economia

Fondazione per il Csco: "I debiti calano da 4 anni e le nuove attività aumentano"

mercoledì 5 dicembre 2018
Fondazione per il Csco: "I debiti calano da 4 anni e le nuove attività aumentano"

"Stando alle cronache giornalistiche sull’approvazione del bilancio consolidato del Comune, per alcuni consiglieri comunali l’unica notizia utile sul Centro Studi sarebbe sempre la solita: ovvero la pesante situazione debitoria. Dimenticando di specificarne la natura pregressa.

La notizia, invece, è che questa istituzione cittadina, quasi ventenne, ha da qualche anno invertito la rotta producendo utili ricorrenti, riducendo sensibilmente il proprio indebitamento pregresso e, soprattutto, tornando a dare impulso positivo all’attività culturale e scientifica della Città. Tutto ciò, è bene ribadirlo, al netto del contributo che annualmente il Comune (eccezion fatta per il 2014 quando non ci fu alcun contributo comunale) ha destinato alla Fondazione stessa. L’attuale Consiglio di Amministrazione ha infatti ritenuto il pareggio e l’utile di bilancio presupposti fondamentali per richiedere adesioni ed investimenti a terzi, Comune incluso.

Dalla tabella che segue si evincono con molta chiarezza i positivi risultati economici degli ultimi quattro esercizi.Un dettaglio dei conti che però potrebbe, per i critici ad oltranza, sembrare ben poca cosa se non raffrontati al tenore delle attività ereditate e, soprattutto, alle nuove iniziative messe in atto in questi quattro anni, che stanno producendo un rinnovato rilancio in termini di ruolo e risultati del Centro Studi.

Proseguendo con la disamina dei conti è utile analizzare il dato riferito al Patrimonio Netto che risulta dai bilanci ed in particolare per il bilancio dell’esercizio 2017 che, sempre a quanto risulta dalla cronaca del Consiglio, è stato estrapolato in maniera errata. Il Patrimonio Netto è il risultato della differenza tra le attività e le passività del bilancio. Come è noto quello del Centro Studi è negativo sin dagli esercizi precedenti al 2013.

In primo luogo, il Patrimonio Netto che risulta dal bilancio dell’esercizio 2017 non ha un saldo negativo di 605.000 euro bensì di 578.000 euro. Uno scarto di 27 mila euro.

Ancora più importante è andare a vedere come si è evoluto il saldo negativo del Patrimonio Netto, partendo dal bilancio dell’esercizio 2014 fino a quello dell’esercizio 2017, vale a dire nel periodo di gestione di questo Consiglio di Amministrazione:

Bilancio 2014    Patrimonio Netto negativo          664.000 €

Bilancio 2015    Patrimonio Netto negativo          633.000 €

Bilancio 2016    Patrimonio Netto negativo          605.000 €

Bilancio 2017    patrimonio Netto negativo          578.000 €

In quattro anni l’attuale Consiglio di amministrazione ha così diminuito il saldo negativo del Patrimonio netto pregresso ereditato per complessivi 86.000 euro.

Il secondo dato importante da chiarire è l’importo del debito complessivo della Fondazione ed anche in questo caso è utile la valutazione dinamica, vale a dire in che modo si è evoluto il complessivo indebitamento del Centro Studi considerando lo stesso periodo di cui sopra.

Ai fini della precisa individuazione del debito complessivo, il bilancio va letto analiticamente in due aspetti sostanziali: il primo è che tra le passività c’è un importo di “Fondi per rischi e oneri” per 45.000 euro che non rappresenta un vero debito, ma un accantonamento prudenziale che fu stanziato contabilmente nel bilancio 2014 stante la situazione finanziaria piuttosto confusa che era maturata precedentemente al 2013. Accantonamento che si è rivelato poi molto appropriato visto che si sono successivamente manifestati debiti fuori bilancio maturati precedentemente al 2013 per circa 25.000 €.

Altro aspetto sostanziale da considerare nel calcolo dell’indebitamento sono i crediti che risultano dal bilancio, intendendo ovviamente crediti effettivamente maturati ed effettivamente incassati dopo la chiusura dell’esercizio.

