economia

"Orvieto per Tutti" fa le pulci ai dati. "La politica turistica è ancora incerta"

lunedì 9 luglio 2018
"Orvieto per Tutti" fa le pulci ai dati. "La politica turistica è ancora incerta"

L'Associazione "Orvieto per Tutti" prosegue nell'azione di raccolta dati, cercando di affinare per quanto possibile la loro precisione. E sul proprio sito, con tanto di tabelle, pubblica un quadro di raffronto dei flussi turistici dei primi quattro mesi del 2018, rapportati allo stesso periodo degli anni precedenti (sino al 2011), mettendo in evidenza due situazioni che ritiene essenziali.

"La prima, quella generale - argomenta - frutto della raccolta dei dati complessivi che rileviamo mensilmente dai dati forniti dal Servizio Turistico in base ai prospetti elaborati dalla Regione Umbria e che esprime un valore complessivo ma, di fatto falsato in termini di differenze percentuale.

La seconda, quella che riteniamo più valida, si riferisce ad uno schema (scaturito dagli stessi dati) cui sono state sottratte le presenze del 2018 riferite alla strutture ricettive extralberghiere che si sono registrate a partire dal 1° Agosto 2017, in virtù dell'entrata in vigore della nuova legge regionale sul turismo e che, fino a tale data, non venivano considerate ai fini statistici.

Da questo raffronto scaturisce essenzialmente che:

Il Mese di Aprile ha visto un calo complessivo delle presenze per tutto il movimento ricettivo pari al -3.65% (è invece +12.02% se si considerano appunto le strutture di nuova registrazione); gli arrivi anch'esse con il segno negativo pari a -9.11% (contro il -0.68% senza le dette strutture).

I primi 4 mesi dell'anno registrano un aumento complessivo riferito al periodo precedente pari al 12.37% ma con una tendenza pericolosamente in calo dato che a gennaio avevamo un +40.74%; tale tendenza è legata probabilmente al fatto che i mesi di gennaio/febbraio 2017 oltre a subire lo stop post sisma, ha visto anche l'incidenza delle condizioni metereologiche particolarmente disagiate.

Riteniamo, quindi, che una giusta lettura dei dati possa essere fatta esclusivamente raffrontando situazioni analoghe in termini di numero di strutture considerate e non, come da mesi riscontriamo che avviene, valutando i dati complessivi che danno una dimensione diversa dei flussi. Basti considerare che le strutture ricettive extralberghiere di nuova registrazione hanno visto, nei primi 4 mesi del 2018, quasi 6800 presenza pari al 12% circa del totale del periodo.

Discorso analogo se ci riferiamo ai risultati emersi nei giorni scorsi per ciò che riguarda i dati statistici del mese di Maggio 2018, rapportato allo stesso periodo dell'anno precedente. Il dato ufficiale parla di aumento delle presenze di tutto il movimento ricettivo del Comune di Orvieto pari a +36.19%, con un incremento pari a +19.28% per il movimento alberghiero e +60.56% per il movimento extralberghiero.

Dati, anch'essi, che riteniamo debbano essere correttamente letti ed interpretati solo dopo la scrematura dei risultati ottenuti dalle nuove strutture extralberghiere registrate dopo il 1 Agosto 2017; proprio in virtù di questi risultati, che hanno determinato per il solo mese di Maggio una registrazione di circa 3460 presenze nel settore extralberghiero i dati statistici, seppur positivi, vengono riveduti al ribasso con un incremento solo del +17.69% (pari a 22012 presenze su 18703 del 2017) riferito a tutto il movimento ricettivo.

Si noti, quindi, che le presenze delle nuove strutture extralberghiere sono un valore sostanziale nel mese in esame, tanto è che scremate le stesse si giunge ad un incremento pari a +15% circa invece del 60% come riportato nei dati pubblicati in questi giorni. Riteniamo quindi che i dati debbano essere letti così come da noi esposto così da rendere un quadro più attinente alla situazione e poter valutare in maniera più incisiva lo stato del comparto turistico che, seppure positivo, vede il 2018 ancora con numeri negativi in termini di presenze rispetto allo stesso periodo del 2015 e 2016 (presisma) e con un trend di crescita in ribasso rispetto al bimestre gennaio/febbraio.

trionfalismi di questi giorni aumentano le nostre preoccupazioni nelle valutazioni sulla salute del settore turistico, poiché emerge chiaramente che i nostri suggerimenti non sono stati presi in considerazione dall'Amministrazione, quando invece si continua a palesare una soddisfazione dei risultati circa una politica turistica che ad oggi è estremamente incerta e che, sopratutto, non dimostra chiaramente il rapporto causa/effetto tra detta politica ed risultati ottenuti".

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità