economia

Fibra ottica, verso la realizzazione di reti per la banda ultralarga

lunedì 12 febbraio 2018
Fibra ottica, verso la realizzazione di reti per la banda ultralarga

Il Comune di Orvieto ha recentemente sottoscritto la convenzione con Infratel Italia S.p.a. per la realizzazione di reti in fibra ottica per la banda ultralarga sul territorio comunale e, proprio venerdì 9 febbraio, ha promosso presso la Sala Consiliare, l’incontro tecnico coordinato dall’assessore ai lavori pubblici Floriano Custolino incentrato sulla tipologia delle lavorazioni e sulle autorizzazioni necessarie a norma del Dlgs 104/2017 (integrativo del Dlgs 152/2006), per la realizzazione di infrastrutture in fibra ottica per la banda ultralarga sui territori comunali dell’Orvietano attingendo a fondi pubblici.

All’incontro, hanno partecipato funzionari regionali, rappresentanti della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, amministratori, tecnici e responsabili della società appaltante Open Fiber SpA.  Come è noto, il 3 marzo 2015 il Consiglio dei Ministri ha approvato la “Strategia italiana per la Banda Ultra Larga” con l’obiettivo di colmare il ritardo digitale del Paese sia sul piano infrastrutturale che su quello dei servizi, in linea con gli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea.

Nel maggio del 2015 Infratel Italia, società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico, ha avviato una consultazione per l’aggiornamento della mappa della disponibilità di connettività a Banda Ultralarga. L’Italia è così risultata divisa in due cluster distinti: aree sulle quali gli operatori hanno manifestato interesse ad investire direttamente (cosiddette aree “a successo di mercato” o “aree nere”) e aree sulle quali si ritiene necessario finanziare gli interventi con fondi pubblici (cosiddette aree “a fallimento di mercato” o “aree bianche”).

Per la riduzione del digital divide, l’Italia ha quindi deciso di stanziare:
- 2,2 miliardi di euro a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020, assegnati con delibera CIPE del 6 agosto 2015 n. 65;
- 2 miliardi di euro a valere sui fondi FESR e FEASR, che sono stati oggetto di specifici accordi di programma e relative convenzioni operative per il loro utilizzo.

Nel corso del 2016, Infratel ha indetto due differenti bandi per la progettazione, realizzazione, manutenzione e gestione di una banda ultra larga per le “aree bianche”, entrambi aggiudicati alla società Open Fiber SpA.  La Regione Umbria rientra all’interno della seconda gara Infratel con un valore pari a circa 21 milioni di euro da parte dello Stato, e circa 24,6 milioni di Euro di investimento regionale. Nello specifico, aderendo alla convenzione Infratel/Regione Umbria, il Comune di Orvieto rientra all’interno della Fase 1 del progetto, ovvero quelle aree che vengono ritenute a “fallimento di mercato” dove, oltre a cablare fibra ottica nelle infrastrutture già esistenti, al fine di ridurre al minimo i disagi, saranno create nuove “dorsali” di fibra per raggiungere e servire con fibra ottica circa 3000 unità immobiliari.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 ottobre

Premio ai Manetti Bros. al quinto Festival del Cortometraggio "Filoteo Alberini"

Quindici punti all'ordine del giorno per la nuova seduta del Consiglio Comunale

Eventi "da paura" al Moby Dick di Orvieto Scalo. Si inizia con la mostra "Joker: Caos & Follia"

Federconsumatori: "Pendolari ancora penalizzati e la Regione non risponde"

"In Biblioteca", letture a tempo di rock e focus sulla beat generation

Il sottosegretario del Mibact Ilaria Borletti Buitoni in visita al Castello di Alviano

Azzurra Ceprini manca l'appuntamento, Alghero domina

Michela Ciarrocchi commenta la prima vittoria della Zambelli Orvieto

"Tre sere d'autunno", rassegna al femminile. Natalia Magni porta in scena "Un cottage tutto per sé"

Le Crete. "Immediata, la convocazione della Commissione Capigruppo"

Riparte "I Venerdì della Biblioteca". Domenico Starnone presenta il libro "Scherzetto"

La rivista Mastro Pulce sceglie il crowdfunding. Come diventare sostenitori

Nuovo progetto ampliamento 2° Calanco, Cecchini: "Comune sarebbe disponibile"

De Vincenzi (RP) sui rifiuti: "Umbria da cuore verde d'Italia a discarica a cielo aperto"

Premio "Umbria in Rosa 2017". Quindici, le donne umbre che riceveranno il riconoscimento

"Biblioteche come luogo di comunità e conoscenza"

Volantinaggio al "Gualterio". Solidarietà dell'amministrazione comunale alla dirigenza

Al Palazzo del Popolo la conferenza dell'Associazione HHT per la Teleangectasia Emorragica Ereditaria

Sì del Consiglio Provinciale al Piano di riorganizzazione della rete scolastica e offerta formativa

Orvieto tra le dieci città dell'Umbria che aderiscono alla Giornata Regionale della Sicurezza Stradale

"Viabilità e parcheggi, per quell'idea di città che non si intravede all'orizzonte"

Nevi (FI): "Smentite le promesse della Giunta Marini. E i 5 Stelle dove sono?"

Sarà recepito anche in Umbria il protocollo Anci-Fnsi sugli uffici stampa pubblici

Associazione Stampa Umbra, eletto il nuovo direttivo. Marco Baruffi presidente

Lotta all'evasione fiscale, rafforzati gli interventi da parte del Comune

Via al ciclo di conferenze "Un caffè con la storia". Il calendario degli incontri

"Corso internazionale per accoglienza e gestione flussi profughi e rifugiati"

Allarme Libreria dei Sette. Qualche considerazione e qualche domanda a Gnagnarini

Le scuole di 11 Comuni in campo per "Conoscere il Lago di Bolsena"

"Governo e Poste Italiane penalizzano i cittadini, i sindaci si uniscano e dicano no!"