Ecco quindi come si è evoluto l’indebitamento netto del Centro Studi nello stesso periodo 2014 – 2017

Conti alla mano quindi è evidente una riduzione dell’indebitamento, nel periodo 01/01/2015 – 31/12/2017,  di 60.383 euro.

In chiusura quindi è chiaro che chi affermi che “… i debiti al Centro studi dal 2102 sono aumentati” dice il falso e, volendo avere un minimo di benevolenza, gli si potrebbe obbiettare che non conosce la materia di cui parla.

Un’ulteriore annotazione, anch’essa di valore sostanziale, riguarda la composizione e la scadenza dei debiti. Nel 2013 l’intera esposizione del Centro Studi era formata da debiti scaduti per i quali i creditori reclamavano il pagamento immediato. Oggi quello stesso indebitamento è tornato sotto controllo grazie ad un piano di rientro dilazionato in un arco di tempo, a oggi, che va dai 5 ai 12 anni. Ovviamente, il valore ad oggi di passività a lungo termine, per dare conto della loro valenza finanziaria, dovrebbe essere calcolato scontandone il valore alla data corrente. A titolo meramente esemplificativo, ipotizzando un'unica scadenza media ad otto anni ed utilizzando la struttura dei tassi a scadenza dei titoli governativi italiani, il valore ad oggi delle passività risulterebbe di circa 420mila euro.

Ci corre l’obbligo, viste le critiche pressapochiste sul punto, di segnalare come sotto il profilo finanziario la condizione attuale e le prospettive future del Centro Studi siano molto diverse da quelle ereditate nel 2014.

In conclusione, per chi invece ha lamentato una scarsa trasparenza e controllo dei conti e della gestione caratteristica della Fondazione, ricordiamo che ogni anno il Consiglio di amministrazione illustra pubblicamente il  bilancio consultivo e la programmazione delle attività in una conferenza stampa. A ciò si aggiunge che detti bilanci, una volta approvati, sono depositati presso il Comune e liberamente consultabili".

Fonte: Fondazione per il Centro Studi Città di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 febbraio

Serena Autieri, doppia principessa del popolo. Al Lyrick, "Diana & Lady D"

Interventi antisismici sui beni culturali. Oltre 2 milioni di euro a Orvieto, più di 18 nella Tuscia

Concorso fotografico "Quel filo sottile…che ci unisce"

Pd Orvieto: "Apprezzamento e soddisfazione per il finaziamento del Mibact"

"No alla geotermia, difendiamo il nostro territorio"

Arriva il ticket online per Civita, la presentazione nello spazio Lazio Innova

Confcommercio: "Occorrono un metodo rigoroso e risorse certe per rilanciare il turismo"

"Monastero Invisibile", una rete di preghiera diocesana per tutte le vocazioni

Cafè Loti in "concerto al buio" al Teatro Boni per "M'illumino di meno"

Gianna Paola Scaffidi e Rosario Galli al Teatro Boni sono "Prigionieri al 7° piano"

"Oltre i confini della pena". Quando il lavoro cambia i destini delle persone

Il Museo Geologico e delle Frane guida le scuole della Teverina alla scoperta del territorio

La Confraternita di San Martino raccontata da Colombo Bastianelli

Museo vulcanologico e illuminazione pubblica spenta un'ora per "M'illumino di meno"

Dal Gal ternano fondi per la Chiesa di San Giovanni Battista e strutture adiacenti

Nella Chiesa di San Giovenale l'ultimo saluto a Marcella Rotili

Sarà l'Unione dei Comuni a gestire le funzioni in carico alla Provincia

Presentata alla Camera dei Deputati la mostra che porta Campo della Fiera in Lussemburgo

Testamento Biologico, registro delle dichiarazioni in Comune

Festival dello Street Food, non c'è l'accordo per l'edizione 2018

Aperte le iscrizioni al Corso di percezione visiva per appassionati di fotografia

Verini (Pd): "Un intervento di grande rilievo"

Comune e Opera del Duomo: "Riconoscimento importante per la tutela della città"

Piazza del Popolo senza auto dal 24 marzo. Orvieto per Tutti: "L'agorà è altrove"

Orvieto FC, sfida contro il Clt per aprire la seconda parte del Campionato

Al Palazzo dei Sette "Riformare la politica in Umbria, in Italia, in Europa"

Spazi pubblici ad associazioni private? Olimpieri (IeT) presenta un'interpellanza

