appare ormai evidente la necessita’ di una alternativa di governo, da realizzarsi sul terreno delle riforme, e della nuova forma da assegnare al profilo politico, programmatico e organizzativo del centro sinistra.

Servira’ per questo porre in essere uno sforzo inedito e straordinario per sostenere le idee – forza dello schieramento dell’alternativa non solo a livello nazionale , ma anche a livello regionale e locale.

Per questo i Democratici di Sinistra della Provincia di Terni intendono innanzitutto rafforzare il livello della direzione politica con un progetto condiviso in ambito provinciale e con la costituzione della Federazione Provinciale durante la fase di svolgimento del prossimo Congresso nazionale previsto per l’autunno del 2004.

I Punti prioritari di forte unita’ e solidarieta’ politica di questo percorso condiviso sono costituiti :

Dalla comune valutazione che il nuovo Statuto dell’Umbria debba prevedere l’elezione diretta con voto congiunto del Presidente della Regione dell’Umbria, e una nuova legge elettorale che assicuri un riequilibrio pieno della rappresentanza dei collegi provinciali e delle aree territoriali della regione nel nuovo Consiglio Regionale.

Dalla cornice progettuale e programmatica definita dai tavoli territoriali del Patto per l’Innovazione, lo Sviluppo e la Coesione sociale dell’Umbria, avente come obiettivo l’avvio di un processo di forte integrazione politica , economica e dei servizi da concludersi entro pochi mesi.

Dal comune impegno perche’ gli obiettivi del Patto di Territorio per il rilancio dell’AST possano essere conseguiti attraverso il confronto con la Thyssen Krupp che trovera’ un punto alto di verifica a partire dal 15 Ottobre prossimo .

Al centro dell’attenzione dei Democratici di Sinistra della provincia di Terni e’ stata anche la riflessione sull’appuntamento elettorale della prossima primavera, rispetto al quale, muovendo da una valutazione ampiamente positiva dell’operato delle giunte di centrosinistra, e’ emerso l’orientamento unanime a chiedere la riconferma della guida istituzionale al Comune di Terni e alla Provincia di Terni e la conferma di una guida DS al Comune di Orvieto, nel quadro del rispetto di un equilibrio politico di valenza regionale, costruito nel 1999, che si e’ dimostrato vincente e gratificante per i risultati conseguiti.

Questi i contenuti e le proposte sulle quali si e’ manifestata una forte e unanime convergenza della direzione Provinciale che ha infine conferito ai quattro segretari coordinatori il mandato a rappresentare l’organismo al tavolo di confronto con le altre forze del centrosinistra della Provincia e a contribuire a definire per i prossimi appuntamenti politici che riguarderanno l’intera dimensione regionale percorsi programmatici ed equilibri di coalizione adeguati .


Questa notizia è correlata a:

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre