editoriale

Come si diventa brigatisti a mezzo stampa

venerdì 19 luglio 2002
di Fausto Cerulli
Di come si diventa brigatisti a mezzo stampa ( che, in confronto, Kafka scriveva favole per bambini scemi). Una mattina l’avvocato C., il quale ha l’abitudine insana di cominciar male la giornata sfogliando i giornali, viene attirato da una notizia in prima pagina su un quotidiano pi libero degli altri.

Si parla di una telefonata tra due brigatisti, intercettata dalla Digos, in cui uno dei due spiega all’altro come e qualmente abbia una talpa in Procura, in quel di Roma, e quella talpa un pm di punta del pool antiterrorismo. La notizia, per s, non sarebbe del tutto eccezionale: ma il nostro avvocato, leggendo le parole intercettate, si accorge che appartengono a lui, e che l’interlocutore un suo cliente. Si stropiccia gli occhi e legge ancora: il bravo giornalista non ha dubbi, uno dei brigatisti, quello che dice di chiamarsi Fausto, per certo un brigatista molto noto, Fausto Marini.

Il giorno stesso il pm di che trattasi querela il quotidiano di che trattasi, e fa presente che uno dei brigatisti telefonici proprio l’avvocato C., impegnato in una conversazione pi che lecita con un suo cliente. A questo punto L’avvocato C. si mette l’anima in pace: tutto chiaro. Resta il mistero della intercettazione, ma oggi, con buona pace di Rodot, siamo tutti costantemente intercettati.

Ma il giorno dopo il quotidiano insiste: va bene, abbiamo sbagliato, non era Fausto Marini, ma l’avvocato C. E dunque secondo una logica kafkiana, l’avvocato C. diventa un avvocato brigatista, che conosce i segreti del Palazzo e li usa per preparare qualche sfracello. L’avvocato C. comincia a impensierirsi. Telefona al quotidiano, minaccia querele, chiede spiegazioni. La spiegazione arriva il giorno dopo, e che spiegazione… Il nostro quotidiano pubblica un’intervista ad un tale che si professa comunista, e che dice di sapere che l’avvocato C., con quella telefonata intercettata, aveva dato l’ordine di far scoppiare una bomba nei dintorni del Viminale. Sciocchezzuole….Il titolo dell’articolo eloquente.

“ L’avvocato Fausto parla al telefono……ed a Roma scoppiano le bombe”. Notate la finezza dei puntini sospensivi, sospensivi ed ammiccanti. A questo punto entra in ballo il professor avvocato Taormina, detto il prezzemolo, il quale chiede la radiazione dell’avvocato C. dall’ordine degli Avvocati, ed un processo per direttissima al piemme menzionato nella intercettazione.

A questo punto l’avvocato C. decide di incazzarsi leggermente; chiede ed ottiene di poter parlare a Radio Radicale, d del pennivendolo al giornalista dello sccop, d del furfante al “ comunista “intervistato, e chiede al professor Taormina di occuparsi di mafia, che il suo ramo dorato.

A questo punto uno si aspetterebbe che il quotidiano chiedesse scusa, ammettesse di aver preso un abbaglio: ma purtroppo gli imbecilli sono Anche testardi. E dunque insiste, anche se sempre pi fievolmente. E l’avvocato C. pensa che tutto sia finito. Nada de nada. Un sabato mattina, verso le !2, riceve una telefonata sul cellulare: entro le 15 deve essere alla Procura di Roma. Parola d’ispettore della Digos. L’avvocato C. sa che una convocazione cos fatta vale come un due a briscola. Ma decide di andare lo stesso, per chiarire una volta per tutte.

I corridoi della Procura di Roma, in un sabato pomeriggio afoso, sono ovviamente deserti,e l’avvocato C. viene notato da due carabinieri; i quali, ovviamente, gli saltano addosso e gli chiedono i documenti e vogliono sapere che ci fa, a quell’ora, in Procura. L’avvocato C. spiega che stato convocato, ma loro non ci credono, e lo prendono sottobraccio e lo accompagnano all’ufficio del Procuratore Capo. Per fortuna una segretaria che conosce l’avvocato C. chiarisce tutto. E l’avvocato C. pu essere interrogato. Per due ore, ed luglio ed sabato, e l’aria condizionata non funziona.

Il resto segreto istruttorio, e l’avvocato C. pensa di rispettare quel segreto. Il Professor Taormina, visto che avvocato e professore e prezzemolo, non ha segreti. E scrive, sempre su quel quotidiano pi libero degli altri, che l’avvocato C. stato sottoposto ad uno stringente interrogatorio: e lascia intendere che non stato ammanettato solo perch conosce qualche giudice compagno di merende brigatiste.

Il seguito alla prossima sparata. Giornalistica. Alla prossima bomba. A mezzo stampa.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 ottobre

"Frantoi Aperti" compie vent'anni. Eventi a macchia d'olio nei borghi dell'Umbria

"Autunno. Archeologia, Arte, Architettura", quattro incontri alla Rocca dei Papi

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello e cede il passo a Caserta

Liste d'attesa...di morire

Orvieto FC, secondo anno di iscrizione a tutti i campionati della Figc

Gloria in Excelsis Deo

A Sferracavallo Dom Quix realizza un'opera murale dedicata ad Aldo Netti

"Festa dell'Aria". Parrano BioDiversa riflette su qualità dell'aria e cambiamenti climatici

Erasmus+, tra gli studenti che partecipano anche quelli dell'Agrario di Fabro

"Il Governo eroghi risorse necessarie alla gestione dei servizi da parte della Provincia"

Pampepato, via al percorso per il riconoscimento della certificazione Igp

"World Francigena Ultramarathon", domenica l'arrivo dei partecipanti

Volatili

Nuova sede di Cittaslow International, incontro con il presidente Stefano Pisani

La Fondazione "Peres center for peace" premia la presidente della Regione Catiuscia Marini

Zambelli Orvieto scontenta ma pronta a lavorare per migliorare

Sì della giunta al Piano per il passaggio a tariffa puntuale sui rifiuti

Amerina, convenzione tra Comune e Provincia per concessione di aree di pertinenza stradale

Sì al progetto per opere di urbanizzazione in vocabolo Fosso Fanello

Giornate della Castagna, nel secondo weekend arriva il Palio degli Asini

Rinnovato il Consiglio Provinciale dell'Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Perugia

"Ospedale da campo. Memorie di un medico cattolico dalla guerra di Libia a Caporetto"

Il punto di Guido Barlozzetti: "Una brutta notizia"

Riscaldamento in Via Scalza, Olimpieri (IeT): "In assenza di interventi Ater, provveda il Comune"

"La Libreria dei Sette di Orvieto compie 95 anni...e adesso rischia la chiusura. Parliamone!"

Autunno ricco di proposte alla Biblioteca Comunale

Il Boni pronto a volare. Aperta la campagna abbonamenti, via alla nuova stagione teatrale

Sogni incrociati

Bollette pazze, Olimpieri (IeT) chiede conto con un'interpellanza dell'accaduto

L'Istituto Agrario di Fabro vola in Sicilia per conoscere la cooperativa "Lavoro e non solo"

Le impressioni di capitan Serena Ubertini dopo l'esordio vincente della Zambelli Orvieto

Uffici postali. Gori: "Bene tavoli confronto regionale, impegno comune evitare riduzioni servizio"

Ceramica, Paola Biancalana e Andrea Miscetti sul podio del concorso "Il segno del tempo"

Forza Italia: "Acquapendente invasa dai topi, c'è troppa immondizia in giro"

In marcia con la Polisportiva verso la chiesa della Madonna di Loreto

Le tre slide mancanti di Palazzo Chigi

"Senza Monete" compie tre anni. Festa all'Emporio del Riuso e dello Scambio

Per "Lezioni di Storia" al Teatro Mancinelli arriva Alberto Mario Banti

Mano tesa tra la Scuola di Musica "Casasole" e la Filarmonica "Mancinelli"

Sicurezza all'ex caserma Piave con "Crash Scene. Indicazioni Salva Vita"

Dopo otto anni torna il "Bollettino sulla situazione economica e sociale dell'Area Orvietana"

Case popolari, c'è il bando. Per la presentazione delle domande c'è tempo fino al 29 novembre

FotograMia

Giubileo, in corso le iniziative per le Settimane della Misericordia

Torna l'Operazione Mato Grosso. Giovani al lavoro a sostegno dell'America Latina

"Aspettando Halloween". Festa alla sala parrocchiale della Segheria

"Non c'è sicurezza senza prevenzione". Sul tavolo, le criticità del territorio umbro

Ritrovato l'uomo smarrito nei boschi. Terzo caso in quindici giorni

Orvietana, faccia a faccia con i due fratelli Fillippo e Giuliano Avola

Al frantoio Cecci di Monterubiaglio torna "Pane e Olio". Le degustazioni si fanno solidali

Ilaria Alpi si è suicidata?

"Arte sui muri. Street art e urban art". Giornata di studi all'Università della Tuscia