economia

Fibra ottica, verso la realizzazione di reti per la banda ultralarga

lunedì 12 febbraio 2018
Fibra ottica, verso la realizzazione di reti per la banda ultralarga

Il Comune di Orvieto ha recentemente sottoscritto la convenzione con Infratel Italia S.p.a. per la realizzazione di reti in fibra ottica per la banda ultralarga sul territorio comunale e, proprio venerdì 9 febbraio, ha promosso presso la Sala Consiliare, l’incontro tecnico coordinato dall’assessore ai lavori pubblici Floriano Custolino incentrato sulla tipologia delle lavorazioni e sulle autorizzazioni necessarie a norma del Dlgs 104/2017 (integrativo del Dlgs 152/2006), per la realizzazione di infrastrutture in fibra ottica per la banda ultralarga sui territori comunali dell’Orvietano attingendo a fondi pubblici.

All’incontro, hanno partecipato funzionari regionali, rappresentanti della Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria, amministratori, tecnici e responsabili della società appaltante Open Fiber SpA.  Come è noto, il 3 marzo 2015 il Consiglio dei Ministri ha approvato la “Strategia italiana per la Banda Ultra Larga” con l’obiettivo di colmare il ritardo digitale del Paese sia sul piano infrastrutturale che su quello dei servizi, in linea con gli obiettivi dell’Agenda Digitale Europea.

Nel maggio del 2015 Infratel Italia, società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico, ha avviato una consultazione per l’aggiornamento della mappa della disponibilità di connettività a Banda Ultralarga. L’Italia è così risultata divisa in due cluster distinti: aree sulle quali gli operatori hanno manifestato interesse ad investire direttamente (cosiddette aree “a successo di mercato” o “aree nere”) e aree sulle quali si ritiene necessario finanziare gli interventi con fondi pubblici (cosiddette aree “a fallimento di mercato” o “aree bianche”).

Per la riduzione del digital divide, l’Italia ha quindi deciso di stanziare:
- 2,2 miliardi di euro a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione (FSC) 2014-2020, assegnati con delibera CIPE del 6 agosto 2015 n. 65;
- 2 miliardi di euro a valere sui fondi FESR e FEASR, che sono stati oggetto di specifici accordi di programma e relative convenzioni operative per il loro utilizzo.

Nel corso del 2016, Infratel ha indetto due differenti bandi per la progettazione, realizzazione, manutenzione e gestione di una banda ultra larga per le “aree bianche”, entrambi aggiudicati alla società Open Fiber SpA.  La Regione Umbria rientra all’interno della seconda gara Infratel con un valore pari a circa 21 milioni di euro da parte dello Stato, e circa 24,6 milioni di Euro di investimento regionale. Nello specifico, aderendo alla convenzione Infratel/Regione Umbria, il Comune di Orvieto rientra all’interno della Fase 1 del progetto, ovvero quelle aree che vengono ritenute a “fallimento di mercato” dove, oltre a cablare fibra ottica nelle infrastrutture già esistenti, al fine di ridurre al minimo i disagi, saranno create nuove “dorsali” di fibra per raggiungere e servire con fibra ottica circa 3000 unità immobiliari.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"