editoriale

Siamo nell'Ulivo, ma non siamo uguali agli altri.

venerdì 26 settembre 2003
di Andrea Scopetti

Le recenti evoluzioni politiche che stanno caratterizzando in questi ultimi mesi il centrosinistra ci fanno immenso piacere, visto che spingono sempre di più l’Ulivo verso l’unità e si propongono, come fine ultimo, la costruzione di un nuovo polo democratico e riformista che, da sempre è l’obiettivo strategico degli aderenti al Circolo della Margherita "Il Movimento".

Lo stato di quiescenza e assoluta inattività della coalizione e dei partiti che governano Orvieto contrasta oggi in modo ancor più stridente che in passato, con i positivi sviluppi della discussione politica a livello nazionale.

A differenza della situazione nazionale, ci sembra che ad Orvieto i partiti del Centrosinistra non perdano l’occasione per acuire le differenze e ricercare tutti i pretesti affinché si renda impossibile qualsiasi apertura di un confronto, serio e franco, sui veri temi che sono all’ordine del giorno.

Nel 1999 il centrosinistra si presentò alle elezioni fortemente diviso; una divisione che per gli allora "i Democratici" nasceva da un problema essenzialmente di metodo circa le modalità di scelta del candidato a sindaco e la formulazione del programma.

Agli originari problemi sul metodo si sono poi aggiunti, in questi anni, i grandi problemi sulle scelte amministrative compiute dall’attuale giunta, sistematicamente messi in luce dal coerente, costruttivo, brillante lavoro dei nostri consiglieri.

Tutte le tematiche che si sono affrontate in questi anni, dalla discussione sul PRG, a quella sui rifiuti, passando per i vari temi come Complanare, Elettrosmog, Urbanistica, spazi verdi, Centro Commerciale Despina, Parcheggio di via Roma, Parco ex SMEF ecc.., non solo hanno messo in evidenza le carenze di quest’amministrazione ma hanno accentuato, proprio per la mancanza di una capacità di confronto e di mediazione, le fratture all’interno del centrosinistra, tanto da farci pensare che questa incapacità sia stata voluta perché funzionale al mantenimento del controllo dei soliti pochi sulla scena politica locale.

Orvieto, negli anni novanta, si era distinta come anomalia positiva rispetto allo stato della politica nazionale, grazie all’apertura del confronto tra diversi partiti, alla ricerca dell’unità, alla costruzione di un innovativo centrosinistra.

Oggi Orvieto si sta trasformando a ritmo crescente in anomalia negativa, contraddistinta dalla totale chiusura del confronto, della partecipazione, della discussione e dall’aumento delle divisioni.

Siamo fortemente preoccupati dall’incapacità della coalizione di governo della città a fermare questo trend negativo, che ci porterebbe, alle elezioni amministrative del prossimo anno in condizioni ancora peggiori rispetto a quelle del ‘99, con evidenti rischi per le ricadute che ciò comporterebbe.

Il tutto è peggiorato dall’isolamento che si sta, creando intorno al centrosinistra di Orvieto rispetto al centrosinistra regionale.

Ribadiamo le nostre intenzioni di lavorare anche ad Orvieto per un Ulivo unito, rinnovato e innovativo che possa cambiare i metodi di gestione amministrativa degli ultimi anni e che sappia rilanciare la città attraverso un progetto e un "programma di Coalizione", che sia elaborato con forme avanzate di rapporto diretto tra coalizione e città.

Ci auguriamo che inizi fin da subito un aperto confronto nella coalizione di centrosinistra e in particolare nella Margherita che, essendo il nuovo partito del panorama politico, ha l’obbligo di farsi promotore di un nuovo modello d’amministrazione che permetta anche ad Orvieto di camminare verso quel soggetto politico unitario e riformista che dia il via alla piena realizzazione della costruzione dell’Ulivo.

È dovere di tutti noi agire in modo che il sogno di una costruzione politica seria, fattiva, condivisa e moderna che sappia esprimere una capacità amministrativa di alto livello, non naufraghi nel pantano degli interessi di chi non ha saputo guidare la politica e l’amministrazione del nostro comune e del nostro comprensorio.


Questa notizia è correlata a:

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 giugno

Discarica "Le Crete" e mercurio nel fiume Paglia, gli impegni della politica

Nuova pavimentazione per la Bagnorese, autovelox lungo la Strada del Piano

Orvieto riscopre Gianni Rodari. Nominati i due rappresentanti in seno al cda del centro

Orvieto rinsalda l'amicizia con Marostica e manda in archivio le feste medievali 2016

Luoghi del Cuore FAI, basta un click per salvare l'Orto di San Giovenale

Prima seduta del nuovo consiglio comunale a Parrano, approvati tutti i punti

Si insedia il consiglio comunale. L'ordine del giorno della prima seduta

Il teatro entra a scuola, due classi si mettono in gioco

Servizio civile, ai nastri di partenza il progetto "Coriandoli di storie"

Tutti insieme a pulire il paese. Proceno inaugura le "Domeniche del borgo"

Enoteca regionale, convenzione con il Comune e il Consorzio dei vini per la gestione

Lega Nord riporta "Le Crete" in Regione. Si discute l'impiego del georadar alla discarica

Orvieto, l'Umbria e l'ascesa del MoVimento 5 Stelle

"Convegno 'La strada del mercurio', Enel convitato di pietra"

Poste, Regione e Comuni verso l'accordo. Più servizi integrati e gli uffici rimangono aperti

Taglio del nastro della nuova sede per la Cna Umbria del Comprensorio Orvietano

Riccardo Nencini presenta "Il fuoco dentro: Oriana e Firenze"

"Strade per l'integrazione", un progetto per il trasporto sociale di persone con disabilità psichica

Tamponamento sul ponte dell'Adunata. Illesi i conducenti, traffico in tilt

Lavori sul ponte del Carcaione, modifiche alla viabilità a Ciconia

Cittadino indignato: "Pago il doppio per un servizio porta a porta che non mi è erogato"

"Musonio l'Etrusco" di Luciano Dottarelli all'Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani

Cava di Pietrara, Orvieto produrrà gli atti di presa visione

Caso quote Bpb, c'è l'incontro con i capigruppo consiliari

Infiltrazioni d'acqua piovana al PalaPapini, Sacripanti (Gm) sollecita

Differenziata, la proposta. Codici a barre ai mastelli precedentemente in uso?

Approvata la rimodulazione del piano di riequilibrio e uscita anticipata dal predissesto

Gnagnarini replica a Pizzo: "L'ex assessore trascura piccoli ma decisivi particolari"

Circolo ricreativo culturale ed Ancescao insieme per la "Festa del Lago"

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni