economia

C'è il bando per la promo-commercializzazione del Trasimeno

venerdì 19 ottobre 2018
C'è il bando per la promo-commercializzazione del Trasimeno

“Un nuovo strumento che evidenzia l’impegno della Regione per lo sviluppo del territorio del Trasimeno attraverso un programma specifico di investimenti con risorse finanziarie importanti della programmazione comunitaria 2014-2020, 1.800.000.00 euro”. Lo ha riferito il vice presidente della giunta regionale con delega al turismo Fabio Paparelli, al Teatro Caporali a Panicale durante l’incontro con gli operatori turistici e le associazioni di categoria per illustrare i criteri del bando per la costruzione e la promo-commercializzazione dei prodotti turistici “Le pievi e i sentieri del Trasimeno”, “Trasimeno lago felice” e “Vivi il Trasimeno” di prossima pubblicazione approvati dalla Giunta con delibera n. 1134 del 15 ottobre 2018. Insieme a Paparelli anche il sindaco di Panicale Giulio Cherubini e il direttore allo sviluppo economico e attività produttive della Regione, Luigi Rossetti. 

Prosegue la collaborazione tra i gli 8 Comuni del Trasimeno (Castiglione del Lago, Città della Pieve, Magione, Paciano, Panicale, Passignano, Piegaro e Tuoro), attraverso l’Unione che si è costituita nel 2016 ma con una storia alle spalle iniziata con il Piano regionale di sviluppo 1982-1985 e più recentemente rinnovata con un “Contratto di paesaggio”. La definizione dei criteri del bando proposto dall’assessore è avvenuta dopo una fase di condivisione e partecipazione con i sindaci dei Comuni coinvolti, gli operatori turistici e le associazioni di categoria.  “Un’operazione – ha detto Paparelli - che per i Comuni del Lago rappresenterà un’opportunità per una crescita qualitativa dell’offerta turistica in una logica di integrazione e valorizzazione dei principali attrattori culturali, paesaggistici ed enogastronomici”.

Nel febbraio del 2015 la Regione Umbria ha individuato gli otto Comuni per avviare le procedure relative al Progetto integrato d’area del bacino del Trasimeno e definito l’entità delle risorse da mettere a disposizione per un importo parti a 15 milioni di euro, di cui 5,5 milioni provenienti dal POR FESR, 2 milioni dal POR FSE e 7,5 milioni dal PSR FEASR).  “L’avviso che sarà pubblicato nei primi giorni di novembre 2018 – ha concluso Paparelli - è finalizzato al coinvolgimento delle strutture ricettive alberghiere, extralberghiere e all’aria aperta che, insieme alle eccellenze produttive del territorio, si prestano ad offrire un soggiorno indimenticabile in Umbria”.

In occasione dell’incontro a Panicale per illustrare il bando di prossima pubblicazione, l’assessore regionale ha ricordato anche l’approvazione dei criteri degli avvisi “Family” e “Wedding” che permetteranno la riqualificazione e l’ammodernamento di strutture che puntano al mercato delle famiglie e dei matrimoni con strutture e servizi dedicati (delibere 1132/2018 e 1133/2018 del 15 ottobre 2018).

I criteri. I soggetti destinatari dei benefici saranno le imprese già titolari di autorizzazione all’esercizio delle seguenti strutture ricettive: alberghi classificati 1 e 2 stelle, che intendo realizzare strutture alberghiere da classificare 3 o 4 stelle; alberghi classificati 3 e 4 stelle; country house; campeggi; camping village; case e appartamenti per vacanze; ostelli per la gioventù; associate nella forma del consorzio o della società consortile, già costituiti alla data di pubblicazione del Bando nel B.U.R., o di contratto di rete nella forma di “rete soggetto”, costituiti o costituendi, che assume il ruolo di capofila. L'aggregazione proponente il progetto deve essere costituita da almeno sette imprese ammissibili, beneficiarie di contributo, per la realizzazione dei prodotti “Le pievi e i sentieri del Trasimeno” e “Trasimeno lago felice” e da almeno dodici imprese ammissibili, beneficiarie di contributo, per la realizzazione del “Prodotto Trasimeno”, associate nella forma di consorzio o di società consortile costituito o di contratto di rete, nella forma di “rete soggetto”, costituito o costituendo, che realizzano interventi anche strutturali.

La spesa ammissibile dei progetti delle singole imprese, non inferiore ad € 50.000 e non superiore ad € 400.000,00 è finalizzata alla riqualificazione delle strutture ricettive attraverso l’adeguamento delle stesse alla costruzione dei prodotti turistici “Le pievi e i sentieri del Trasimeno”, “Trasimeno Lago Felice” e “Vivi il Trasimeno”. Le spese ammissibili dei progetti delle singole imprese sono finalizzate all’innalzamento degli standard di qualità delle strutture ricettive alberghiere classificate tre e quattro stelle, al passaggio di classificazione delle strutture ricettive alberghiere classificati 1 e 2 stelle che intendo realizzare strutture ricettive alberghiere 3 e 4 stelle, all’innalzamento degli standard di qualità delle strutture ricettive: country house, campeggi, camping village, case e appartamenti per vacanze e ostelli per la gioventù.

La spesa ammissibile del progetto di promo-commercializzazione per ciascuno dei prodotti, “Le pievi e i sentieri del Trasimeno” e “Trasimeno lago felice” dovrà essere non inferiore ad € 60.000 e non superiore ad € 110.000, mentre la spesa ammissibile del progetto di promo-commercializzazione per il prodotto “Vivi il Trasimeno” dovrà essere non inferiore a € 70.000 e non superiore a € 140.000.

Sono ammissibili proposte progettuali “Le pievi e i sentieri del Trasimeno” che prevedano spese ammissibili non inferiori a € 600.000,00 e non superiori ad € 1.100.000 per ogni aggregazione, di cui l’importo non superiore a € 110.000 è da destinare al progetto di promo-commercializzazione. Le predette proposte progettuali sono costituite dal progetto di promocommercializzazione e dagli interventi delle singole imprese che partecipano alla stessa aggregazione.

Sono ammissibili proposte progettuali del “Trasimeno lago felice” che prevedano spese ammissibili non inferiori a € 800.000 e non superiori ad € 1.400.000 per ogni aggregazione, di cui l’importo non superiore a € 110.000 è da destinare al progetto di promo-commercializzazione. Le predette proposte progettuali sono costituite dal progetto di promocommercializzazione e dagli interventi delle singole imprese che partecipano alla stessa aggregazione.

Sono ammissibili proposte progettuali “Vivi il Trasimeno” che prevedano spese ammissibili non inferiori a € 1.400.000 e non superiori ad € 2.500.000 per ogni aggregazione, di cui l’importo non superiore a € 140.000 è da destinare al progetto di promo-commercializzazione. Le predette proposte progettuali sono costituite dal progetto di promocommercializzazione e dagli interventi delle singole imprese che partecipano alla stessa aggregazione.

Il contributo per i progetti di promo-commercializzazione è concesso a fondo perduto nel rispetto di quanto previsto dal Reg. (UE) n. 1407/2013 aiuti de minimis, nella misura del 70% della spesa ritenuta ammissibile Il contributo per i progetti delle singole imprese è concesso a fondo perduto nel rispetto di quanto previsto dal Reg. (UE) n. 1407/2013 aiuti de minimis, nella misura del 70% della spesa ritenuta ammissibile.

Fonte: Regione dell'Umbria

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 novembre

Guida Michelin 2018, brillano le stelle di "Casa Vissani", "La Parolina" e "Castello di Fighine"

Lo specchio etrusco con i Dioscuri esposto all'Antiquarium Comunale

"Un mondo di fiabe", letture ad alta voce nelle Scuole Primarie

"Alta Velocità e miglioramento del trasporto ferroviario locale. Serve un impegno concreto"

Karate, al via stagione agonistica Fik 2017-2018 con la quarta Golden Cup

Vicenda parcheggi: insinuazioni inaccettabili

Dalla storia medievale, idee e spunti per la Orvieto del futuro

Assemblea regionale sulla sicurezza sul lavoro di Cgil, Cisl e Uil

Al castello di Bartolomeo la storia di Invernizzi, 40mila chilometri e cinque continenti in sella alla sua bici

Gli allievi dell'Istituto Alberghiero coinvolti nel progetto "Identità e territorio"

Firmato l'accordo di programma per il nuovo svincolo in uscita dal raccordo Perugia - Bettolle

Nuova auto per la Polizia Locale. Impegno su sicurezza e controllo del territorio

Fondo utenze deboli, prorogato al 31 dicembre il termine ultimo per presentare domanda di ammissione

Proposta della candidatura di Fausto Cerulli al prossimo Premio Nobel per la Letteratura del 2018

La Vetrya Orvieto Basket ritrova la vittoria tra le mura amiche

Roberto Burioni presenta il libro "La congiura dei somari"

"Orvieto StreetArt" presenta l'opera dedicata ad Aldo Netti

Weekend ricco di soddisfazioni per l'Orvieto FC

"Nessun impianto di Css a Orvieto", Nevi chiede dimissioni a Germani

Ancora un successo per Francesco Barberini con il suo nuovo video in Piemonte

Don Eugenio Campini è ufficialmente il nuovo parroco di Allerona Scalo

L'Albero dei Diritti mette radici nel giardino dell'Asilo Nido "Il Grillo Parlante"

Orvieto celebra la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne

Sì al progetto per la gestione associata delle funzioni, Porano Comune capofila

Germani scrive al CorSera: "Servizi al cittadino e aree interne, apriamo un dibattito"

Lavori sugli immobili, traffico temporaneamente interrotto in Via Alberici e Via Filippeschi

Orvieto commemora la figura di Padre Chiti, generale dei Granatieri e soldato di Dio

Baschi verdi, cerimonia conclusiva del corso. Modifiche alla viabilità in Piazza XXIX Marzo

"Umbria, il tuo regalo di Natale". Presentata la nuova campagna di promozione turistica

Acea in commissione, verso il superamento di inceneritore e discarica

"Visti da vicino". Mostra nella Collegiata dei Santi Giovanni e Andrea Apostoli

Riqualificazione della stazione, presto il via libera delle FS all'inizio dei lavori

Parrano riflette su "La tutela delle donne nel mondo del lavoro"

Mister Fatone carica l'Orvietana in vista del Subasio

La parete della Scuola dell'Infanzia ospita il murale "L'albero che suona" di Salvatore Ravo

Si presenta "Presenze ebraiche in Umbria meridionale dal medioevo all'età moderna"

Un Lucca inarrestabile piega Azzurra Iemmeci 63 a 47

20 novembre, Giornata mondiale dell'Infanzia: in Italia non tutto è da festeggiare

Pendolari: il nuovo orario non tiene fede agli impegni. Gli amministratori si mobilitino per salvare il salvabile

Altra Città presenta un'interpellanza sui disagi del nuovo orario e sollecita il Consiglio Comunale aperto richiesto dai pendolari

Le biblioteche come servizio per gli amministratori locali: seminario di formazione/informazione. Mercoledì 21 novembre a Palazzo dei Sette

I problemi dei pendolari orvietani in un ordine del giorno del gruppo misto provinciale di Sinistra Democratica

Emma Dante a Orvieto per 'Migrazioni' con 'Il festino': storia di un'esistenza difficile

Basket. Colpo di scena in Azzurra Iemmeci: Angelo Bondi subentra in panchina a Massimo Verdi

Nuovo orario ferroviario, niente passi in avanti. Ora basta: i pendolari umbri in stato di agitazione

Concluse le semifinali di Sanremolab: ecco i quaranta ammessi in finale

Butto, aggiornato o riciclo integrato?

Gemellaggio in onore di sua maestà il Tartufo

Forza Italia Orvieto rilancia la battaglia contro la tassa del Consorzio di bonifica Val di Chiana

A fine novembre le 'Seconde giornate cardiologiche Orvietane' : un evento scientifico sempre più qualificato

'Sacro sono': musica ed enogastronomia di qualità per il Natale nell'Amerino. Presentata in Provincia la prima edizione

Servizio idrico: accelerare i tempi sulla nuova proposta di legge. Un odg del Consiglio provinciale

Eclatante vittoria della Coar femminile sullo Scheggia 10 a 4