"La traduzione plastica dell'anima". Si presenta il libro dedicato all'arte di Antonio Ranocchia

Brillano stelle tifernati al Premio per la Danza "Città di Orvieto"

La Zambelli Orvieto continua a stupire ed espugna Chieri

Alla Bottega Michelangeli, il FAI Giovani apre "I luoghi di Orvieto che devi proprio scoprire"

Sole e itudine

La Vetrya Orvieto non trova le contromisure, la Favl straripa

"Analytiques and Reflections upon Orvieto". La Kansas State University in Italy alla Bottega Chioccia Tsarkova

"Quando i soldi ci sono, e tanti, ma i risultati lasciano a desiderare...."

“Economia e politica in dialogo”, nell’incontro di Nova Civitas

Edilizia residenziale pubblica, revocata la sospensione delle assegnazioni nei Comuni fuori dal "cratere" sisma

Sanità, avviata la partecipazione sul regolamento per accreditamento strutture sanitarie e socio sanitarie

Triplicate le presenze ai musei del territorio, boom di visitatori nel 2016

"Erborando" all'Orto Botanico Rambelli. Corso per riconoscere le piante commestibili

Sisma, la Regione attiva tre tavoli per la ricostruzione e lo sviluppo delle zone colpite

"Invito a palazzo da Donna Olimpia". Conferenza-incontro e momento conviviale

Furti, truffe e prostituzione preoccupano gli orvietani: “Aumentate i controlli”

"Umbria Jazz Spring" a Terni. "Così si potenzia l'offerta turistica in Umbria"

Quattro nuovi cantieri. "Le risposte ai cittadini arrivano dai lavori in corso"

"L'arte del narrare. Il significato della fiaba di tradizione popolare"

Arriva Umbria Jazz Spring, a Terni 14-17 aprile

Terremoto, Confindustria propone di estendere la "no tax area" anche ad altre zone umbre

Letteralbar e Comune indicono il premio letterario per racconti e poesie brevi a tema libero

Lavori al Palazzo dei Sette, traffico vietato lungo corso Cavour

Il tennis dà spettacolo. Via al Torneo Open BNL 2017 al Club Opensportvillage

Palloncini bianchi per l'ultimo saluto a Laura. "Solo Dio conosce la verità"

Il Ricordo di Luca Coscioni. Note dopo il VI Congresso dell’Associazione Coscioni, Salerno 15-17 Febbraio

Medaglia d’oro al merito civile a Luca Coscioni. Il Sindaco di Orvieto comunica l’intenzione di avviare l’iter

Le iniziative dell'Umbria alla Bit di Milano

Luca Coscioni. Combattente per la vita. Orvieto

Disabili penalizzati da una cultura poco attenta. Odg in Provincia della Sinistra Arcobaleno per l'attuazione della convenzione ONU

Sabato 23 febbraio nella chiesa della Madonna della Cava Concerto della Scuola di Musica 'Adriano Casasole'

Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni : superata quota 100

Nuovo traguardo per l’Uisp Scherma Orvieto. L’atleta Ceccaroni 3° a Salerno al Trofeo nazionale “Montepaschi Vita”

Un atto di indirizzo del Consiglio per dare maggiore valenza al Giorno del Ricordo e ad altri particolari eventi del Novecento. Lo sollecita il sindaco Mocio rispondendo a un'interpellanza di AN

Approvate in Consiglio l'acquisizione dell'ex Ospedale e la relazione del Sindaco sulla valorizzazione del patrimonio pubblico a Orvieto

Riqualificazione urbana da Piazza Cahen alle aree commerciali di Corso Cavour nel PUC 2008 del Comune di Orvieto

Dalla Protezione Civile oltre un milione e 500 mila euro per interventi di difesa idraulica e ripristino di aree in frana

Sicurezza sul lavoro: se ne parla sabato 23 febbraio con il Sottosegretario alla Salute Gian Paolo Patta in un'iniziativa della Sinistra Arcobaleno

Festival dei Complessi Bandistici Umbri: domenica al Mancinelli secondo appuntamento di Scorribanda. Alle ore 18,00 il Concerto Musicale di Cannara

A Roma fino al 2 marzo gli inquietanti tableaux di Gregory Crewdson. Unica tappa europea del fotografo americano