editoriale

Dobbiamo essere grati al Tar e a Conticelli

martedì 27 maggio 2003
di Donatella Bericotto
Parcheggio di Via Roma: per la prima volta il TAR dell’Umbria boccia un’Amministrazione Comunale. Vorrei ringraziare pubblicamente il Consigliere Maurizio Conticelli, anche a nome di quanti lo hanno sottoscritto e sostenuto, che come privato cittadino, solo in forza del proprio nome e dei propri soldi ha coraggiosamente ostacolato il precipitoso evolversi della costruzione del parcheggio, gi dato in appalto.

Ritengo che la variazione di eventi nello scenario della nostra Citt, come la recente riconsegna della ex Caserma Piave al Comune di Orvieto, debba essere presa in seria considerazione e valutata come possibile alternativa senza nostalgici attaccamenti al “Progetto Orvieto”. Ritengo anche che l’eventuale ritardo della realizzazione della quarta fase della Mobilit Alternativa sia da attribuire alla mancata approvazione di uno specifico ed obbligatorio piano attuativo, motivo che ha fornito le basi del ricorso in oggetto.

Del resto non riesco a cogliere “l’irreparabile danno alla comunit orvietana” ad opera dell’ odierna sentenza del TAR dell’Umbria, “danno che non potr mai essere risarcito”, il concetto di danno non condivisibile in quanto nasce come interpretazione parziale e punitiva. Il danno, semmai, esiste dove esistono gli sprechi, gli spazi inutilizzati, le risorse improduttive.

Voglio sperare che questa pausa forzata possa contribuire ad un riesame e ad una migliore progettualit, tenendo nel dovuto conto, le reali esigenze dei cittadini.

Questa notizia è correlata a:

Commenta su Facebook